Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 17, 2020

Scroll to top

Top

Da consulente di Pizzarotti, a candidata sindaco di Roma. L'ascesa della Napoleoni

L’ascesa della Napoleoni: da consulente di Pizzarotti a candidata sindaco di Roma

I sondaggi parlano chiaro. Il MoVimento 5 Stelle si candida a divenire il secondo partito italiano. Così i grillini fremono e fremono anche i super-consulenti, quelli che dovrebbero aiutare Pizzarotti a risollevare le sorti di Parma.

Sul carro del vincitore. Attivista grillina, ancor prima che tecnico, Loretta Napoleoni, economista che vorrebbe far uscire l’Italia dall’euro, si è auto-candidata ieri a sindaco di Roma per il MoVimento 5 Stelle. Dopo aver negato per diversi giorni questa possibilità nonostante in molti nel M5S l’acclamavano per sfidare Gianni Alemanno e Nicola Zingaretti per la poltrona del Campidoglio, alla fine, intervistata da Repubblica, ha detto sì. “Prenderò in considerazione la candidatura e se è possibile lo farò. Sarebbe un dovere come romana”, spiega. Eppure il 10 giugno aveva dichiarato: “Io al momento ho preso un impegno con e ci tengo a dire che siamo tre consulenti e lavoriamo gratis. Abbiamo preso questo impegno che durerà per l’amministrazione di Pizzarotti. E quindi non farò nient’altro”. Ma la possibilità di giungere al ballottaggio a Roma (i sondaggi danno il MoVimento nella Capitale al 20%) deve averle fatto cambiare idea.

Un legame oltre la politica. La Napoleoni si definisce “amica” di Beppe Grillo. Un’amicizia nata nel 2007 quando il comico la invitò a parlare di mafia al Parlamento europeo. Inoltre, “scrivo dei libri che sono in linea con quello che il Movimento porta avanti da sempre”, spiega l’economista. Ma la cosa più sorprendente è che collabora “con il blog Cado in piedi gestito da Casaleggio” e di proprietà di Chiarelettere, casa editrice dei libri di Marco Travaglio, Gianroberto Casaleggio e di Beppe Grillo, di proprietà del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, editore dell’ultimo lavoro di Willer Bordon. Con chiarelettere, la Napoleoni ha pubblicato La morsa. Le vere ragioni della crisi mondiale, un libro spesso pubblicizzato sul sito di Grillo e che ha avuto un gran successo tra gli aderenti al MoVimento.

Pizzarotti abbandonato. Se la Napoleoni si prepara a scalare il Campidoglio, Parma rischia di rimanere senza super-consulenti. O per lo meno senza la super-consulente più attiva che tra la campagna elettorale capitolina e le varie presentazioni dei suoi libri avrà certamente pochissimo tempo da dedicare a Pizzarotti e alla sua giunta. Una giunta che nasce un po’ sfortunata: prima i ritardi nella selezione degli assessori, poi un piccolo scandalo che mette in cattiva luce la nuova amministrazione cittadina. Infatti, uno degli assessori nominati, risulta aver portato la sua azienda al fallimento. Si tratta dell’assessore all’Urbanistica Roberto Bruni. Così, questa mattina, si è dimesso a 24 ore dall’insediamento. Il completamento della giunta Pizzarotti rischia di non avere più fine.

Twitter: @PaoloRibichini