Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | February 28, 2021

Scroll to top

Top

Mondo Archives - Pagina 116 di 117 - Diritto di critica

Graziella De Palo e Italo Toni, due cronisti sacrificati in nome della “ragion di Stato”

1 Settembre 2010 |

A trent’anni dal sequestro e dall’omicidio di Graziella De Palo e Italo Toni, rapiti il 2 settembre 1980 a Beirut (Libano) e mai più tornati a casa, Diritto di Critica ha intervistato Gian Paolo Pelizzaro, giornalista che a lungo si è occupato della vicenda. Graziella scriveva per Paese Sera mentre Italo collaborava con l’Astrolabio. Entrambi esperti di […]Read More

Dal Ghana all’Italia, passando per Lampedusa. La storia di un orafo finito a raccogliere pomodori

27 Agosto 2010 |

Quando lo incontro, Kuffour – trent’anni – è al centro Caritas di Nardò, in provincia di Lecce. È passato a ritirare la pasta e i generi di prima necessità che distribuiscono i volontari. Poco distante, le coltivazioni di cocomeri. Occhi grandi e neri, carnagione scura, annerita all’inverosimile dal sole che batte sui campi, Kuffour accetta […]Read More

Da 6 milioni a 128mila euro: azzerata la missione italiana in Darfur

3 Agosto 2010 |

Da quasi sei milioni a poco più di 128mila euro. A tanto ammonta il taglio dei fondi per la missione italiana in Darfur, di fatto destinata a chiudere, a dispetto degli accordi e degli impegni internazionali presi dal nostro Paese. Il provvedimento è stato licenziato oggi da palazzo Madama con una maggioranza schiacciante, eccezion fatta […]Read More

La verità sugli eritrei “liberati” da Gheddafi. Intervista a Mussiè Zerai

2 Agosto 2010 |

A cura di Erica Balduzzi ed Emilio Fabio Torsello Stranded alle pendici del deserto libico, dimenticati dalla comunità internazionale e costretti a vivere in mezzo a una strada. Dopo la “liberazione” ufficiale decisa dal governo libico di circa tremila migranti rinchiusi nelle carceri di Gheddafi, Diritto di Critica torna sulla questione e intervista Mussiè Zerai, […]Read More

L’odissea infinita dei prigionieri eritei ‘liberati’ in Libia

25 Luglio 2010 |

Sono stati liberati 205 profughi eritrei detenuti nel carcere libico di Al Braq: questa notizia, risalente a dieci giorni fa, aveva fatto tirare un grande sospiro di sollievo a chi, anche dall’Italia, auspicava una risoluzione veloce e indolore di una situazione che avrebbe potuto mettere a repentaglio i rapporti economici e di amicizia tra Italia […]Read More

Nel mondo degli orchi e delle vittime innocenti

14 Luglio 2010 |

“Nessun paese è immune”: queste le parole che, nel 2007, aveva pronunciato Anna Venemann, direttrice generale Unicef, durante il terzo Congresso Mondiale contro gli abusi sui minori di Rio de Janeiro, sottolineando come nessun paese possa chiamarsi fuori dinnanzi a tragedie globali come la pedofilia e l’infantofilia (nuovo filone che coinvolge bambini da pochi giorni […]Read More

Il dramma dei profughi eritrei in Libia, tra torture e lavori forzati

10 Luglio 2010 |

“Ci stanno ammazzando. Fate qualcosa”. Questo il messaggio ricevuto da Moses Zerai, direttore dell’agenzia eritrea Habeshia, da un clandestino eritreo detenuto nel carcere di Misurata, dove vengono assiepati gli immigrati provenienti dal Corno d’Africa e consegnati alla Libia da navi maltesi o italiane. Era il 6 giugno scorso quando in acque internazionali, a circa 20 […]Read More

Il nastro di Fassino. Perchè è il Watergate italiano?

28 Giugno 2010 |

Per capire bene il motivo di questa comparazione bisogna innanzitutto ricordare cos’è stato il Watergate originale, quello che portò alle dimissioni del presidente americano Richard Nixon e alla condanna di molti membri del suo staff. I fatti si svolsero nel biennio 1972/74  e iniziarono a svelarsi all’opinione pubblica attraverso l’arresto di cinque uomini «entrati nel […]Read More

Giornata mondiale del Rifugiato: le «vittime della speranza», quasi 15mila morti in dieci anni

19 Giugno 2010 |

L’esperimento potrebbe avere una sua utilità. Quanto meno a livello di consapevolezza della tragedia. Prendete un foglio di carta e iniziate a disegnare un tondino con una piccola linea sotto, aggiungete due braccia e due gambe. E andate avanti così, disegnatene un altro accanto. Poi un altro ancora. E un altro ancora. Fino ad arrivare […]Read More

Morti senza risposte. Al di là di “Guerra è pace”.

20 Maggio 2010 |
http://www.youtube.com/watch?v=tjOU_0-IHD0″>ballavano

Questa mattina, come preannunciato già negli ultimi due giorni, si sono svolti a Roma i funerali dei giovani militari morti in Afghanistan. Di scena, in quel di Santa Maria degli Angeli, sgomento, dolore e strazio. Come da programma. Immagini che chiunque vorrebbe risparmiarsi, soprattutto quando le vittime sono così giovani. Inutile aggiungere altro, sarebbe nuovamente […]Read More