Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 18, 2020

Scroll to top

Top

"Il terremoto si può prevedere", Grillo dà voce alla (non) scienza

“Il terremoto si può prevedere”, Grillo dà voce alla (non) scienza

“Il terremoto si può prevedere”. Gianpaolo Giuliani, il famoso sismologo divenuto famoso nei giorni del terremoto dell’Aquila per le sue teorie sul radon, lo ha dichiarato in un’intervista rilasciata al blog di Beppe Grillo. “Dalla settimana scorsa c’erano segni che si sarebbe verificato un forte terremoto oggi”, spiega Giuliani. Ma perché questo signore parla solo oggi? E perché Beppe Grillo gli dà voce, dopo aver sbagliato già in Abruzzo varie previsioni?

Giuliani, quello che (non) previde il terremoto dell’Aquila. Il comico genovese, al quale piace troppo spesso solleticare la pancia degli italiani con teorie complottiste, non si è tirato indietro nel dar voce a Giuliani che fa la sua comparsa ogni volta che c’è un terremoto per insultare i suoi colleghi. Ma Beppe Grillo si dimentica una cosa fondamentale: le ricerche di Giuliani sul radon non sono state pubblicate su alcune rivista scientifica e che questo studio viene eseguito da Giuliani fuori dal suo orario di lavoro, a titolo del tutto personale. In pratica Grillo dà voce ad un ricercatore che la comunità scientifica internazionale più di una volta ha smentito.

Lo studio sul radon. Secondo Giuliani, il rilascio di gas radon nell’atmosfera è un segnale della possibilità che si verifichi un evento sismico. Ricerche in questa direzione proseguono ma per ora la comunità scientifica internazionale non ritiene la teoria di Giuliani come attendibile.

Le previsioni del giorno dopo. “Ieri intervista a L’Aquila avevo avvertito che ci sarebbero potuti verificare forti terremoti, non sapevamo se a nord o a sud”, ha dichiarato il sismologo a Beppe Grillo. Ma Giuliani il 29 marzo 2009 aveva previsto un terremoto a Sulmona che non si è mai verificato. Per questo è stato indagato per procurato allarme. Inoltre, non aveva previsto il terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009. “Quella del rapporto tra il Radon e i terremoti è una teoria di cui si discute da anni”, spiega Ralph Archuleta, direttore dell’Earth Scienze Department dell’Università della California a Santa Barbara. “Se ci trovassimo di fronte ad una legge universale si dovrebbe verificare un sisma ogni volta che aumentano le concentrazioni di Radon, e invece è vero il contrario: nella maggioranza dei casi non succede nulla”.

L’occasione persa di Beppe Grillo. Dire che domani ci sarà da qualche parte un terremoto equivale a dire un’ovvietà. Sul nostro territorio si verificano eventi sismici più volte nella giornata, anche di una certa entità. È sufficiente guardare la tabella dei terremoti dell’Isgv: Solo oggi ci sono state 80 scosse sismiche mentre il 19 maggio, prima del terremoto e dello sciame sismico, si sono verificati 8 eventi su tutto il territorio nazionale. Sorprende che il leader di un movimento che punta a rinnovare la politica italiana proponga un’informazione distorta, parziale e senza alcun valore scientifico. Un’occasione persa da Grillo che poteva utilizzare la diffusione del suo blog per proporre la raccolta fondi per le popolazioni terremotate, piuttosto che pubblicizzare il libro di Giuliani.

