Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | April 17, 2014

Scroll to top

Top

Cultura

Addio a Philip Seymour Hoffman, il fragile trasformista di Hollywood

3 febbraio 2014 |

Morire di overdose a 46 anni, lasciando compagna e tre figli, e non ventenne, star maledetta piena di party, di donne, di eccessi. Philip Seymour Hoffman rifugge anche questo stereotipo, e perde la battaglia con l’eroina in silenzio, facendo un gran male. Timido e riservato, provava fatica e imbarazzo anche a ritirare i numerosi premi [...]Read More

“Meditate che questo è stato”, le parole di Primo Levi #GiornataDellaMemoria

27 gennaio 2014 |

          Se questo è un uomo Voi che vivete sicuri Nelle vostre tiepide case, Voi che trovate tornando a sera Il cibo caldo e visi amici: Considerate se questo è un uomo Che lavora nel fango Che non conosce pace Che lotta per mezzo pane Che muore per un sì o [...]Read More

Il capitale umano di Virzì, la realtà triste dietro le maschere

14 gennaio 2014 |

di Francesco Ruffinoni   Ci sono film che ci si pente d’aver visto e film che dovrebbero essere guardati a priori. Il capitale umano (2014), ultima opera di Paolo Virzì, non solo è uno di quei film da non perdere ma è uno di quelli da consigliare alle generazioni fin dagli anni del liceo. Se si [...]Read More

Heaney, la ricerca del canto perduto

9 settembre 2013 |

di Francesco Ruffinoni Ad essere sinceri, con quelle sopraciglia così marcate e con quei buffi occhietti vispi, più che a un poeta assomigliava ad un leprecano. Sì, forse Seamus Heaney era davvero un folletto benevolo, uno spiritello d’Irlanda e non uno scrittore. Del resto, quando si leggono le sue splendide poesie, quello che emerge è [...]Read More

La recensione – “Mabel dice sì”, incontro con Luca Ricci

24 giugno 2013 |

Un albergo, il via vai di una reception, le lunghe attese del turno di notte e la corona di personaggi che gravitano attorno al protagonista – un giovane studente di pianoforte che si accontenta del “lavoretto” in hotel per arrotondare – e a Mabel, una donna con un nome “parlante”: “Amabile”. Il romanzo di Luca Ricci, [...]Read More

Franca Rame: una vita fra passione teatrale e impegno civile

30 maggio 2013 |

di Francesco Ruffinoni Se n’è andata in silenzio, come solo gli attori sanno fare. Ottantaquattro anni, una vita vissuta in pienezza, Franca Rame si è spenta ieri, nella sua abitazione di Porta Romana, a Milano. Nata a Parabiago nel 1929, comincia la carriera artistica giovanissima, recitando negli spettacoli della compagnia teatrale di famiglia. Nel 1954 [...]Read More

Linus addio. (O forse no)

28 maggio 2013 |

Snoopy, Charlie Brown e tanti tra i più famosi personaggi che per anni abbiamo letto sulla rivista LINUS, non li vedremo più. Per problemi della casa editrice Baldini e Castoldi, infatti, almeno per ora la nota rivista chiude i battenti. Questo il comunicato aparso oggi sul sito dell’editore: Cari Lettori, con un pesante ma giustificato [...]Read More

“La grande bellezza”, ecco la Roma vuota e barocca di Sorrentino

23 maggio 2013 |

L’essenza de “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino (in concorso a Cannes) è già visibile nei primi quindici minuti del film: il silenzio di una Roma assolata, vuota, di una lirica bellezza si alterna al frastuono della festa di compleanno del protagonista, lo spumeggiante e cinico giornalista di costume Jep Gambardella. Quindici minuti potenti, spudorati, [...]Read More

L’età senza speranza: i giovani e la crisi secondo Irène Némirovsky

22 maggio 2013 |

LA RECENSIONE – La crisi economica è quella degli anni Trenta. I giovani vivono ai margini, si arrabattano con i mestieri più umili, raccattano quanto di meglio riescono a trovare e si fanno bastare i pochi spiccioli che guadagnano, spesso vivono ancora a casa con i propri genitori. Gli unici a non patire la recessione [...]Read More

I romanzi della vita sospesa, retrospettiva su Viola Di Grado

16 maggio 2013 |

di Lorena Bruno L’esordio non aveva lasciato alcun dubbio: Viola di Grado con Settanta acrilico trenta lana, nel 2011 ha vinto il Premio Campiello Opera prima e il Premio Rapallo Carige Opera prima. Qualcuno ha pensato fosse la nuova Elena Ferrante, altri addirittura l’accostano senza esitazione a Tommaso Landolfi, quel che è certo è invece [...]Read More