Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | November 21, 2019

Scroll to top

Top

‘‘Il giorno triste del calcio scommesse’’, partite truccate e corruzione in tutto il mondo

‘‘Il giorno triste del calcio scommesse’’, partite truccate e corruzione in tutto il mondo

Truccavano partite in tutta Euscommesse Asiaropa e nel mondo. Una rete collaudata e diffusa, con sede in Asia, costituita da dirigenti di club, arbitri, giocatori e criminali (425 persone in tutto secondo gli inquirenti) attiva in 15 diversi Paesi avrebbe combinato l’esito di 380 partite solo in Europa. Quella che è considerata la più grande indagine mai fatta a livello internazionale, e condotta dall’Europol, ha portato alla luce un background di illegalità, connivenze nel mondo delle scommesse clandestine con un unico fine: il profitto.

Le partite, nel mirino degli investigatori, sono state giocate prevalentemente in Germania, il paese europeo maggiormente coinvolto. Almeno altre 300 sarebbero state oggetto di combine in Africa, Asia, America Centrale e Sud America. Un flusso costante di giocate tra il 2008 e il 2011 e dal quale sono stati ricavati 2 milioni di euro di proventi. “Un sindacato di sospetta criminalità con sede in Asia e gestito con reti criminali in tutta Europa”, ha detto Rob Wainwright, direttore di Europol.

L’indagine è stata condotta nell’arco di 18 mesi in coordinamento con cinque paesi (Germania, Finlandia, Ungheria, Slovenia e Austria). Visionate 13 email dalle quali emergono accordi per alcuni incontri della Coppa del Mondo, di qualificazione agli Europei calcio, due partite di Champions League, di cui una in Gran Bretagna giocata negli ultimi 3-4 anni, e “diverse partite dei maggiori campionati europei”.

I criminali, da quanto si apprende, avrebbero puntato circa 16 milioni di euro sulle partite truccate e realizzato profitti per circa 8milioni. Pagamenti per due milioni di euro sarebbero stati pagati a dirigenti di club, arbitri e criminali, mentre la cifra più alta corrisposta a una persona è stata di 140mila euro. Le partite sarebbero state truccate, secondo l’Europol, in 15 paesi con l’arresto finora di 50 persone. Gli inquirenti ritengono che le operazioni effettuate rappresentino solo la “punta dell’iceberg”.

“E’ chiaro come questa operazione rappresenti la più vasta indagine su partite di calcio truccate in Europa – ha spiegato il direttore dell’Europol Rob Wainwright –. Ha dato risultati importanti che hanno permesso di scoprire un grande problema di integrità del calcio in Europa. In particolare, è venuto a galla il rapporto di connivenza e collaborazione con la criminalità organizzata”.

Argomenti

Comments