Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 14, 2019

Scroll to top

Top

Grillo teme il contrappasso e manda avanti la Lombardi: "Pronti a discutere" - Diritto di critica

Grillo teme il contrappasso e manda avanti la Lombardi: “Pronti a discutere”

lombardiIL GRAFFIO – “Sui singoli temi siamo pronti a discutere. Quando vuole, siamo pronti a sederci a un tavolo”. “Dei nostri venti punti ne ha toccati una decina, o forse poco meno. Su questi siamo pronti a lavorare immedietamente”. A dirlo in un’intervista al Corriere della Sera è Roberta Lombardi e il segnale non è di poco conto. Se da un lato infatti Beppe Grillo e i suoi – tutti ordinati e composti pena l’espulsione, vedi quanto sta accadendo nell’Inquisizione 2.0 – sono uniti nel dare addosso a Pd e Pdl, il rischio per il comico genovese e il M5S è adesso quello di essere esclusi dalle manovre parlamentari, facendo la figura dello “stoccafisso” (per chiosare proprio la Lombardi nell’intervista di cui sopra), sprecando otto milioni di voti.

Apertura, dunque, e disponibilità su una decina di temi. Guarda caso quelli chiave come – per esempio – quello dei rimborsi elettorali ai partiti. Iniziative capaci di finire sui giornali e di rilanciare proprio Pd e Pdl che adesso si dicono uniti nel sforbiciare le sovvenzioni pubbliche.

Grillo, insomma, teme di restare fuori dal seminato, di essere ridotto ad un’opposizione inutile davanti alla “maggioranza” dei due mastodonti e soprattutto ha paura che Pd e Pdl gli rubino i temi e le riforme. Almeno dieci, a sentire la Lombardi.

Meglio quindi lanciar lì un’intervista in cui si sbandiera una presunta “disponibilità a trattare” su una decina di temi. Ma la prospettiva adesso è cambiata: e se Pd e Pdl non ne volessero sentir parlare? Chi è causa del suo mal, pianga se stesso, diceva un detto. Al MoVimento 5 Stelle pare se ne stiano rendendo conto.

Twitter@emilioftorsello

 

Comments

  1. Troppo tardi, Beppe.
    Grazie a te ora Berlusconi è più forte che mai.
    Potevate dare la fiducia a Bersani e poi tenerlo per le palle per legiferare bene e invece i tuoi parlamentari li hai fatti tirare indietro.
    Potevate votare Prodi e oggi non avremmo il Napolitano bis e Letta-Alfano.
    Hai sbagliato tutto, Beppe, e lo sai benissimo.
    E complimenti vivi anche a Casaleggio: quando uno dei vostri parlamentari – Pisano – è andato da lui per fargli vedere il suo progetto per un Governo del MoVimento, Casaleggio lo ha messo alla porta dicendogli: “Noi non governiamo”.
    Vi siete marchiati da soli.
    Siete bravi solo ad urlare all’inciucio, ma non sapete fare niente.
    Il PDL e Berlusconi ringraziano, e la Storia vi condanna già.

    • Noi siamo in parlamento per votare anche l’ineleggibilità di Berlusconi, quindi stai mirando dalla parte sbagliata. berlusconi è più forte che mai perchè il PD si è rifiutato di andare ad elezioni a fine 2011, non prendiamoci in giro (anche se a voi piace essere presi in giro, si è capito)

      • con chi la voti ora l’ineleggibilità di berlusconi? con vendola? e pensi di raggiungere il quorum necessario? perché secondo te il PD voterà l’ineleggibilità di berlusconi? ora che governano insieme? ma ste teste dove le fabbricano? ma che cazzo di preparazione c’avete? ma almeno una volta avete giocato a Risiko?

        • L’inciucio era progettato dai primi exit pool che vedevano una situazione di quasi parità tra le tre forze:
          Grillo
          chiese a bersani di rifiutare i rimborsi elettorali subito dopo le
          votazioni per inizitare la collaborazione e dimostrare le proprie buone intenzioni. Il PD disse che se rifiutavano i rimborsi “chiudevano”.
          Grillo
          ha quindi chiesto il voto a Rodotà per iniziare una collaborazione. Il
          risultato di questa ennesima apertura lo conosciamo tutti. Volevano che
          votassimo Prodi? Haha mi fanno ridere, non lo hanno votato neanche
          loro…

    • Grandissimo commento Luca!
      Un’analisi precisa, e sacrosanta. La paura di governare, senza averne nessuna capacità gli ha fatto buttare più di otto milioni di voti!
      Anna Rita

    • Potevate votarlo VOI Prodi…

    • Sei patetico e ridicolo. “potevate votare Prodi” quando più di un centinaio di parlamentari PD non l’hanno fatto e quando era già stato chiaramente proposto Rodotà con tanto di apertura da giorni. Eh ma è colpa del M5S se il PD ha preferito genuflettersi a Napolitano e Berlusconi piuttosto che votare Rodotà, certo.

      Pessimo e palesemente di parte anche l’articolo, tra richiami ridicoli all’inquisizione (neanche fosse reato espellere le mele marce, gli altri partiti lo fanno di continuo e senza tutta questa critica “giornalistica”) e il considerare una sconfitta il fatto che il governo abbia praticamente copiato mezzo programma del M5S.

    • Supermenn

      Più forte che mai? Ma se ora ha un’opposizione, dopo 20 anni. Una novità.

      Adesso viene il bello, ed i loro amichetti del PD devono giocare a carte scoperte. Però certi che gente come te li voterà.

