Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | July 14, 2020

Scroll to top

Top

Il "Salva-Italia" di Beppe Grillo - Diritto di critica

Il “Salva-Italia” di Beppe Grillo

Ormai sulle dichiarazioni di Beppe Grillo – un comico – le agenzie emettono anche i cosiddetti “barrati”, servizi di una certa lunghezza e rilevanza, dedicati ai temi “caldi” della giornata. Un tempo l’Italia aveva i De Gasperi e i Berlinguer, adesso corre dietro a comici, cantanti e starlette che smerciano verità rivelate come “si stava meglio quando si stava peggio”.

Già, perché questa è la sfolgorante e illuminata ricetta del comico genovese, Beppe Grillo, passato ormai agli onori della cronaca per essere contro tutto: dal finanziamento pubblico ai giornali (senza riflettere che togliendoli resterebbero in vita solo i grandi monopolisti), ai “politici”, alle banche, alla tav. Tutte parole chiave atte a far presa sulla pancia di chi non va troppo per il sottile, supportate però da pochi argomenti concreti. E ieri il comico ha svelato il suo personalissimo “Salva-Italia”: “valutare una seria proposta di rimanere in Europa e, con il minor danno possibile, uscire dall’euro, non pagare il debito pubblico o pagarne solo una parte”. Che genio. E poi?

Nonostante questo, però, il M5Stelle ha guadagnato oltre tre punti in soli due mesi, secondo il Barometro politico Demopolis-l’Espresso: era al 4,5 per cento in febbraio, è salito verso l’8 con l’avvicinarsi del voto del 6 maggio, in ascesa negli ultimi giorni. E ben 12 elettori leghisti su 100 si direbbero adesso disposti a dare il voto prossimo venturo o al PdL o a Grillo. Secondo gli ultimi sondaggi, inoltre, Il Pd, secondo le intenzioni di voto fotografate da Demopolis, è il primo partito, al 26%. Seguono Pdl 23%; Idv 8,8%; Udc 8,3%; M5S 7,5%; Sel 7,2%; Lega 7%; Fli 3,7%; Prc 2%. Altri 6,5%.

Se la situazione restasse questa, dunque, Grillo tornerebbe ad avvicinarsi – almeno in termini percentuali – all’ex amico, Antonio Di Pietro, che proprio ieri ha fatto sapere: «Ho grande rispetto e ammirazione di Grillo, anche se abbiamo scelto due modi diversi di fare politica. Lui critica tutti a prescindere, noi ci siamo posti un obiettivo: puntare a ricostruire sulle macerie di chi ha commesso troppi errori negli anni passati».

Al di là della battuta sul “non paghiamo il debito e usciamo dall’euro”, buona per un palco di uno dei suoi tanti spettacoli in cui nessuno lo interrompe, ci si chiede cosa davvero possa fare Grillo in Parlamento. Secoli fa si vagheggiava dei filosofi al Governo, oggi ci siamo ridotti ai comici.

Comments

  1. Potreste linkare una fonte per il piano “Salva Italia” del M5S? Grazie.

  2. Cercoquelloonesto

    Emilio…Tu saresti un giornalista?
    Vergognati…è grazie anche a quelli come te se in Italia siamo arrivati a questo punto.
    75° posto nella libertà di stampa secondo FREEDOM HOUSE.

  3. ma cosa scrivi? prima di mettere mano alla tasteria t’informi? hai letto il programma del movimento 5 stelle? ma insomma, basta con questo giornalismo! 

  4.  Per ora non ci solo le politiche, ma le amministrative…
    Consiglierei ai cittadini coinvolti in questa tornata di leggere i
    programmi LOCALI, conoscere i propri candidati e decidere su quella
    base, non sulle battute o sulla figura del personaggio in primo piano…
    ;)

  5. la critica è giusta ma se fatta bene, ti ricordo che la costituzione è stata scritta perchè tutti potessero fare politica dallo spazzino all’ingegnere , a qualsiasi cittadino.

  6. Anche se sono articoli tendenti a denigrare, è importante vedere che se ne parla. Significa che ci stanno vedendo ! Ci temono ! ci temono !

  7. questo articolo fa vomitare, brutto e tendezioso. E’ proprio vero che chi è messo con le spalle al muro comincia a mordere…

  8. Cercoquelloonesto

    Stò cercando il tasto “Mi fa vomitare” per votare questo articolo…
    Ma non c’è verso di trovarlo…

  9. Gaetano Verdone

    Abbiamo avuto ministri e sottosegretari che erano e sono di una incompetenza pazzesca, tu adesso ti meravigli che un comico parli di politica?
    Meglio Grillo che mafiosi in Parlamento.

