Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 19, 2020

Scroll to top

Top

#CharlieHebdo - Milano in piazza, insieme contro la barbarie

Milano scende in piazza per ribadire la sua solidarietà alla Francia e il suo sostegno alla libertà di espressione. Scende in piazza per di mostrare che – accanto a chi paventa il rischio di “sgozzamenti di massa” – c’è anche chi crede ai diritti, alla democrazia, alla libertà di espressione e ad un fronte comune e condiviso contro la violenza e il terrorismo.

Dalle 15.30 di ieri, infatti, in Piazza Duomo si è svolta una manifestazione di solidarietà e commemorazione per Charlie Hebdo, che all’insegna dell’hashtag #StareInsieme ha riunito all’ombra della Madonnina migliaia di persone. “Non vogliamo cedere alla paura e all’odio – recitava il manifesto dell’evento, circolato su Facebook – È il momento di stare insieme, di far sentire la voce di tutti quelli, e sono tanti, che di fronte alla morte e alla violenza rispondono con il dialogo, la solidarietà e la pratica dei diritti. Tutti quelli che credono che diritti, democrazia e libertà siano l’unico antidoto alla guerra, alla violenza e al terrore. Dove l’odio divide, i diritti possono unire”.

Alla manifestazione hanno aderito, tra gli altri, Amnesty International, Anpi, Arci, Acli, la Camera del Lavoro di Milano, la Comunità Kurda di Milano, Emergency, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Legambiente Lombardia, Libera Lombardia, diversi coordinamenti universitari e partiti.

Argomenti

Comments