Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | April 6, 2020

Scroll to top

Top

Quirra, il poligono della morte non chiuderà - Diritto di critica

Quirra, il poligono della morte non chiuderà

Il poligono militare di Salto di Quirra, in Sardegna, non chiuderà. Lo ha deciso la Commissione d’inchiesta parlamentare sull’uranio impoverito, che da vent’anni uccide di tumore ai polmoni i militari e i cittadini che lavorano e vivono nei pressi della base. Il relatore Scanu (Pdl) annuncia una “radicale riconversione, ben più di una grattatina del terreno”, per “tutelare i posti di lavoro della base”. Ma non si parla di scadenze o di cifre.

Quirra non s’ha da chiudere. A differenza di Capo Teulada e Capo Frasca, gli altri due poligoni militari del sud-est sardo, che “verranno smantellati”. La decisione della Commissione del Senato, presieduta da Giampiero Scanu (Pdl) , sarà anche storica, ma non è completa. Lasciare i poligoni in funzione, nelle stesse zone dove per vent’anni hanno macinato vittime e causato deformazioni a uomini e animali, significa nascondere il problema. La bonifica partirà, assicura Scanu, e sarà radicale: ma i soldi dovrà metterli lo Stato e la Regione, ed entrambe piangono miseria. Nessun vincolo temporale impegna il Governo a tirarli
fuori.

Tanto più che, lasciando in funzione il Salto di Quirra, l’inquinamento continuerà anche dopo la bonifica. I missili all’uranio impoverito continuano ad essere utilizzati nei test della base, e sulla relazione della Commissione non c’è alcun obbligo di interruzione di questi test. Nei prossimi anni, potremo tornare a vedere i caccia israeliani in volo sulla Sardegna, impegnati a testare i missili terra-aria all’uranio impoverito sull’isola. O forse prima, se altri paesi offriranno denaro a Roma per usufruire di un così comodo – e discreto – parco giochi militare.

 

Comments

  1. Monighèe

    Infatti Scanu ha lavorato per interporsi, autonominandosi paladino dei diritti dei sardi, proprio per fare gli interessi dello stato italiota e americanizzato…Ora lo plaudono come eroe? Vergogna….Un altro poligono è stato creato nel silenzio assordante dei media…quello di Decimomannu ora poligono AICM, e cioè nel nuovo business militare: le guerre elettromagnetiche…Sperimentano tra gli altri i DRONI…Collegando Quirra con il corridoio Decimomannu radar ad onde elettromagnetiche a gogò….Per la Sardegna non c’è speranza ….

  2. Ginglebells

    I missili all’uranio impoverito???????? ancora??? ma vi siete aggiornati. non c’è traccia di uranio imp. ma solo di torio(elemento naturale) ma sempre pericoloso.
    Quindi Sig. Sirio mi può dire se è sicuro di quello che ha scritto.

    • Alex

      Ginglebells il torio sara anche un elemento naturale, ma il torio che è stato trovato nelle ossa ssa dei pastori morti nella zona del PISQ è radioattivo, ed è quello legato ai missili Milan ora banditi. Questi missili contenevano il torio 237 e nel PISQ ne sono stati sparati più di 1000, sono stati usati anche a Capo Frasca ma non so in che numero..