  10. Federico Calzamiglia

    E’ affascinante vedere come si cerchi in continuazione di screditare un uomo con argomenti vuoti e non si prenda in seria considerazione tutto ciò che c’è alle spalle: il movimento, il programma e le idee…

    Certo articoli così fanno salire la bile alle stelle ma sono solo la prova inconfutabile che hanno le armi spuntate e non sanno più cosa dire. Viva il M5S e fuori gli sciacalli dalla politica!!!

  11. Ora cominciano VERAMENTE a cag…… addosso !!!

    Vai Beppe !!!!!!

  12. Ciao Emilio..da “grillino” ti dico che dopo Marco Carta..l’intoccabile è Grillo….se capisci cosa intendo… 
    Per entrare nel merito,Grillo tante volte le spara grossissime…probabilmente per attirare attenzione sul movimento. E tutti a corrergli dietro..come ben dici tu all’inizio. Vedremo…

  13. Ciao Emilio..da “grillino” ti dico che dopo Marco Carta..l’intoccabile è Grillo….se capisci cosa intendo… 
    Per entrare nel merito,Grillo tante volte le spara grossissime…probabilmente per attirare attenzione sul movimento. E tutti a corrergli dietro..come ben dici tu all’inizio. Vedremo…

  14. spezzo una lancia a favore di questo articolo. io sono d’accordo. il fatto che molti italiani si bevano le cazzate che dice quest’uomo è preoccupante. siamo buoni tutti a fare comizi così senza contraddittorio, a scrivere post su un blog autoreferenziato in cui chi scrive commenti di opinione diversa dall’autore viene censurato, in cui si parla di argomenti che non si conosce facendo disinformazione… in più non noto differenze fra Grillo e Berlusconi, entrambi sono complottisti, fanno demagogia e usano le offese personali per difendere le proprie idee. in più incitano all’evasione fiscale. fra l’altro è comodo fare politica ma poi dire che lui è solo un comico quindi può spararla grossa senza poter essere contestato, mettere in giro balle colossali facendo leva sull’ignoranza scientifica degli italiani, scrivere articoli su argomenti tecnico-scientifici e citare come fonti i suoi stessi libri. e il suo blog altro non è che propaganda di libri, dvd e spettacoli. una specie di mediaset ma in miniatura.

  15. Manuel Zanaboni

    Gli amici dei preti non si smentiscono mai… 
    Emilio Fabio Torsello  torna  a scrivere sull’Avvenire…  su, dai .. sei più credibile :) 

  16. Manuel Zanaboni

    Emilio Fabio Torsello torna a scrivere su l’Avvenire….  giornale molto più congeniale alle tue attitudini vaticane/cielline… bleah!

  17. Corrado Cimatti

    Ho preso dei punti a caso dalla prima pagina del programma del movimento 5 stelle 

    >> Eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione 
    dopo due anni e mezzo

    >> Divieto per i parlamentari di esercitare un’altra professione durante il mandato

    >> Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali

    >> Divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari (esempio: sindaco e deputato)

    >> Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati

    >> Referendum sia abrogativi che propositivi senza quorum

    >> Leggi rese pubbliche on line almeno tre mesi prima delle loro approvazione per ricevere i 
    commenti dei cittadini

    Esiste o e’ mai esistito un altro partito che abbia mai proposto  anche solo uno di questi punti? 
    Cosa c’e’ da meravigliarsi se il movimento di Grillo prende consensi?

    Consiglio a tutti di leggersi il programma del M5S, poi si puo’ essere o meno d’accordo e sicuramente ci sono anche dei punti discutibili, ma mi sembra che ci sia una prospettiva significativamente diversa rispetto a quanto hanno proposto i partiti fino ad oggi, che tengono in parlamento persone pregiudicate per reati anche gravi, senza fare discorsi di etica.

    E poi basta con questa storia del comico, come se fosse cretino e ignorante.. 

    ps. Per leggersi  il programma completo, andate su un motore di ricerca e scrivete “programma movimento 5 stelle”.

  18. Neol

    provate a darmi una risposta, sono un professionista e quindi  autonomo, ho avuto il piacere di riscuotere una grossa somma per lavori svolti,  diciamo 100 per capirci,  il primo versamento effettuato è stata l’iva, 20%  quindi restano 80 , irpef massima soglia 45% , restano 44 irap 4,9% siamo a 38, cassa autonoma obbligatoria 12 % siamo a 26 a novembre acconto irpef per anno successivo 98% avrei bisogno di un mutuo ma nessuno me lo concede, le spese la mia famiglia e tutto il resto lo affido a chi vede negli evasori (autonomi ) tutto il male ; ma  gli untori che stanno facendo credere che la colpa del malessere arriva dagli autonomi evasori  sono quelli  che prendono 80 mila euro mese o 8000 o 5000  (funzionari pubblici e politici con doppi tripli incarichi magistrati, professori universitari, giornalisti, caste e sotto caste pensioni d’oro  e chi più nè ha più ne metta) anche a volerpagare dell’altro non c’è rimasto nulla manco le lacrime….

