Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | January 16, 2019

Scroll to top

Top

Che fine ha fatto lo streaming del MoVimento 5 stelle?

Che fine ha fatto lo streaming del MoVimento 5 stelle?

In origine era lo streaming. Cosa sia successo dopo, però, non è dato saperlo. Dalle riunioni a favore di telecamera, infatti, i Cinque stelle sembrano essere passati ai “chiarimenti” al vetriolo, ma con le webcam spente. Soprattutto sulle questioni romane, con riunioni rigorosamente a porte chiuse in cui il neosindaco di Roma, Virginia Raggi, pare abbia addirittura minacciato le dimissioni, in conflitto con il “direttorio”, al quale adesso chiede “una certa autonomia”. Ed è curioso come tutti i grillini prima vengano eletti sulla base di accordi tali per cui di autonomia praticamente non se ne parla (se non in linea con “il direttorio”), salvo una volta eletti chiedere (giustamente) libertà, autonomia, ecc… Mentre su tutti pende il famoso contratto con multa da 150mila euro in caso di “disubbidienza”.

Al netto di questi “dettagli”, dunque, viene da chiedersi dove sia finito il tanto sbandierato streaming del MoVimento 5 Stelle. Ve lo ricordate? Quando entrarono in Parlamento il mantra era che i grillini avrebbero messo tutto online, qualsiasi riunione, incontro o accordo sarebbe stato mostrato a tutti tramite internet. Era la democrazia del web. E all’inizio qualche pantomima è stata anche fatta. All’epoca c’era Bersani che si adattò alla comparsata. Il tutto è durato lo spazio di qualche mese poi, lentamente e “nos non sentientes”, dello streaming non se ne è parlato più. Al punto che oggi le riunioni in cui si decide la giunta di Virginia Raggi – riunioni al vetriolo, dicono i più – si svolgono a porte chiuse. Lo streaming, insomma, è un buon proposito rimasto relegato ai primi exploit dei Cinque Stelle. Mentre è probabile che i cittadini e gli iscritti al blog avrebbero magari voluto avere voce in capitolo sulla giunta romana o quantomeno conoscere lo svolgimento delle riunioni in cui il direttorio iniziava a lavorare con il neosindaco.

E invece no. Sullo sfondo della scelta degli assessori romani, infatti, le cronache raccontano la guerra intestina al MoVimento, con Roberta Lombardi che starebbe premendo perché l’uomo della sua corrente – Marcello De Vito, già “scartato” alle primarie – abbia un ruolo di peso nella nuova giunta. Su queste riunioni il MoVimento 5 Stelle non accende alcuna telecamera, lo streaming e tutta la strumentazione utile a trasmettere dev’essere rimasta a prendere polvere in soffitta. E invece sono proprio queste le riunioni e le decisioni che dovrebbero essere messe a conoscenza dei cittadini. Altrimenti – davvero – si potrebbe pensare che sia tutta una pantomima, una presa in giro. E noi siamo sicuri che non sia così, dato che il MoVimento 5 Stelle è il cambiamento. O no?

@emilioftorsello

Approfondisci > La fase due del Movimento 5 Stelle: “Apriremo gli armadi”

  • Barfolomew

    Vai prima qui:http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/stampati/pdf/17PDL0015590.pdf
    poi vai qui per confrontare: http://www.altalex.com/documents/news/2014/08/19/ordinamento-istituzionale-organi#titolo
    facendo particolare attenzione al 7-bis trovandoci a Roma Mafia Capitale e non per colpa del sacro bloggheeeeee!!!11!!!!11!!!!

  • Barfolomew

    Vai prima qui: http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/stampati/pdf/17PDL0015590.pdf
    poi vai qui per confrontare: http://www.altalex.com/documents/codici-altalex/2014/12/15/testo-unico-degli-enti-locali
    facendo particolare attenzione al 7-bis trovandoci a Roma Mafia Capitale.
    Spero che scritto così passi la censura :-).
    Uno screen non costa nulla :-)

    • EmilioFabioTorsello

      mi mandi il link allo streaming delle riunioni interne in cui è stata data la possibilità ai cittadini di seguire le discussioni per la formazione della giunta? grazie ciao

      • Barfolomew

        la risposta è già nel primo commento.Ti ho anche risposto su twitter.
        Il giornalista (sgrammaticato) de “ilsole24ore”,”l’espresso” e “narcomafie” sei tu!Sei tu che dovresti informarti e spiegare alle persone,non scrivere invettive che poi i tuoi amichetti (fabrizio faberbros bruera) diffondono sui social!Metodo della scuola degli spartani del pd (sai,ho partecipato anche io al bando…i soldi sossoldi)!
        E chiudo: A Roma c’è stata mafia capitale e la sede degli spartani del pd guidati da tommaso giuntella (indagato in mafia capitale).L’articolo 7-bis recita che per protezione dei dati personali,lo streaming di alcune sedute non dovrebbero esserci.Se ci ragioni un po’ e conosci i metodi intimidatori mafiosi,capirai bene perchè non hanno spiattellato i nomi fino al 7 luglio (come hanno sempre annunciato,ma avete fatto finta di non capire).Ora con i soldi del tuo stipendio ti consiglio un libro di grammatica.Costerà intorno ai 10 euro,lo trovi sicuramente anche di seconda mano.Non ci sono ancora stati cambiamenti epocali nelle regole grammaticali,quindi vai tranquillo