Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | December 14, 2019

Scroll to top

Top

"A mia insaputa", iI lungo elenco dei politici con il vizietto del "non lo sapevo"

L’elenco dei “non sapevo, lo scoproggi” è lungo e si tratta di nomi sempre importanti. Il primo è lui, Silvio Berlusconi: non sapeva che Rubyrubacuori era minorenne. Sapeva – di contro – che era la nipote di Mubarak, motivo per cui mandò Nicole Minetti in piena notte a prendere la giovin donzella in un commissariato milanese. Il secondo – e non potrebbe essere altrimenti – è l’ex rais Hosni Mubarak, legato a doppio filo con il nostro Paese proprio durante l’età in cui un pensionato dovrebbe essere lasciato in pace: prima di passare a miglior vita, infatti, ha scoperto che il premier italiano gli aveva affibbiato una nipote, a sua insaputa. Poi sono venute le rivolte e la caduta del regime. Ma Hosni, intanto, aveva una nipote in più.

Subito dopo, con un bronzo che potrebbe dividere a pari merito con Formigoni, l’ex ministro Claudio Scajola: a lui la casa qualcuno l’ha comprata – vista mozzafiato sul Colosseo – senza però comunicargli nulla, anche qui: a sua insaputa. Scherzi del destino.

Sullo stesso gradino del podio segue il “Formiga”, altrimenti noto come il governatore della Regione Lombardia. Ciellino doc, non sapeva che qualcuno gli aveva pagato le vacanze. Anche qui: a sua insaputa.

Quarto posto per Vasco Errani, governatore dell’Emilia Romagna: secondo i pubblici ministeri avrebbe dato un milione di euro alla cooperativa del fratello, salvo poi alzare le mani e dire: non ne sapevo nulla. A sua insaputa, appunto.

Segue a stretto giro il mascellone d’oro: Francesco Rutelli. Del bancomat Lusi – ex Margherita – lui proprio non immaginava alcunché. E idem l’intero centro sinistra.

The least but not he last: Nichi Vendola e Renata Polverini. Il primo ha rimarcato in tutte le sedi che lui con l’affare Tedesco proprio non c’entra nulla. La seconda – governatrice della Regione Lazio – ha fatto sapere che di Fiorito davvero non sapeva niente: 109 bonifici, tutti a sua insaputa. E la Giunta – insieme all’intero Pdl anche nazionale – potrebbe sì cadere, ma all’insaputa di tutti.

Twitter@emilioftorsello

Comments

  1. elianto72

    hai scordato il senatur…che non sapeva chi gli avesse ristrutturato casa, e anzi…lo minacciava pure di denunciarlo (casomai avesse scoperto l’infame ahahah)
    P.S.
    resta sempre x il senatur la questione della casa milanese donata al partito da una ricca signora poi venuta a mancare e conseguentemente rivenduta in forma privata dal Bossi per comprare ed intestare alla moglie un casolare in aperta campagna con tanto di ettari di terra. Non è appropriazione indebita??
    mah……

  2. barbara 78r

    Non sanno mai nulla questi, nemmeno che hanno affamato gli italiani di tutte le età, che è cresciuto il numero di suicidi, che un gran numero di persone usa ansiolitici, che non si vede la luce in fondo al tunnel; ma perchè sono ancora li, a fare cosa? Via tutti!