Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | December 12, 2017

Scroll to top

Top

Prodi, i dubbi atomici e lo «spot subliminale»

Prodi, i dubbi atomici e lo «spot subliminale»

Lo spot che imperversa sia in Tv che in rete sul Forum Nucleare continua a destare polemiche. Le domande ancora inevase degli EcoDem, i senatori Pd Francesco Ferrante e Roberto Della Seta in merito a chi pagasse questa pubblicità sono state il primo passo: «La cosa grave è che i 6 milioni stanziati per questa operazione sono in realtà uno dei primi costi che i cittadini e le imprese pagano all’avventura del ritorno al nucleare perché è del tutto evidente che le aziende elettriche scaricheranno tali costi sulle nostre bollette». Subito dopo è stato il turno di Antonio Di Pietro, leader Idv e promotore del referendum contro l’atomo: «Il quesito proposto dal “Forum” (tu che posizione hai, favorevole o contrario all’energia nucleare?) è solo apparentemente neutro ma in realtà è sostanzialmente ingannevole, giacchè finalizzato solo ad un sottile ma perverso “gioco comunicativo”: quello di invitare il lettore ad informarsi meglio attraverso il sito “www.forumnucleare.it”»

Per ultimo in questi giorni è intervenuto l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, che ha definito lo spot di Forum Nucleare «subliminale». Per l’ex presidente dell’IRI, il forum «sarà anche una discussione aperta, ma i pro hanno gli scacchi bianchi e fanno le domande più intelligenti». Per Prodi i dubbi atomici rimangono sopratutto sulle questione tecniche. «Il treno nucleare l’abbiamo perso e corrergli dietro è difficile. Si può fare, ma bisogna correre molto molto forte […] avevamo una struttura capace di gestire un intero processo e centinaia e centinaia di ingegneri nucleari di alto livello» ha detto il Professore ricordando però che avendo «chiuso bottega e di ingegneri se ne laureano poche decine all’anno» si è avuta una «perdita di tecnologie, sui tempi di costruzione che si allungano, sui costi espansi e sul problema del consenso», senza dimenticare la mancanza di «una soluzione per i rifiuti nucleari».

Nonostante  si definisca un «nuclearista molto scettico», Prodi annuncia che il giorno del referendum «andrà al mare». Una decisione finale più da “fin che la barca va” che da persona dubbiosa e non convinta.

Lo spot di Forum Nucleare

httpv://www.youtube.com/watch?v=R29l7GkBl64&feature=player_embedded

Lo spot  Anti-nuclearista

httpv://www.youtube.com/watch?v=xq8uk0UgA-U&feature=player_embedded