Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 25, 2017

Scroll to top

Top

Il re è solo. Vacilla l’idillio con Emilio Fede

Il re è solo. Vacilla l’idillio con Emilio Fede

Il re è solo. Sempre più solo. Tradito – pare – anche dagli amici più stretti. Quei compagni di bisbocce che lo avevano seguito in serate piccanti e goliardiche nella residenza di Arcore, festini a base di donne e sederi, barzellette e seni in mostra. Oppure no. Erano feste eleganti e distinte, con persone raffinate e pudiche. Qualunque sia la versione esatta dei fatti, il re si ritrova ormai a passeggiare senza compagnia alcuna per le stanze della reggia. I passi risuonano attutiti sui tappeti ricchi, nelle sale ampie e nella discoteca dell’inenarrabile bungabunga.

A cadere insieme a lui sono, uno dopo l’altro, i fidati compagni d’arme. Emilio Fede, ad esempio, si dice che stia per essere “dimissionato” dal Tg4. Ai banchi di partenza, pronti a prenderne il posto, ci sarebbero Mario Giordano (ex direttore del Giornale), Salvo Sottile e Giorgio Mulé (direttore di Panorama). Fede – com’è ovvio – nega, ma dopo le rivelazioni sulla presunta “cresta” fatta sui soldi prestati dal re a Lele Mora, il sovrano avrebbe ben pochi dubbi. E pare non voglia attendere nemmeno la verità giudiziaria, in questo caso gli bastano gli atti d’indagine. Le intercettazioni, a volte, fanno comodo.

Il re avrebbe contattato il compagno di avventure poco dopo la trasmissione con Lucia Annunziata, In mezz’ora, dove Fede aveva dichiarato che «la discoteca di Arcore serve al figlio maggiore e ai suoi amici». Immediata – stando a quanto rivelato dal settimanale Oggi sul suo sito – la telefonata del sovrano e la replica piccata: «Ti diffido dal nominare i miei figli in qualsiasi occasione, in privato e in pubblico». A breve, probabilmente, il re toglierà all’ormai ex valvassore anche il feudo del Tg4. Il settimanale così racconta l’indiscrezione: «la rimozione di Fede sarebbe suonata come un’ammissione di colpa e di bunga bunga, come dire: “Ti caccio perché hai lucrato sulle mie festicciole” […] Ai piani altissimi di Mediaset avrebbero cambiato strategia: Fede non va “pensionato”, ma “dimesso”. Il benservito arriverebbe sempre in primavera, ma verrebbe mascherato da auto-sospensione per motivi di opportunità».

Lo stesso Fede, avrebbe rivelato di non aver sentito il sovrano dal giorno dello scandalo. Come dire: lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Ma il re è sempre più solo.

  • http://2piu2uguale5.ilcannocchiale.it/ Simone Pomi

    E qui casca l’asino..se il Berlusca crede che Fede lucrava sulle sue festicciole vuol dire che le intercettazioni sono vere?? eheh

  • http://www.dirittodicritica.com Diego Tomasoni

    Se silurano Fede è davvero la fine di un’era :O

    • lella

      Berlusconi dice “E’ tutto scandaloso!!!” Speriamo che Fede si l’inizio di una lunga serie… Il pesce puzza dalla testa…

  • Alberto De Sio

    O magari è l’inizio di un’era migliore :^)

  • Pingback: Rubygate: Fede pronto a querelare il suo caposcorta | Diritto di critica()