Comments

  1. Duke

    Grillo è disinformato, voi no?? Venite in Abruzzo e vedrete se Giuliani ha mai sbagliato una previsione…
    Avete scritto un mare di falsità, Giuliani non lo calcola nessuno in Italia ma all’estero, come tanti, è considerato eccome… Chiedete in California…
    E informatevi la prossima volta..
    Grazie

  2. Duke

    Grillo è disinformato, voi no?? Venite in Abruzzo e vedrete se Giuliani ha mai sbagliato una previsione…
    Avete scritto un mare di falsità, Giuliani non lo calcola nessuno in Italia ma all’estero, come tanti, è considerato eccome… Chiedete in California…
    E informatevi la prossima volta..
    Grazie

  3. Duke

    Grillo è disinformato, voi no?? Venite in Abruzzo e vedrete se Giuliani ha mai sbagliato una previsione…
    Avete scritto un mare di falsità, Giuliani non lo calcola nessuno in Italia ma all’estero, come tanti, è considerato eccome… Chiedete in California…
    E informatevi la prossima volta..
    Grazie

    • PaoloRibichini

      Davvero? E mi può dire quali studi citano Giuliani e quali studiosi sono d’accordo con le sue teorie? Giuliani non ha mai previsto la scossa del 6 aprile, come non ha previsto queste dell’Emilia

      • Sepaolo

        Giugliani aveva previsto un terremoto il 29 marzo 2009,dopo 7 giorni si e verificato all aquila, ok ha sbagliato la località ,ma qualcosa aveva intuito,potrebbero studiare la sua teoria e approfondirla.

        • PaoloRibichini

          Allora ammettiamo che i terremoti non si possono prevedere. Lo sciame sismico che c’era nell’aquilano in quel periodo era consistente e non era difficile, fare “previsioni”. In fondo una scossa forte prima o poi ci sarebbe stata. Ma cosa significa “forte”?

        • Stefano

          L’emissione di Radon legata ai terremoti non l’ha scoperta Giuliani. E’ ben nota da decenni a tutti gli esperti (quelli veri, tra cui non rientra Giuliani) dei terremoti.
          E se tutti i maggiori esperti mondiali, nonostante questo, non ritengono l’emissione di Radon un indiicatore sufficientemente affidabile per prevedere un terremoto forse un motivo c’e’.
          Davvero credete che Giuliani sia l’unico al mondo ad aver capito ? Uno che non e’ un geofisico, ma si spaccia per geofisico non essendo neanche laureato ?
          Per favore !

  4. Gilio Calascibetta

    Sarà un mitomane o anche un grande scienziato ma e’ giusto farlo parlare in uno spazio libero in democrazia non si nega la parola il pensiero le idee e giuliani potrebbe avere davvero un IDEA un SISTEMA una TEORIA .. PROVATE AD ASCOLTERLO E CHISSA CHE NON VENGA UN QUALCHE SPUNTO SU CUI LAVORARE !?!

    • Veritasaequitas

      Guarda in questo periodo, dopo questi eventi è meglio se i Giuliani vari se ne stanno zitti. Creano solo confusione in una situazione drammatica e molti idioti finiscono per crederci.

    • PaoloRibichini

      Già sappiamo chi è Giuliani. In passato ha completamente sbagliato varie previsioni. Di conseguenza, uno che insulta la comunità scientifica ma non è attendibile ha diritto di parola, ma che Grillo gli dia spazio…

  5. Entità sempre vigile

    Bello questo moderatore, a cosa serve commentare se le informazioni vengono filtrate dal volete del moderatore? a niente… libertà di parola pari a zero. Questa è monarchia…i miei complimenti a chi di dovere controlla, monitora e nasconde ottime idee di risveglio generale…

  6. Blubit

    Secondo me questo articolo è troppo incentrato sulle affermazioni (discutibili) di Giuliani riguardo la prevedibilità del terremoto. Ma non gli si può dare torto per il rimanente 80% dell’intervista: la sua rabbia per l’incapacità degli “esperti” di leggere i sismografi. Sono infatti corrette le affermazioni che riguardano lo spostamento dello sciame sismico e il conseguente rilascio di energia.
    Allo stato attuale è altamente probabile che si verifichino altre scosse superiori a 4,8 entro pochi giorni, analogamente a quanto già accaduto.

