Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 12, 2020

Scroll to top

Top

Napoli scoppia sotto i rifiuti - Diritto di critica

Napoli scoppia sotto i rifiuti

Napoli in rivolta sotto i rifiuti. Oltre 1500 tonnellate di immondizia occupano le strade dei quartieri spagnoli, del centro e del Vomero: roghi continui si accendono nella città e in provincia, tra Casoria, Giugliano e Pozzuoli. La protesta dei cittadini cresce: nella serata di ieri gruppi di persone in tuta bianca e mascherina hanno spostato una montagna di immondizia dalle vie dei bassi al Corso, bloccando la circolazione su via Materdei. Tra loro anche i bambini. Ad Acerra una manifestazione di cittadini ha impedito per ore l’ingresso dei Tir nella discarica, fino allo sgombero da parte della polizia.

Il nuovo sindaco Luigi De Magistris accusa “chi complotta per non cambiare” la città: dal Comune si parla di una nuova intesa tra Napoli, la Regione Campania e la Provincia, per sbloccare la situazione. Tra le soluzioni proposte, ritorna l’idea di portare fuori dalla Campania i rifiuti. Richiesto nuovamente lo stato di emergenza.