Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 12, 2020

Scroll to top

Top

E' ufficiale, Farina il calciatore anti-combine è dell'Aston Villa

Ricominciare una vita calcistica e professionale lontano dall’Italia. A trent’anni, Simone Farina, “onesto” giocatore di serie B, che ha militato nel Gubbio, si appresta a vivere una nuova avventura in Inghilterra. Dopo mesi di incertezze, il giocatore ha scelto di diventare community coach all’Aston Villa, una nuova figura professionale nata per insegnare i valori di lealtà sportiva ai giovani Under 12. Farina divenne noto alle cronache sportive per aver denunciato un anno fa il tentativo di una combine, rifiutando la bellezza di 200mila euro per “arrangiare” la partita Cesena-Gubbio di Coppa Italia, in quello che è stato definito lo scandalo “scommessopoli”.

Il giocatore, per il nobile gesto, fu anche convocato in Nazionale, come premio, dal ct azzurro Cesare Prandelli ed è diventato ambasciatore della Fifa per il fair play. “Volevo andare avanti con la mia nuova vita – ha commentato emozionato Farina –. Ora sento di avere di nuovo uno scopo concreto, grazie al supporto e all’opportunità che l’Aston Villa ha voluto concedermi. So di aver fatto la cosa giusta – ha spiegato l’ex difensore del Gubbio sulla mancata combine –. Sono andato a denunciare perché questa corruzione doveva emergere: un inganno del genere non deve avere spazio nel calcio, né nel resto della vita”.

L’esempio di Farina è apprezzato in tutto il mondo. Il presidente della Fifa Blatter si è dichiarato entusiasta per la sua nuova avventura: “Sono molto orgoglioso di Simone. C’è bisogno che il calcio sia pulito, trasparente e onesto, è quello in cui crede Simone, è quello in cui crediamo noi. E’ cruciale – ha proseguito Blatter – per il mondo del calcio schierarsi con i giocatori che difendono questo sport dalle combine. Sono modelli per la società e, soprattutto, per i bambini che amano il calcio, faccio i miei migliori auguri all’Aston Villa e a Simone per questa collaborazione”. Complimenti ed elogi per Farina, anche da parte del segretario generale dell’Interpol Ron Noble: “E’ un difensore dentro e fuori dal campo, ha mostrato integrità e coraggio e deve diventare un esempio per i nostri giovani come Messi e Ronaldo. All’Aston Villa – ha concluso Noble – avrà la possibilità di continuare a lavorare per mantenere il calcio pulito”.