Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 14, 2020

Scroll to top

Top

Totoministri: nel governo Monti non ci sarebbero politici, solo tecnici. Ecco i nomi - Diritto di critica

Totoministri: nel governo Monti non ci sarebbero politici, solo tecnici. Ecco i nomi

Una squadra di tecnici. Secondo un’anticipazione diffusa dall’Agenzia di stampa Agi che cita “fonti parlamentari” ben qualificate, infatti, tra i ministri del futuro governo Monti non ci sarebbero politici:

Ministero dell’Economia: Guido Tabellini, professore di economia presso l’università Bocconi e rettore della medesima.

Ministero per lo Sviluppo: Carlo Secchi, professore di Politica Economica Europea ed ex-rettore dell’Università Bocconi .

Ministero dell’Istruzione: Lorenzo Ornaghi, rettore dell’Università Cattolica.

Ministero delle Infrastrutture: Lanfranco Senn, docente presso l’Università Bocconi.

Ministero della Giustizia: Cesare Mirabelli, docente di Diritto Costituzionale nella Pontificia Università Lateranense di Roma.

Ministero degli Esteri: Giuliano Amato.

Ministero della Difesa: generale Mosca Moschini, consigliere militare del presidente della Repubblica (fonte: Dagospia)

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Enzo Moavero.

Comments

  1. Patrizia Zantedeschi

    Neanche una donna? 

    • Marco

      purtroppo il cattolicesimo prevede che badino al focolare

    • Non preoccuparti qualcuno che sa mettersi nelle sottane degli altri al governo non è mai mancato. 

  2. Pielsave

    A istruzione e giustizia si potrebbero mettere direttamente Ratzinger e Bertone, così si evitano passaggi inutili.

  3. LSambuca

    Non nascndo la preoccupazione per il monopolio clerico-bocconiano della squadra di governo, avrei preferito una distribuzione piú omogenea ed isotropa delle cariche. Ad ogni modo mi auguro che facciano il loro lavoro con competenza e disinteresse personale, e senza ingerenze di tipo cattolico…

  4. Soloio53

    MA SCUSATE AMATO SBAGLIO O è UN VECCHIO ROTTAME POLITICO

  5. Pielsave

    perché vi chiamate diritto di critica se non ne accettate?
    Qualcuno mi spiega l’opportunità di avere personaggi non laici in ministeri chiave come istruzione e giustizia?
    oppure è l’ironia che non è piaciuta nel mio post censurato?

    • Più semplicemente, tutti i commenti vengono moderati preventivamente per evitare spam, e il suo non faceva eccezione.

      Meno complottismo, più rasoio di Occam (senza contare che il sistema segnala che il commento deve essere approvato da un moderatore prima di essere visibile).

      • Concordo con l’ipotesi di Guglielmo…i gesuiti erano famosi per la loro severità perseverante e non hanno mai rispamiato i cattolici pseudocristiani.

  6. MONAGO

    E’ UNA VERGOGNA, DALLA PADELLA A UN COLPO DI STATO

  7. Bruno

    …però, tutti rigorosamente cattolici!

  8. tutti rigorosamente cattolici e tutti rigorosamente vecchi! hanno riciclato anche Amato….ho la sensazione che qui in Italia la musica non cambierà mai!!!

    • Dai per scontato che siano cattolici ed in quanto tali pseudocristiani????

  9. anche qua le quote Rosa pullulano!!!!

  10. Che in questo governo provvisorio, se così lo vogliamo definire, ci siano elementi “maturi”, poco male, l’importante che si esca dai disastri lasciati dal governo precedente. Si deve far in modo che venga cambiata la legge elettorale e che, noi stessi, quando andremo a votare per le prossime candidature elettorali, saremo coscienti, VERAMENTE, di fare le scelte giuste. che non saranno facili per niente.

  11. Carmeladicienzo63

    ok, mi pare giusto, in fondo non si kiedono competenze per qualsiasi incarico?quali sono le competenze dei politici? sanno vendere chiacchiere e abbindolare e raggirare? vannoavanti sbandierando degli ideali ke ormai nn esistono più? ideologie obsolete che nn rispondono più alle esigenze dell’uomo moderno o che si sono accertate fallimentari o utopistike?  ebbene nn basta…ci vogliono competenze certificate per risolvere seriamente un momento di grande difficoltà come quello che attanaglia il nostro paese,e allora bando alle kiacchiere e. ..buon  lavoro RAGAZZI !!!