Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | May 24, 2019

Scroll to top

Top

Scampia e Secondigliano, la faida di camorra prossima ventura - Diritto di critica

Scampia e Secondigliano, la faida di camorra prossima ventura

A Napoli è calma apparente dopo i tre omicidi di camorra avvenuti nel quartiere di Secondigliano nei giorni scorsi ma la guerra tra clan si respira nell’aria. La faida che da un momento all’altro potrebbe scoppiare, ancora una volta mette contro i Di Lauro e gli Scissionisti. Omicidi incrociati, sparatorie in pieno giorno come non si faceva ai tempi della guerra di camorra, a Secondigliano e Scampia ormai si circola armati, un’usanza non comune poiché – in caso di controlli – si rischia che un’arma venga ricondotta a qualche omicidio.

Dopo il duplice omicidio avvenuto presso il barbiere “Vincent” di via Abate Desiderio, come ha scritto anche il Corsera è stato sospeso lo spaccio nelle piazze della droga di Scampia e Secondigliano. Una precauzione per evitare ulteriori tensioni e non esporre i “guaglioni” alle vendette incrociate dei rispettivi sicari. Secondo gli inquirenti, i clan che controllano la zona stanno mettendo in atto una profonda “riorganizzazione” interna che nella mafia passa inevitabilmente per le armi. Tra le ipotesi, quella di una nuova scissione.

Tra gli interrogativi che potrebbero alimentare o – di contro – decretare una tregua alla faida, le elezioni amministrative della prossima settimana.