Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 29, 2020

Scroll to top

Top

Berlusconi imita Grillo, parla agli "incazzati" e va contro la BCE - Diritto di critica

Berlusconi imita Grillo, parla agli “incazzati” e va contro la BCE

“La Bce deve stampare moneta diventando garante di ultima istanza. Altrimenti, in caso contrario, dovremmo avere la forza di dire ‘ciao ciao euro’ e cioè uscire dall’euro restando nell’Ue o dire alla Germania di uscire lei dall’euro se non è d’accordo”. L’alternativa di cui aveva parlato poco prima era “stampare euro noi, con la nostra Zecca”.

Con queste parole, Silvio Berlusconi, venerdì scorso sintetizzava il suo nuovo modello economico per uscire dalla crisi. Una proposta che ha fatto sorridere più di un addetto ai lavori e che lo stesso Cav. ha definito “pazza idea” ma che serviva a parlare alla pancia del popolo, rispolverando toni populisti tipici della Lega ma soprattutto tipici di uno dei maestri del populismo spicciolo: Beppe Grillo.

“Noi non dobbiamo parlare ai moderati – avevano sentito dire al Cav. prima dell’inizio dell’Assemblea, come riportava il Corsera – ma agli incazzati, che sono tantissimi”. E sebbene questa volta il riferimento non sia stato esplicito, non è la prima volta che B. guarda alla propaganda fatta dal leader del MoVimento 5 Stelle come a un possibile modello per una nuova retorica elettorale, capace di far leva sullo “stomaco” degli “incazzati”. L’importante, infatti, date le percentuali minime cui si è ridotto il PdL alle ultime amministrative è tornare popolari, suscitare entusiasmo e avere seguito in vista delle elezioni che molti già prevedono per l’ottobre prossimo.

E se il Berlusconi che guarda a Grillo appare un retore con le armi spuntate, costretto ad inseguire un comico, esiste in realtà un continuum con gli slogan “Meno tasse per tutti” o – peggio – con l’annuncio shock “vi tolgo l’Ici”. A cambiare sono pero’ i destinatari del rancore generale: va di moda digrignare i denti contro gli istituti di credito e le banche interazionali? Benissimo: Berlusconi – come Grillo – potrebbe iniziare a ripeterlo, a parlare alla pancia degli “incazzati”, gli stessi che per protesta non vanno più a votare (e sono quasi il 30% degli aventi diritto) perché delusi da partiti e politiche economiche nazionali ed europee. I veri “moderati” – parola d’ordine dei leader che vorrebbero pescare al di fuori del bacino tradizionale dei voti “di partito” – sono dunque quelli che Berlusconi stesso ha definito “gli incazzati”. E sono tanti. Molti di loro adesso sono disposti a seguire Grillo, ai partiti la bravura di intercettarli. Berlusconi ha gia’ iniziato a muoversi.

Twitter@emilioftorsello

Comments

  1. GUEST

    E’ da tempo che il sig SB ha messo gli occhi sul M5S e subito dopo di lui così hanno fatto anche gli altri. Ora si è un boccone appetitoso e bisogna imparare a fare come il pesce palla, che una volta inghiottito dallo squalo, viene espulso subito e vivo perché lacerante.

    Il problema rimarrà sempre, perché anche stampando con Zecca italiana. CHI sarà preposto a farlo? Sarà in mano alla vera collettività o a quella casta sempre imposta dai loro espedienti fuori legge?
    ATTENZIONE: l’euro è finito male per la troppa speculazione fatta da un po’ tutti. Di per sé sarebbe una forte valuta, ma in mano a loro diverrà sempre carta straccia. L’errore ora sarebbe quello di tornare alla Lira, che in tale modo duplicherebbe il debito e l’equazione è semplice…
    Pensateci bene… se ci fosse più sociale e meno lucro, l’Europa sarebbe altamente competitiva, ma qualcuno vuol tenere 2 piedi in 1000 scarpe non essendo millepiedi…
    VOGLIAMO FARLI TORNARE ALLA REALTÀ?

  2. GUEST

    E’ da tempo che il sig SB ha messo gli occhi sul M5S e subito dopo di lui così hanno fatto anche gli altri. Ora si è un boccone appetitoso e bisogna imparare a fare come il pesce palla, che una volta inghiottito dallo squalo, viene espulso subito e vivo perché lacerante.

    Il problema rimarrà sempre, perché anche stampando con Zecca italiana. CHI sarà preposto a farlo? Sarà in mano alla vera collettività o a quella casta sempre imposta dai loro espedienti fuori legge?
    ATTENZIONE: l’euro è finito male per la troppa speculazione fatta da un po’ tutti. Di per sé sarebbe una forte valuta, ma in mano a loro diverrà sempre carta straccia. L’errore ora sarebbe quello di tornare alla Lira, che in tale modo duplicherebbe il debito e l’equazione è semplice…
    Pensateci bene… se ci fosse più sociale e meno lucro, l’Europa sarebbe altamente competitiva, ma qualcuno vuol tenere 2 piedi in 1000 scarpe non essendo millepiedi…
    VOGLIAMO FARLI TORNARE ALLA REALTÀ?

