Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 25, 2020

Scroll to top

Top

Espulsi dal M5S gli attivisti di #Occupuypalco

Gli elettori chiedano risposte ai parlamentari grillini eletti, da loro venga la strambata verso la chiarezza

Gli attivisti di #Occupypalco avevano chiesto trasparenza sullo staff del MoVimento 5 Stelle: sono stati espulsi. Avevano chesto chiarezza circa le votazioni online: sono stati espulsi. Avevano gridato di volere un MoVimento più chiaro e vicino agli elettori e agli attivisti e meno a senso unico: sono stati espulsi.

«Giorgio Filosto, Orazio Ciccozzi, Pierfrancesco Rosselli, Daniele Lombardi, hanno approfittato del loro ruolo di responsabili della sicurezza del palco di Italia5Stelle per occupare il palco stesso – si legge nel post sul blog del comico – In rispetto per gli oltre 600 volontari che hanno dedicato il loro tempo e lavoro per il successo dell’evento Italia 5 Stelle e delle centinaia di migliaia di attivisti del MoVimento 5 Stelle presenti all’evento i 4 sopracitati sono fuori dal Movimento 5 Stelle».

Ma una domanda ritorna: dato che nel Movimento ognuno vale uno, l’espulsione è stata messa ai voti? Non ci risulta. Anche perché per Grillo sarebbe stata una votazione pericolosa e avrebbe rischiato di amplificare una richiesta comunque sentita tra gli attivisti: più trasparenza, maggiore chiarezza.

Una delle soluzioni, invece, sarebbe quella per cui a rispondere agli interrogativi siano i parlamentari del MoVimento 5 Stelle. In assenza di un cenno di risposta da parte del capo sull’argomento, i vari Di Maio, Di Battista e compagnia, dicano ai loro elettori come stanno le cose, rispondano alle domande a testa alta. Fosse anche uno solo tra gli attivisti a chiedere chiarezza su un punto o su argomento, per la natura stessa del MoVimento 5 Stelle, i parlamentari eletti e pagati con i soldi dei cittadini italiani dovrebbero loro una risposta. Per fare davvero la differenza e dimostrarsi liberi rispetto a qualsiasi laccio e lacciuolo politico. Nella certezza così di non fare gli interessi di nessuno.

Grillo, invece, sceglie di non rispondere e si limita ad espellere. Dove sia il cambiamento rispetto alla “vulgata” italica, ancora non è chiaro. Di certo c’è il silenzio su alcuni dei punti meno chiari del MoVimento 5 Stelle.

@emilioftorsello

Argomenti