Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 29, 2020

Scroll to top

Top

Rivisto il piano Tory per l’adozione degli orfani di differenti etnie - Diritto di critica

adozioneIl rapporto dell’Associazione rivela gli effetti negativi, in termini di integrazione, razzismo e problemi di identità per i bambini cinesi adottati da famiglie britanniche. Le differenze culturali e di etnia possono avere un profondo impatto sulla crescita del bambino. I risultati del rapporto sollevano dubbi e interrogativi sulle proposte del governo per facilitare l’adozione di bambini provenienti da background culturali ed etnici diversi.

I ricercatori hanno analizzato le esperienze degli orfani dall’infanzia fino alla mezza età, trovando comuni episodi che riguardano “diversi livelli di razzismo, pregiudizi, sentimenti di appartenenza e di differenza all’interno delle loro famiglie adottive e con l’intera comunità”. Alcune donne, studiate nel rapporto, hanno riferito di “sentirsi alienate, di aver lottato con i conflitti di identità doppia o multipla e di aver vissuto diverse esperienze di maltrattamenti”.

L’infanzia e l’adolescenza, secondo lo studio, sono stati particolarmente traumatici per alcuni bambini, con il 54% che si è detto “a disagio”, con riflessioni su come si sentivano diversi rispetto alla loro famiglia adottiva. Il 75%, invece, ha ammesso di aver pensato di voler apparire “meno cinese”. Una minoranza ha aggiunto di aver sperimentato sulla propria pelle casi di “bullismo”, con un notevole impatto negativo sul loro benessere psicofisico. Riformare il percorso di adozione è una delle priorità del governo britannico, per modificare la credenza errata che tutti i bambini debbano essere affidati ai genitori della stessa etnia. Gli attivisti sostengono che la mancanza di studi di settore fa sì che ogni nuovo rapporto sia di vitale importanza per una migliore comprensione degli effetti dell’adozione interraziale. Il governo, prima delle proposte di legge, dovrà prendere atto, inevitabilmente, dei risultati degli studi dell’Associazione Britannica per l’Adozione e l’Affidamento.

Il fattore del multiculturalismo dovrà essere preso in seria considerazione. “L’enfasi e il continuo richiamo a essere britannici – ha ammonito John Simmonds, direttore della politica, ricerca e sviluppo dell’Associazione – non deve ignorare i problemi legati alle differenze nella società e al riconoscimento positivo dell’importanza dell’identità in modo più ricco”. Uno dei risultati positivi dello studio, condotto sugli orfani cinesi, è che con la crescita hanno maturato una consapevolezza sempre più grande sul loro aspetto fisico e sui tratti somatici, buoni livelli di salute mentale e fisica, alti livelli di formazione, una vita familiare e delle relazioni positive con le famiglie adottive. Il Dipartimento per l’Istruzione in una nota ha dichiarato: “Stiamo cambiando la legge per garantire che i bambini delle minoranze etniche abbiano gli stessi diritti di quelli inglesi in modo che non incontrino problemi nella loro crescita”.

Comments