Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | June 26, 2019

Scroll to top

Top

Tifo violento, Tsipras blocca il campionato

Il governo greco ha sospeso il campionato nazionale di calcio dopo alcuni scontri. Questa sera tocca all'Olanda: si temono scontri tra romanisti e supporter del Feyenoord

Tifo violento, Tsipras blocca il campionato

Soffiano i venti di nuova violenza in Europa. Il giorno dopo la decisione della federcalcio greca di sospendere il campionato a causa degli scontri tra supporter del Panathinaikos e dell’Olympiacos, oggi nuovi provvedimenti potrebbero essere presi dall’Uefa dopo la partita Feyenoord e Roma.

La scorsa settimana proprio la capitale era stata scossa dalle violenze dei supporter olandesi al centro di Roma e soprattutto a Piazza di Spagna. Non si placa, intanto, la querelle per il restauro della Barcaccia del Bernini. Due giorni fa la società di restauro olandese, Koninklijke Woundenberg, si è offerta di restaurare gratuitamente la fontana di Piazza di Spagna. Il bando di gara per il restauro non è stato ancora definito, mentre si temono ritorsioni da parte dei numerosi tifosi di sponda romanista che sono arrivati a Rotterdam per la partita.

In Grecia, il primo ministro Tsipras, in accordo con il viceministro dello sport Stavros Kontonis ha sospeso tutte le attività fino a quando non ci saranno impegni specifici da parte di tutte le parti coinvolte nella lotta alla violenza e un nuovo quadro legislativo. La Super League è stata interrotta dopo le intemperanze dei due derby greci Panathinaikos e Olympiakos e tra Larissa e Olympiakos. Lanci di fumogeni, invasioni di campo e diversi feriti hanno convinto il governo a scegliere la strada più difficile, ma necessaria. In un momento difficile, anche dal punto di vista politico, la Grecia sceglie di mettere da parte le tensioni nello sport. Oltre ai fatti sul campo, martedì scorso era stato sospeso un incontro tra i dirigenti della Lega dopo che il presidente dell’Olympiakos aveva lanciato un bicchiere di vetro contro il presidente del Panathinaikos, Yiannis Alafouzos. Non è la prima volta che il campionato in questa stagione viene interrotto. Nel novembre scorso la federazione aveva sospeso le partite in seguito al pestaggio di Christoforos Zografos, un ex arbitro greco e vicepresidente del comitato nazionale arbitri. Ancora prima, nel settembre dello scorso anno, la Super League era stata interrotta a causa dell’aggressione subita da un tifoso durante una partita di terza divisione. Il supporter, in seguito ai colpi subiti, era morto.

Il governo, da quanto si apprende, starebbe varando una nuova legge per stringere ancor di più la morsa sul tifo violento.

Argomenti