    • PaoloRibichini

      Falso. Dopo la scossa del 20, lo sciame sismico si stava spostando verso Ferrara, cioè verso est e non verso ovest. Tutto verificabile sul sito dell’Ingv

  7. PaoloRibichini

    Sì, vero, ma quando Giuliani ha mai pubblicato uno studio scientifico a riguardo?

  8. PaoloRibichini

    Sì, vero, ma quando Giuliani ha mai pubblicato uno studio scientifico a riguardo?

  9. PaoloRibichini

    Sì, vero, ma quando Giuliani ha mai pubblicato uno studio scientifico a riguardo?

  10. PaoloRibichini

    Sì, vero, ma quando Giuliani ha mai pubblicato uno studio scientifico a riguardo?

  11. PaoloRibichini

    Prima di tutto “menzoniero e diffamatorio” lo stabilisce la magistratura, non lei. Stia attento ai termini. In secondo luogo, si qualifichi per bene: nome, cognome, cattedra e pubblicazioni. Dopo aver fatto questo ci può anche spiegare perché ritiene da tecnico che le teorie di Giuliani sono vere

  12. PaoloRibichini

    Studiate, appunto. Evitando le panzane che ogni tanto spuntano sul blog di Grillo. Ad incominciare dalla famosa sfera blu. In nessun luogo del mondo si possono prevedere i terremoti. Né in Giappone, né in California. La comunità scientifica non esclude che la fuoriuscita di radon sia associata ai terremoti. Forse è quella è la giusta strada per prevederli. Ma attualmente non abbiamo competenze scientifiche tali per capire appieno questo meccanismo. Giuliani non è riuscito a prevedere il terremoto dell’Aquila quel famoso 6 aprile. Ma di cosa stiamo parlando? Di fiducia?

    • Paolo

       Pieamente d’accordo. Si parla tanto di libertà di informazione sul Web. Certo, questa è una occasione. Ma essa porta con sé anche il suo opposto, cioè disinformazione, specie per una generazione d’illetterati e addirittura di analfabeti di ritorno. Ci si dovrebbe prima chiedere come opera la scienza, quali sono i suoi tempi e i suoi fondamenti. E invece, in virtù di una specie di orgoglio della propria crassa ignoranza, ci sono un sacco di anatre che starnazzano senza sosta, nell’iperuranico pollaio universale.

  13. PaoloRibichini

    E la previsione a Sulmona. E quella mancata all’Aquila? Ma per favore…Giuliani non ha nemmeno una laurea in fisica…

  14. PaoloRibichini

    Sì, un interesse personale da difendere: LA VERITA’

    • bastakazzate

      senza polemica. la distanza da Sulmona a L’Aquila? il periodo fra l’evento della fine di marzo (rilascio gas) e l’evento del 6 aprile ? (terremoto) altro? ha ragione giuliani? non ha ragione giuliani? le ricerche si fanno se si hanno i fondi per effettuarle. continuare a dare soldi ai la russa ai gasparri ai giovanardi ai bersani ai casini significa non avere i fondi per fare sapere a tutti non chi ha ragione ma la verità.

      • PaoloRibichini

        La distanza tra Sulmona e L’Aquila è di 68 km (poco meno della distanza che c’è tra la periferia di Roma e L’Aquila). La distanza temporale di previsione, una settimana.

  15. Massi

    I grillini alla fine non sono altro che una setta di ignoranti in buona fede inconsapevoli di star servendoil grande leader gianroberto casaleggio… li compatisco.

  16. Ospite

    Troppe volte le certezze e le
    convinzioni di “esperti” sono state smentite dalle convinzioni di altri “esperti”.
    Potrei ricordare la convinzione sul fatto che terra fosse piatta, la terra al
    centro dell’universo, il vuoto non doveva esistere, la correlazione con l’assenza
    macchie solari e il clima terrestre una sciocchezza, il superamento (però
    smentito) della velocità della luce, la presenza della materia oscura che non
    doveva esistere…

     

    La verità per uno scienziato non
    esiste, esiste solo una posizione (troppo spesso arrogante), condivisa dalla
    comunità di riferimento che potrebbe in ogni momento essere smentita. Anzi, il
    vero scienziato si auspica che qualcuno smentisca queste “provvisorie certezze”
    al fine di alimentare la conoscenza.

