Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | February 21, 2019

Scroll to top

Top

Cultura Archives - Diritto di critica

Sanremo 2019, il Festival confuso tra noia e (pochi) lampi di luce

7 febbraio 2019 |

A prescindere dagli ascolti e dal (blando, blandissimo) monologo di Bisio in difesa della libertà d’espressione del direttore artistico Baglioni, le prime serate del Festival hanno regalato sbadigli e confusione. Anche se qualche sprazzo di luce, finalmente, c’è stato: ospiti che ci hanno ricordato come si canta (Mannoia, Mengoni, Cocciante), un’incursione piacevole della Hunziker, il […]Read More

“Sulla soglia dell’eternità”, Van Gogh da non perdere ancora nei cinema

13 gennaio 2019 |

Una faccia vivida, intensa, credibile nell’interpretare un personaggio di trent’anni più giovane. Willem Dafoe ci regala un Van Gogh convincente nel particolare film del regista Julian Schnabel, ancora nelle sale. “Van Gogh. Sulla soglia dell’eternità”, acclamato lo scorso autunno a Venezia e con il quale Dafoe ha vinto la prestigiosa Coppa Volpi, non è una […]Read More

“Loro 2”, in scena il Berlusconi più solo e incorreggibile

12 maggio 2018 |

Più scorrevole e potente del numero uno, “Loro 2” si articola di nuovo in scene intense, quadri teatrali e fotografia di impatto, ma senza perdere di vista il racconto degli anni più convulsi di Silvio Berlusconi, e anzi il contorno risulta in armonia e funzionale alla storia. Una storia che vuole decifrare, e puntare sui sentimenti […]Read More

Peppino Impastato, 40 anni fa la fine nello stesso giorno di Moro

9 maggio 2018 |

9 maggio 1978. Non è un giorno qualunque. Quella mattina tutta l’Italia è scioccata alla vista, in diretta televisiva, del corpo senza vita dell’onorevole Aldo Moro (rapito dalle Brigate Rosse quasi due mesi prima), riverso nel bagagliaio di una macchina in via Caetani, a Roma. Mentre Peppino Impastato, a trent’anni appena, viene trovato assassinato lungo […]Read More

“Loro 1”, Sorrentino colpisce ma non convince. Servillo ottimo

28 aprile 2018 |

La bellezza continua ad esserci, ma non più così grande. Un po’ per la scelta ostica dell’argomento, un po’ perché la “bellezza” cruda e vorace dello squallore umano non è sempre così facile da trasmettere e rappresentare. Attesissimo da mesi, il film di Paolo Sorrentino a prima vista è ben fatto ma non lascia il […]Read More

Forte, sfacciato, vero: “Tonya” è il film di Pasqua da vedere

31 marzo 2018 |

Potente. Prepotente. Strafottente. Come la vita di Tonya Harding, così è il film che la racconta, finalmente sugli schermi italiani dopo il successo di critica e le lodi agli Oscar. Un pugno in piena faccia, che scuote sin dal primo minuto e trasmette tutta la rabbia di una storia folle, assurda, e forse per questo […]Read More

Oscar 2018, trionfa “La forma dell’acqua”. Tutti i vincitori

5 marzo 2018 |

Nei primi Oscar dell’era post-Weinstein («Per Hollywood questo è un nuovo corso», hanno annunciato dal palco del Dolby Theatre Ashley Judd, Annabella Sciorra e Salma Hayek, tre delle vittime delle molestie del produttore), a trionfare sono la diversità e la lotta per la giustizia. Al di là del clima di protesta e riflessione (forse troppo sbrigativa) sui […]Read More

“Il filo nascosto”, ultima perla da Oscar di Daniel Day-Lewis

24 febbraio 2018 |

“Il filo nascosto” è una semplice storia di vita. Sorprendente e senza filtri, e stavolta persino leggiadra. Ma è anche un film classico, elegante e ben fatto. A undici anni da “Il petroliere”, il regista Paul Thomas Anderson ritrova l’ultimo Daniel Day-Lewis, in procinto (ahinoi) di lasciare le scene, in un racconto di amore e […]Read More

Vecchie glorie o tecnologici? Ecco gli spettatori-tipo di Sanremo

10 febbraio 2018 |

Avere il televisore acceso su Sanremo non vuol dire necessariamente essere un cultore della canzone italiana, o un fervido sostenitore del sempiterno motto “Perché Sanremo è Sanremo”. Abbiamo giocato così a classificare alcuni possibili telespettatori della kermesse canora, immaginando chi potrebbe essere seduto sul divano (ma anche in piedi o di passaggio), davanti a schermi […]Read More

Fiorello salva Sanremo, i top e i flop di inizio Festival

7 febbraio 2018 |

Il direttore Claudio Baglioni, truccato e tiratissimo, ha una voce perfetta, anche nel condurre, ma di fatto conduce assai poco. Lascia volutamente spazio ai suoi compagni d’avventura, ma sembra sempre fuori posto: arriva, parla, parla, canticchia, saluta, saltella, se ne va. E avanti così per quattro ore, con un’espressività e una disinvoltura pari a quelle […]Read More