      Per il resto, da quando ci sono le elezioni non dicono altro che daranno la fiducia in cambio di un segno, come il voto a Rodotà che tanto piace ai pd-ini, l’apertura delle camere… ed il governo letta ha dato più a Berlusconi che al M5S, come se il M5S non avesse preso voti.

      MA cresceranno e la vostra casta andrà a casa. Oppure l’Italia allo sfacelo governata da questi incompetenti idioti.
      /watch?v=QcP1N4ferTk

  2. GOSSNER JOHANN

    Non agitatevi tanto…… il M5S è appena nato e ha avuto il 25% dei voti…..
    La gente non crede più alle Vs. parole, ma guarda i fatti; i fatti dicono che questa classe politica è corrotta, marcia, disonesta, falsa, insomma impresentabile.
    Il M5S è l’alternativa a tutto questo.
    Come pensate che voteranno la prossima volta gli Italiani, dopo la cura del Governo Letta?
    PD?
    PDL?
    Monti?
    Casini?

  3. Alfredo Morra

    Non condivido il pensiero di Luca. Se qualche partito ritiene di adottare il programma del M5S che ben venga, l’importante che venga fatto.Non ha importanza da che parte viene il bene dei cittadini l’importante che i cittadini stiano bene. E’ anche una vittoria del M5S e se non gioissero per questo vorrebbe dire che l’interesse era un altro. Comunque non credo che succeda, hanno troppi interessi opposti al M5S. Piuttosto bisogna sperare che cresca la forza del M5S e che aumenti il numero dei voti .

    • italia71

      Ora gli interessi propri non si devono più guardare!!! se l’Italia sprofonda, sprofondiamo tutti insieme, non devono continuare a camminare dritti per le loro strade, come cavalli quindi ben venga il m5S perchè il loro punto di vista non è da sottovalutare, in un momento così non si tratta di quale partito è buono o meno, si tratta di salvare l’Italia da un baratro!!!

  4. Forse dimenticate le parole che hanno ripetuto i politici di destra e sinistra sin dall’esito del voto….la gente ci chiede il cambiamento! se non fosse stato per Grillo ed il risultato ottenuto dal Movimento secondo voi le cose sarebbero andate nello stesso modo in cui stanno andando? fate un’analisi oggettiva e troverete la risposta.

    • italia71

      sono d’accordo, chi capisce e chi non vuole capire!

  5. Supermenn

    La scoperta dell’acqua calda. È da 3 anni che si dice “proposte ma non idee”, adesso secondo voi manderebbe avanti qualcuno per il contrappasso. Ma per favore, non sapete come attirare la gente.

  6. Caro Emilio Fabio Torsello abbiamo gia capito che anche tu come tanti altri giornalisti (il 99%) siete venduti al PDL e al PD e sicuramente anche ad altri! E normale che quelli come voi che hanno paura di un cambiamento critichino chi vuole cambiare per cui noi grillini non teniamo conto di cio che scrivete, perche sapete solo scrivere CAZZATE MACROSCOPICHE. Quindi continuate a votare i vostri padroni che al cambiamento ci pensiamo noi. Con Antipatia un caloroso augurio di trovarvi col culo per terra!

  7. Maura Larcetti

    sono curiosa di sapere come reagirà il PD quando I parlamentari M5S proporranno l’ineleggibità di Berlusconi o la legge sul conflitto d’interessi. Altro che mandare avanti la Lombardi. Bisognerà far intervenire di persona Napolitano….

    • risponderanno che non possono votarlo, altrimenti cade il governo. E hanno ragione.
      Se il m5s non avesse fatto assurde chiusure alla fiducia (per la felicità di Napolitano e tutti quelli che erano per l’inciucione, anche nel m5s) ora governerebbe con il pd e sel e sarebbe possibile votare l’ineleggibilità di Berlusconi e fare tante leggi nel programma del m5s, mentre adesso non ne verrà approvata nemmeno una…
      ma tanto tutti sono così felici della “coerenza” del m5s che neanche si accorgono di quanto sia incoerente e contrario agli interessi di coloro che lo hanno votato…

      • Maura Larcetti

        Diciamo che di troppa coerenza forse si può morire (M5S), di troppo poca coerenza si è già morti (PD). Assurde chiusure, dici: ebbene, quando Bersani chiese fiducia ai 5S, in realtà, come ha ammesso la deputata Sereni a Porta a Porta, il PD non voleva un governo con loro, ma solo i loro voti o che accettassero un governo di minoranza. Passiamo a Rodotà: Grillo lo aveva “offerto” al PD insieme a “praterie di governo” (cit). Rodotà e praterie che sono state gettate al vento dalla miopia di molti piddini. Prodi? Non lo hanno votato in 101 del PD (ma pare che siano di più); avrebbero dovuto votarlo i 5S che lo avevano in fondo alla lista? Come elettrice dei 5S, non mi piacciono le esasperazioni verbali di Grillo, le vistose inadeguatezze di alcuni parlamentari, gli errori di comunicazione. Ma la loro coerenza mi piace: credo che li rivoterò. Ciao

  8. Ma dite seriamente o vivete in un altro mondo? che il M5S fosse sempre disposto a discutere su tutto lo sanno anche i muri come che non avrebbe mai dato fiducia in bianco.

  9. I due “mastodonti”? haha, ma per piacere… sei tutto contro tutti..

  10. Un negozio giuridico vincolante, come lo chiami tu, contrario a quanto dispone la costituzione vale zero.
    Quindi, caro Giancarlo, di diritto non parlare, che ne sai poco, ma poco poco poco…