Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 26, 2020

Scroll to top

Top

Grillo, il Maalox e le elezioni: pubblicità a un farmaco?

Ma la società produttrice smentisce qualsiasi accordo con il sito e con Casaleggio

Che il blog di Beppe Grillo sia uno dei più vistati a livello italiano e internazionale, si sa. Che ci sia su molta pubblicità, anche. Certo nessuno si aspettava che, nel messaggio post elezioni che tutti aspettavano, Beppe Grillo – sempre molto attento alla questione “multinazionali” – prendesse in diretta non una pastiglia qualsiasi contro i bruciori di stomaco senza nominarne la marca ma il “Maalox“, compressa di cui ha chiaramente scandito il nome e iperlinkato il sito ufficiale nel testo a corredo del video e che suggerisce di prendere anche a Casaleggio. E lo stesso aveva fatto ieri, Beppe Grillo, andando a votare: “Prepariamo i Maalox per noi o per gli altri“. Per chi non lo sapesse, il Maalox viene prodotto dalla Sanofi-Aventis, la farmaceutica.

Sarebbe curioso conoscere l’opinione dell’AGCom sull’argomento. Viene da chiedersi anche se il comico avrebbe forse preso il Maalox per calmarsi anche in caso di vittoria.

La notizia e il nome del farmaco sono stati poi ripresi dal Corriere della Sera, da Repubblica, fin a diventare anche un hashtag su Twitter

Cfr. sotto lo screenshot con il link al sito ufficiale del Maalox.

Maalox

 

AGGIORNAMENTO 28.5.2014: il link al sito ufficiale del Maalox è stato nel frattempo cambiato con un hyperlink alla pagina di Wikipedia dedicata al Maalox. Per prevenire qualsiasi problema, la nostra redazione aveva provveduto a filmare il precedente redirect al sito ufficiale del farmaco, circostanza testimoniata comunque da numerose altre fonti anche in rete.

La Sanofi con un tweet ha fatto sapere di non aver stretto alcun contratto commerciale con Beppe Grillo e con Casaleggio.

Comments

  1. tgatto1 .

    Da sottolineare:

    Malox Plus
    Creato dalla FARMACEUTICA Sanofi Aventis
    Società ANONIMA creata dalla fusione di TOTAL (petrolio) e L’OREAL
    Andata in onda su tutti i tg della RAI

    e dopo un guadagno stimato di circa 20 milioni di euro dal blog (pagati da GOOGLE, una MULTINAZIONALE, non è soggettivo sto discorso a me piace Google, ma a chi si professa contro le multinazionali non dovrebbe piacere..) adesso arriva lo sfruttamento anche della sconfitta per guadagnare

    Nemico delle lobbies? mah

    • BlochMarc

      Come fai a sapere che ha fatto 20 milioni di euro dal blog pagati da google? Sono conti tuo che fai moltiplicando un numero x per gli accessi al sito?

  2. Pietro Speroni di Fenizio

    Lo ha detto: se avesse vinto lo offriva agli avversari