Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | January 19, 2019

Scroll to top

Top

diChiara Baldi - Diritto di critica

Notte dei Musei per tutti. Ma non per i disabili. Ecco la Roma che deve cambiare – LA TESTIMONIANZA

20 maggio 2013 |

La Notte dei Musei sembra esser stata un trionfo di organizzazione e gioia nella Capitale, almeno a quanto si legge nelle dichiarazioni ufficiali: «oltre 270mila presenze», «il numero più alto di partecipanti mai visto», dicono soddisfatti dal Campidoglio. Eppure, sabato sera, mentre 270mila persone stavano in fila per vedere la mostra di Salgado o qualche splendida immagine […]Read More

Incoerenza a 5 Stelle sul Quirinale: i grillini scelgono una giornalista

16 aprile 2013 |

IL GRAFFIO – E’ di questa mattina la notizia che dal secondo turno di Quirinarie – dopo quello andato a monte a causa del presunto attacco hacker – il nome che gli “abilitati” del M5S hanno scelto per il Colle è Milena Gabanelli. Colei che è considerata quindi la giornalista d’inchiesta per antonomasia, sarebbe per […]Read More

Italia 2013, femminicidio in corso. Le donne che non vogliamo salvare

8 marzo 2013 |

Centoventiquattro nel 2012, almeno dieci in questi primi sessantacinque giorni del 2013. Nel 2011 sono state centotrentasette. I numeri delle donne assassinate in Italia negli ultimi ventisei mesi sono tutti qui, sotto i nostri occhi, fuori dalla nostra porta di casa. Sono numeri che parlano di violenze quotidiane, di botte e calci, di occhi neri […]Read More

Dalla speranza alla delusione. Il destino crudele di “Pubblico”

15 febbraio 2013 |

L’ANALISI – Quante vite può avere un giornale? Tante, ci insegnano i quotidiani nazionali. È normale, nel mondo dell’Informazione, nascere-crescere-evolversi e, talvolta, purtroppo, anche morire. Read More

Elezioni2013, parte la campagna contro il caporalato elettorale

18 gennaio 2013 |

Arrivano le elezioni e, si sa, parte la campagna acquisti dei candidati per accaparrarsi un addetto stampa. È un’ottima occasione per i tanti comunicatori e giornalisti precari in cerca di un lavoro, che per qualche mese riescono a lavorare più o meno serenamente ad un progetto e a sedare un po’ delle loro angosce. Purtroppo […]Read More

E dopo Ruby, “nessun legittimo impedimento”. Il processo al Cav continua

15 gennaio 2013 |

La difesa di Berlusconi rinuncia ad ascoltare la ”nipote di Mubarak”Read More

Sì all’equo compenso. I giornalisti precari vincono la loro battaglia

5 dicembre 2012 |

L’equo compenso per i giornalisti è legge. Dopo anni di lotte, soprattutto da parte dei Coordinamenti dei giornalisti precari, del Presidente dell’Odg Enzo Iacopino e di alcuni esponenti del sindacato (Fnsi), i giornalisti precari, per lo più freelance, vincono la loro battaglia. La battaglia, non la guerra. Ieri il voto unanime della Commissione Cultura alla […]Read More

La morte violata dei bambini di Gaza

19 novembre 2012 |

  Succede sempre. Succede ogni volta che c’è una guerra, un attacco, una strage. Succede che arriva qualcuno, spesso un fotoreporter o un giornalista, e scatta delle foto. E poi quelle foto finiscono sulle prime pagine dei giornali, sulle homepage dei siti di informazione, fanno il giro alla velocità della luce grazie al web e […]Read More

Ddl diffamazione, arriva il carcere per i giornalisti. Così la politica imbavaglia l’informazione

14 novembre 2012 |

Il giornalista reo di diffamazione finirà in galera. A deciderlo, i 131 senatori che ieri hanno votato il sì all’emendamento del leghista Sandro Mazzatorta: carcere fino ad un anno in alternativa a multe da 5mila a 50mila euro. In 94, invece, hanno detto no, mentre ben 20 senatori hanno preferito astenersi. Il sì dei senatori […]Read More

Tra black list e vademecum, il M5Stelle vuole una stampa da “cagnolino di regime”

6 novembre 2012 |

Il Movimento 5 Stelle, si sa, ha regole tutte sue per quanto riguarda la stampa e la libertà d’informazione. Oltre al vademecum per i giornalisti di qualche giorno fa, in cui si invitava la stampa a parlare di “attivisti” e non di “grillini”, di “Movimento” e non di “partito”, di Grillo come “portavoce” e non […]Read More