Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 11, 2020

Scroll to top

Top

Non le pagano lo stipendio, infermiera si svena e muore - Diritto di critica

Morire per uno stipendio. È successo al San Paolo di Napoli dove un’infermiera si è uccisa lentamente – svenandosi – per protesta contro una busta paga sempre in ritardo o che proprio non arrivava. Ogni giorno per diverso tempo, Mariarca Terracciano – questo il nome dell’infermiera – si è prelevata da sola 150 ml di sangue. Da 72 ore aveva però deciso di smettere questa forma di protesta viste le precarie condizioni di salute in cui  si trovava per essersi letteralmente “svenata” nei giorni precedenti. Il malore e il coma sono arrivati questa mattina all’improvviso, mentre era in servizio.

La protesta estrema di Mariarca ha riportato alla luce l’altra Italia. Quella che subisce ogni giorno la crisi delle aziende che il governo nega, la mancanza di credito da parte delle banche, mutui e rate da saldare e non può permettersi appartamenti “vista Colosseo” pagati quattro soldi e comprati con assegni incassati “ad insaputa”. Un’Italia che non conosce privilegi, autoblu, appalti, milioni e miliardi contrattati e lordati da accordi sottobanco. Ed è la stessa Italia che aspetta le riforme di cui tutti parlano ad ogni legislatura ma non vengono mai portate a termine. Ad oggi, infatti, c’è molta più attenzione per le intercettazioni, per il legittimo impedimento, per il processo breve, ecc ecc ecc. “Riforme” ad castam.

Davanti alla protesta estrema e al suicidio “per lavoro” di questa infermiera, la politica dovrebbe svegliarsi. Oltre ai lavoratori dipendenti, infatti, ci sono anche le carceri, con oltre 20 suicidi dall’inizio dell’anno. Una strage silenziosa che non fa notizia e si consuma nel chiuso delle sbarre.

Comments

  1. Ho una mamma infermiera e questa vicenda mi ha fatto riflettere. Che tristezza :(
    La casta "magna" e la povera gente muore. Povera Italia :(

  2. pazzesco come questa notizia non stia girando come altre. L'immagine di anteprima del video sembra un video _qualunque_. Invece quella donna è morta. Cazzo.

  3. forza_napoli

    VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA !!!
    Basta !. Armiamoci e cacciamo via a schioppettate questa merda di Governo !!!.

    • Non serve armarsi, basterebbero coscienza civile e voto.

      Emilio

  4. antonio

    Non esistono parole nè condanne nè vale la pena di chiedersi se esistono
    colpevoli è il sistema attuale che ti istiga a gesti estremi, come quello
    di Mariarca. è un sistema che lo abbiamo fortemente voluto noi, come la
    creatura del dr. Frankenstein: il bene semplice che fa il male senza
    volerlo.Non ci sono parole per esprimere il dolore di questa vicenda, per
    noi stessi e per quanti conoscevano Mariarca. Ma una cosa dobbiamo
    inculcarci nella mente: dobbiamo fermare quest'assalto alla dignità
    dell'essere umano. Il lavoro nobilita l'uomo: quello che è successo alla
    debole infermiera è solo un dramma di più vasta scala: Mariarca non è la
    prima, nè l'ultima ad essere costretta a vivere senza stipendio. Questo
    dramma si replica in ogni parte della nazione (e peggio del globo).
    Fermiamo la baldanza della classe politica che ci sta svendendo e
    disonorando. Per Mariarca è tardi, ma per molti può essere una rinascita.
    Basta parole: ora bisogna agire.