Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 20, 2019

Scroll to top

Top

Maxioperazione ad Aversa: si cerca Michele Zagaria - Diritto di critica

Maxioperazione ad Aversa: si cerca Michele Zagaria

L’arresto di “Capa storta”, altrimenti noto come Michele Zagaria, potrebbe essere prossimo. Secondo le prime notizie, infatti, un bunker della Camorra sarebbe stato individuato nella zona di Aversa, dove un’imponente operazione delle forze dell’ordine avrebbe scovato almeno un rifugio. Il covo era collegato a un villino di due piani, alla base del quale aveva da poco aperto un outlet per bambini, in via Onofrio Marchione, ad Aversa. Con l’ausilio delle ruspe, gli agenti hanno quindi sventrato la cantina e il cortile del palazzo.

Voci non confermate dagli inquirenti, attribuiscono il covo al boss dei casalesi, Michele Zagaria. Gli agenti, secondo i testimoni, starebbero passando al setaccio i tetti e le condutture fognarie alla ricerca dell’altro “padrino” dei casalesi, reggente fino a pochi giorni fa insieme ad Antonio Iovine, arrestato in una villetta a Casal di Principe.

L’ultimo boss casalese che sfuggì alla cattura scappando per le fogne fu Giuseppe Setola che, nel gennaio scorso, in questo modo fece perdere le sue tracce, nel vicino paese di Trenotla . Venne catturato poco tempo dopo a Mignano Montelungo.

A quanto risulta, le ricerche sarebbero state estese al territorio di Lusciano, in provincia di Caserta.

(foto: Angelo Golia)