     

    Per adesso non è nota una teoria che
    preveda con certezza i fenomeni sismici, ma se quella del sig. Giuliani aumenta
    la probabilità di poterlo fare bene venga. Non mi interessa che sia condivisa
    oppure no; se su dieci previsioni alcune sono confermate la cosa deve fare
    riflettere o perlomeno con il medesimo scetticismo con cui facevano una decina
    d’anni fa le previsioni del tempo.    

     

     

    • PaoloRibichini

      Ma quali previsioni di Giuliani si sono verificate?

      • Ospite

        A priori non
        sono a conoscenza di sue previsioni come non lo sono per la terapia del dott. Di
        Bella, come non sono a conoscenza dei risultati dell’omeopatia.

        Poi cosa vuol
        dire prevedere ? Vuole sapere il giorno/mese e l’ora/minuti/ secondo ? Nel qual
        caso sbagliasse di un quarto d’ora cosa fa ? Dice che ha sbagliato la sua
        previsione ? Se vede delle nuvole nere in cielo e prevede un temporale che poi
        non arriva sopra casa sua che posizione assume ? Che i nuvoloni neri non
        servono a prevedere i temporali ?

        Se gli
        “esperti” sono certi che sia una fuffa, collaborino con umiltà e lo
        smentiscano in toto oppure riconoscano che esiste una probabilità (non certezza
        matematica) che l’evento si può verificare.

        • PaoloRibichini

          Gli esperti hanno già preso in considerazione le sue teorie. Nella letteratura prevalente si ritiene che il rilascio di radon in atmosfera avvenga con o senza terremoti. E i terremoti avvengano con o senza rilascio di radon. Per essere più precisi, sembra che il rilascio di radon avvenga più di frequente prima dei terremoti, ma gran parte dei terremoti non hanno rilascio “predittivo” di radon. Quindi, per ora, la teoria di Giuliani non può essere presa in considerazione come attendibile. Studi in merito stanno andando avanti ma siamo lontanissimi dal prevedere i terremoti

  17. Pitoneluca

    Sono di L’Aquila e i grafici di Giuliani erano fruibili da tutti. Il terremoto da noi è stato gestito dalle istituzioni e se era per loro molta gente era rimasta in casa aggravando il numero delle vittime. Io ho visto il picco di radon che ha causato i sisma del 6 Aprile 2009 e credo a ciò che vedo. Grillo da voce a Giuliani semplicemente perchè come S. Tommaso ha toccato con mano, voi prima di scrivere un pezzo fareste bene a documentarvi, Giampaolo non ha la forza mediatica per rispondere alla marea di giornali che gli si sono scagliati contro. È più facile credere che un tecnico sia un ciarlatano che non si può paragonare agli scienziati che non sanno nemmeno come si apre un libro di fisica. Spero che vi venga un po’ di curiosità che vi possa portare ad ascoltare tutte e due le campane prima di giudicare. P.S. Ogni volta che ha predetto un terremoto e lo ha annunciato prima che si verificava, il povero Giuliani ha preso una denuncia per procurato allarme, come mai?

  18. Paolo

     Sì, già, documentarsi… e dove, se non su internet? Dove chiunque può esprimere la sua opinione, senza che essa sia davvero sottoposta alla comunità filosofica e scientifica? Meglio il pollaio della chiacchiera universale? Dove le informazioni sono “libere”?  E che ne sai, tu, di libertà (hai letto Spinoza, Foucault, Marcuse? scommetto di no…)? Ciò è una informazione? O forse la prima azione di liberazione dovrebbe essere quella di emanciparsi dalla semplice tasmissione di informazioni e riconsiderare la possibilità di una educazione come paidèia o Bildung?
    In ogni caso, le armi servono se sono conosciute da tutti, anche nella forma della segretezza – “sappiatelo tutti: ho un’arma segreta!”. Così è sempre stato, semplicemente perché per imporre il proprio potere, per essere un padrone, devo avere qualcuno che lo riconosce, che è mio servo. Un’arma poco conosciuta non serve a nulla.

