Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 31, 2020

Scroll to top

Top

Primarie di centrosinistra, Renzi batte Bersani e Vendola nella corsa “social”

di Alessandro Conte

In attesa di capire chi uscirà vincitore dalle urne delle primarie, il popolo del centrosinistra si è già espresso sul web e ha crociato, anzi cliccato, il suo candidato preferito. Matteo Renzi è cresciuto nell’ultimo mese ad un ritmo di 662 fan e 1.225 follower al giorno, più di Vendola e Bersani. Intanto le operazioni di voto sono state accelerate grazie alle pre-registrazioni che hanno già superato quota 1,5 milioni, di cui 550 mila on-line. Insomma, web che la fa da padrone in attesa di capire chi convertirà sulla scheda il consenso e il seguito virtuale.

– L’EPOPEA PER ISCRIVERSI ALLE PRIMARIE DEL PD, LEGGI

– LA GRANDE AMMUCCHIATA DELLE PRIMARIE PDL, LEGGI

Renzi il più presente sul web. Ospitate in tv, giochi di potere all’interno del partito, tour in giro per l’Italia. I cinque pretendenti allo scettro del centrosinistra hanno combattuto le loro primarie su più fronti, con toni appassionati ma a volte anche aspri e provocatori. Tuttavia un ruolo cruciale nella formazione dell’opinione pubblica, attorno alle idee e al personaggio, è stato svolto senza dubbio, numeri alla mano, dai social network. E il web sembra premiare Matteo Renzi. Il sindaco di Firenze è il più presente su internet con circa 280mila citazioni: 152mila su Twitter, 82mila su Facebook e circa 4mila sui siti di news. I dati sono di una ricerca Blogmeter-Politecnico di Milano condotta sull’incidenza dei social network nelle primarie del centrosinistra. La classifica della presenza sul web prosegue con Pier Luigi Bersani (oltre 210mila citazioni), Nichi Vendola (oltre 160mila), Laura Puppato (40mila). Chiude al quinto posto Bruno Tabacci, con circa 39mila citazioni.

Il consenso virtuale. Circa l’88% dei documenti analizzati dalla ricerca proviene da Facebook e Twitter e la fetta più consistente, ancora una volta, va appannaggio di Renzi (38%). Ma quanto al seguito degli elettori virtuali, Nichi Vendola batte tutti i restanti quattro. Il governatore di Puglia vanta oltre 245mila follower e più di 525mila fan su Facebook. Seguono Matteo Renzi (207mila follower e 190mila fan), Pier Luigi Bersani (153mila follower e 82mila fan), Laura Puppato (circa 7mila follower e 6mila fan). Ultimo Bruno Tabacci, con 1000 follower e circa 3mila fan.

Il crescendo renziano. La cosa più sorprendente, e allo stesso tempo impressionante, è stata la velocità della crescita di Matteo Renzi sui social network. Nell’ultimo mesi i profili del “sindaco rottamatore” sono cresciuti a un ritmo di 662 fan e 1.225 follower al giorno, molto più di Vendola (561 follower e 172 fan) e Bersani (426 follower e 72 fan). Matteo Renzi che eccelle anche nella capacità di solleticare l’interesse e la reazione degli utenti: in media ogni suo tweet è riuscito a ottenere 107 reazioni (cioè retweet e risposte), mentre ogni post su Facebook ha generato in media 1.451 tra like, commenti e condivisioni. Al secondo posto, troviamo il segretario del PD se guardiamo a Twitter (per ogni tweet genera 77 reazioni) e Nichi Vendola se consideriamo Facebook (per ogni post ottiene 1451 reazioni).

Comments