  19. pescerosso

    il movimento 5 stelle è un movimento culturale, oltre che politico. Il modo sprezzante  che lei usa nel definire Beppe Grillo “un  esponente  di un  mondo di comici e starlette ” è offensivo e denuncia la sua scarsa conoscenza di Grillo stesso e del movimento. 
    Senza il finanziamento pubblico ai giornali, continuerebbe a lavorare Il Fatto Quotidiano, l’unico giornale utile ai cittadini, che ha deciso fin dalla nascita di rinunciare a codesto finanziamento. Smetterebbero forse questo organismi dei partiti logori, spaventati e quindi armati per questa disgustosa campagna di denigratoria che non vi fa certo onore e  vi smaschera per quello che siete : servi dei poteri.

  20. basta leggere le tue  testuali parole”ieri il comico ha svelato il suo personalissimo “Salva-Italia” per capire caro emilio fabio torsello che non sai un cazzo del m5s!!! il programma è da 2 anni e mezzo scritto sul blog!!
    ed è discusso e migliorato da tutti gli iscritti!!! piu semplice di cosi!!!!!!!!! sfigato

  21. altra cosa sui giornali: non è vero che rimarrebbero solo i monopolisti xke caro emilio fabio torsello tutti i giornali sono in perdita NONOSTANTE il finanziamento pubblico!!! la capisci la legge della domanda e dell’offerta??? se scrivi cose interessanti ti compro se no niente e cosi sei obbligato a scrivere cose vere ed interessanti!! semplice vero?? ad esempio se tu scrivessi un giornale, entro una settimana saresti fallito xke nessuno ti comprerebbe con articoli come questo!!! il vero mercato funziona cosi!!! al bando i finanziamenti pubblici ai giornali e ai partiti!!!

  22. PaoloRibichini

    Caro mio, i giornali più letti in Italia sono quelli sportivi e quelli di gossip. Ecco dove finirà la VERITA’

    • Piero Bonaccorsi

       Appunto la repubblica, il corriere, la stampa…

  23. PaoloRibichini

    INFO DI SERVIZIO: A causa degli innumerevoli commenti, abbiamo difficoltà a pubblicarli rapidamente. Ci scusiamo per l’inconveniente

  24. Cercoquelloonesto

    Non lo votare il M5S…non hai capito perchè esiste…
    Non stiamo a far elemosina di voti, vogliamo solo la partecipazione dei cittadini alla politica, quella vera intesa come corretta gestione della nostra vita.

  25. Prima di scrivere sul MoVimento Cinque Stelle e Beppe Grillo, si informi che il MoVimento non candida Grillo:
    Egli resterà fuori dalle istituzioni ora e sempre.
    Nel movimento possono candidarsi soltanto persone incensurate e non iscritte a nessun partito. 
    Beppe ha dato la possibilità a tanti liberi cittadini di entrare in prima persona nelle istituzioni e di partecipare direttamente ed attivamente alla vita politica del loro paese.
    Il movimento ha un preciso programma leggibile sul sito web.
    Grillo è solo un megafono, un faro che ci illumina e fa luce sul buio della politica.

  26. Roberto Canina

    c’è un errore di fondo nel suo commento  sig.Fabio Torsello,in cui tutti gli organi di informazione ci marciano  Grillo NON E’ CANDIDATO DA NESSUNA PARTE  cercate di dare informazioni corrette per favore si informi e legga il programma del movimento 5 stelle, potrebbe esserle utile,saluti. 

  27. Roberto Canina

    c’è un errore di fondo nel suo commento  sig.Fabio Torsello,in cui tutti gli organi di informazione ci marciano  Grillo NON E’ CANDIDATO DA NESSUNA PARTE  cercate di dare informazioni corrette per favore si informi e legga il programma del movimento 5 stelle, potrebbe esserle utile,saluti. 

  28. dariogemello

    Meglio un comico che un’orda di pagliacci.
    A proposito, l’avete sentita l’ultima vergognosa barzelletta detta da Berlusconi?

  29. Marcocan

    Pagare il debito solo in parte è una proposta concreta, come accaduto in Islanda.
    I giornali devono stare in piedi da soli o morire, le testate si trasferiranno online, l’informazione è online.