  19. No name, I will stay alive

    Anche il Galileo non era un alchimista serio per il suo tempo… ma con il suo metodo sperimentale ha dato vita alla scienza moderna, che con il tempo si è evoluta… ed è spesso diventata una macchina mangia-soldi (parlo a ragion veduta, essendo direttamente coinvolto nella ricerca scientifica, anche se in un altro settore delle scienze)…  quello che mi spaventa non è se Giuliani sbaglia o meno, ma come nessuno degli altri “scienziati” ufficiali tenti di replicare con una sperimentazione sullo stessa linea d’onda, che potrebbe dar conferma o smentire tali teorie… quanto a “nessuno ha mai pubblicato gli studi di Giuliani”… bhè… resta da vedere chi siano i reviewer incaricato di giudicare se un articolo è pubblicabile o meno… ed essendo scienziati del settore… bhè la conclusione è ovvia…

    • Paolo

       “Il” Galileo. Già. Era considerato un alchimista. Già. E l’italiano e la storia?

  20. Paolo

     Non funziona così. Le teorie scientifiche si affermano proprio in forza della loro “pubblicità”, nel senso che la loro forza risiede nel pensiero generale che le riconosce. Proprio per questo, alla lunga, il copernicanesimo è stato accettato. Ma se si rifutano certi canoni, come appunto la falsificabilità pubblica (e Giuliani la rifiuta, se sostiene che sia scientificamente accettabile affermare prove del tutto generiche – “ci sarà un terremoto, non so dove, ma ci sarà” – per attaccare la comunità scientifica, e se neanche accetta di discutere le previsioni andate a vuoto (l’ho sentito alla radio)), ci si auto-esclude, richiedendo la fiducia universale sulla base di dògmata non esibiti nel loro fondamento.

  21. Ed è falsificabile se è precisa. Io di Giuliani non ho mai letto una formulazione di ipotesi scientifica. Solo un’idea: che l’emissione di radon avvenga prima di un terremoto. Ma la domanda è: quanto? quando? come? Bisogna circostanziare un’ipotesi per metterla al vaglio della prova. Se no, non si riesce a capire se è una previsione fatta a caso o se vi è una vera e propria correlazione. Ma questo farlo capire a Giuliani, Grillo ed una serie di gonzi è incredibilmente difficile.

  22. Stefano

    Ma credete veramente che, se fosse possibile prevedere i terremoti, l’unico al mondo ad essersene accorto sia Giuliani ? Che peraltro si spaccia per geofisico e non e’ neanche laureato ?
    Tutti gli esperti al mondo, mica stiamo parlando dell’italia, ma del mondo, sarebbero tutti una manica di incompetenti escluso Giuliani, l’unico che ha capito !
    Ma per favore ! 

  23. Sara_palla

    ho molta paura nn riesco a smetere di pensare al terremoto

  24. PaoloRibichini

    Io non me la sono presa affatto. Grillo ha intervistato Giuliani e da qui è rispuntato fuori sul web con le sue teorie. Ecco cosa c’entra Grillo

    • PaoloRibichini

      Non capisco la critica. Ho solo scritto che la Svizzera cerca di innalzare barriere finanziarie ma se l’euro cade ne risentirà pesantemente. Entrando nel merito, qual è la sua critica?

  25. PaoloRibichini

    Mi scusi, ma quali terremoti avete previsto? E con quanto anticipo? Nel mio articolo non ho mai detto che gli studi di previsione siano delle baggianate, ho detto che allo stato attuale non è possibile dire dove, quando e con quale intensità si verificherà un terremoto.E’ in grado di smentire questo che ho scritto?