Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | July 6, 2020

Scroll to top

Top

La democrazia grillina dei 25mila: ha votato meno di un quartiere di Roma

beppegrilloClaudio Messora su Facebook oggi ha scritto: “Dopo il voto di ieri, molti dovranno trovarsi un lavoro, perché con la pagina scritta sull’abrogazione del reato di clandestinità finisce un’intera epoca: quella del fango gettato sulla democrazia interna al Movimento 5 Stelle. Aspettavano il morto, ma ad essere morta è ora un’intera classe di saprofagi e insinuatori di professione che hanno ormai perso qualunque credibilità“. Che stile quel “saprofago”.

Per Messora, insomma, bastano 25mila persone per dichiarare una votazione democratica, a fronte di milioni di elettori? E’ sufficiente che meno di un terzo degli abitanti di un quartiere romano abbia votato sul sito una proposta così delicata come quella sul reato di clandestinità per dirsi demcrazia? A fronte di appena 25mila persone – tanti infatti hanno espresso il loro voto online sul sito del comico – molti altri nei commenti si sono lamentati per aver visto in ritardo l’invito al voto e non aver avuto occasione alcuna di discutere l’argomento.

E si fanno sempre più pressanti le domande sulla reale funzione degli eletti Cinque Stelle: sono davvero meri esecutori delle decisioni prese da 25mila persone online? Qual è a questo punto il loro valore aggiunto? Gli è concesso dissentire? Se la risposta è “Certo, a patto che se ne vadano“, viene da chiedersi quanto i grillini abbiano consapevolezza di quell’articolo 67 della Costituzione, documento che tanto li appassiona e che dicono in ogni dove di voler difendere.

Twitter@emilioftorsello

 

Comments

  1. Danilo Pianini

    Vorrei capire cosa pensa l’autore delle decisioni prese invece da pochi dirigenti di partito, spesso scelti personalmente da un singolo.

    25000 sono pochi in assoluto, è vero, ma sono grosso modo tre ordini di grandezza più di quanti non decidano su temi simili in altri schieramenti.

  2. Moscone Tze Tze

    cladio mezzora srve il padrone, tutto qui
    per lui anche se votasero 45 persone sarebbe un esercizio di democrazia
    e lui che vede complotti dappertutto, guardi in casa: gli si rizzeranno i capelli
    ma forse l’ha fatto, e lo accetta
    un clown