  3. Quando scrivi questi articoli..aggiungi anche che consideri tutta la quota di elettorato “incazzato” composta di subumani.
    Grillo può parlare contro le banche e di uscita dalla BCE perchè è quello che predica nel suo sito dal 2007 in tempi non sospetti ed è quello di cui parla nei suoi spettacoli dal 1993.
    Berlusconi oggi può dire quello che vuole…ma a meno di non fare passare un altro paio di anni (in maniera da fare dimenticare tutto quello che è successo negli ultimi 10) non lo prenderà più sul serio nessuno perchè non è piu credibile.
    Credibilità. Coerenza.In questo momento Grillo le ha perchè le ha dimostrate alla prova del tempo.
    Siamo buoni tutti..a essere credibili e coerenti se critichiamo solo…e infatti….l’elettorato incazzato a giudicare dall’ultimo voto delle amministrative (e da quello che ci sarà a giugno in Sardegna) sembra volere concedere al M5S l’opportunità di dimostrare se tutta questa carica eversiva può essere trasformata in forza riformista di governo o sarà solo l’ennesima occasione sprecata

  4. Grillo può parlare contro le banche e di uscita dalla BCE perchè è quello che predica nel suo sito dal 2007 in tempi non sospetti ed è quello di cui parla nei suoi spettacoli dal 1993.
    Berlusconi oggi può dire quello che vuole…ma a meno di non fare passare un altro paio di anni (in maniera da fare dimenticare tutto quello che è successo negli ultimi 10) non lo prenderà più sul serio nessuno perchè non è piu credibile.
    Credibilità. Coerenza.In questo momento Grillo le ha perchè le ha dimostrate alla prova del tempo.
    Siamo buoni tutti..a essere credibili e coerenti se critichiamo solo…e infatti….l’elettorato incazzato a giudicare dall’ultimo voto delle amministrative (e da quello che ci sarà a giugno in Sardegna) sembra volere concedere al M5S l’opportunità di dimostrare se tutta questa carica eversiva può essere trasformata in forza riformista di governo o sarà solo l’ennesima occasione sprecata

  5. Grillo può parlare contro le banche e di uscita dalla BCE perchè è quello che predica nel suo sito dal 2007 in tempi non sospetti ed è quello di cui parla nei suoi spettacoli dal 1993.
    Berlusconi oggi può dire quello che vuole…ma a meno di non fare passare un altro paio di anni (in maniera da fare dimenticare tutto quello che è successo negli ultimi 10) non lo prenderà più sul serio nessuno perchè non è piu credibile.
    Credibilità. Coerenza.In questo momento Grillo le ha perchè le ha dimostrate alla prova del tempo.
    Siamo buoni tutti..a essere credibili e coerenti se critichiamo solo…e infatti….l’elettorato incazzato a giudicare dall’ultimo voto delle amministrative (e da quello che ci sarà a giugno in Sardegna) sembra volere concedere al M5S l’opportunità di dimostrare se tutta questa carica eversiva può essere trasformata in forza riformista di governo o sarà solo l’ennesima occasione sprecata

  6. Gino Pini

    Ennesima capriola dello psiconano. Non mi stupirei se si dichiarasse omosessuale, negro, ebreo, comunista per raccogliere qualche voto…. 

  7. Gino Pini

    Ennesima capriola dello psiconano. Non mi stupirei se si dichiarasse omosessuale, negro, ebreo, comunista per raccogliere qualche voto…. 

  8. Renzo

    A parte il discutibile ”titolare” della proposta e le sue ovvie intenzioni di accapparrarsi il consenso popolare perso, imitando chi il consenso ce l’ha veramente: ma cosa c’è da sorridere al fatto di aumentare la liquidità in circolazione stampando il denaro che serve all’economia per girare?
    Come al solito, occhio puntato sul dito e la Luna… chissenefrega!
    E l’ideale sarebbe ”moneta di proprietà del popolo” visto che è il popolo, tramite il lavoro, che crea la vera ricchezza che sono i beni e i servizi. Ma di questo è meglio non discutere. Puntiamo la nostra attenzione sulle michiate ”gossippare”, continuiamo così…

  9. Renzo

    A parte il discutibile ”titolare” della proposta e le sue ovvie intenzioni di accapparrarsi il consenso popolare perso, imitando chi il consenso ce l’ha veramente: ma cosa c’è da sorridere al fatto di aumentare la liquidità in circolazione stampando il denaro che serve all’economia per girare?
    Come al solito, occhio puntato sul dito e la Luna… chissenefrega!
    E l’ideale sarebbe ”moneta di proprietà del popolo” visto che è il popolo, tramite il lavoro, che crea la vera ricchezza che sono i beni e i servizi. Ma di questo è meglio non discutere. Puntiamo la nostra attenzione sulle michiate ”gossippare”, continuiamo così…