Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | June 2, 2020

Scroll to top

Top

Vite migranti Archives - Pagina 3 di 3 - Diritto di critica

Vite migranti – Visti di nuovo come “gli stranieri che rubano il lavoro”

10 Marzo 2011 |

«Qualche anno fa l’Italia per gli stranieri  era un sogno. Adesso non è più così: la crisi sta rendendo tutto sempre più difficile». Aretha, ghanese, non è molto ottimista quando pensa al futuro. Seduta nel salotto di casa, dimostra meno dei suoi 41 anni e mentre parla le sue parole si soffermano continuamente sui figli, […]Read More

“Ora l’Egitto nasce di nuovo. Pronti per la vera democrazia”

3 Marzo 2011 |

“Ora l’Egitto nasce di nuovo: stiamo cambiando la Costituzione, per realizzare una vera democrazia. Vogliamo una politica che, finalmente, sappia ascoltare il popolo e soprattutto i giovani. Il nostro modello? La Turchia, un paese in cui i cittadini possono scegliere realmente”. Amr Mossad, 29 anni, egiziano, dottorando in agraria all’Università di Palermo (“grazie a un […]Read More

Vite migranti – “Il baseball, lo strumento di integrazione più efficace”

24 Febbraio 2011 |

“Solo lavorando con i bambini si può creare un’integrazione reale e duratura. E lo sport è il principale strumento di comunicazione, perché insegna regole universali”. Roberto Greaves, cubano, 47 anni, è arrivato in Sardegna nel ’94, grazie a un progetto di scambio tra la Federazione italiana di baseball e quella cubana. Laureato Isef all’Avana e […]Read More

Vite migranti – «Avrei manifestato anche io con le donne italiane»

16 Febbraio 2011 |

«Quando ero arrivata in Italia, dieci anni fa, mi aveva colpito il rispetto degli uomini per le proprie mogli: era molto bello vedere coppie a braccetto o uomini che aiutavano le donne a fare la spesa. In Senegal scene simili non sono affatto abituali e ho pensato che le donne italiane fossero molto fortunate. Le ho […]Read More

Vite migranti – «E’ in Italia che ho conosciuto davvero l’Islam»

7 Febbraio 2011 |

«Qui, in un paese straniero, ho capito per la prima volta cosa significa sentire il bisogno di pregare. Le difficoltà permettono di sentire Dio vicino e di vedere in ogni conquista un suo aiuto che permette di andare avanti. La mia religione, l’Islam, l’ho conosciuta meglio in Italia che in Marocco ed è in Italia che ho preso la decisione di indossare il velo»Read More

Vite migranti – «Noi, straniere laureate, non ci accontentiamo di essere badanti»

2 Febbraio 2011 |

“Così, insegniamo alle immigrate a credere in loro stesse”. Arlen Haideé Aquino, venezuelana, lavora come mediatrice della Provincia di Cagliari ed è presidente dell’associazione Arcoiris, impegnata a supportare le donne immigrate nell’integrazione. Badanti, colf, babysitter: sono gli unici lavori concessi a straniere, spesso laureate ma costrette a ripartire da zero, perché i loro titoli non vengono riconosciuti.Read More

Vite migranti – Naima, «Bibbia e Corano, una ricchezza per la mia famiglia»

31 Gennaio 2011 |

Naima, 43 anni, marocchina, vive a Busachi (Oristano), con la sua famiglia. Lei è musulmana, suo marito e i loro due figli, Omar e Karim, sono cattolici. Ma questo non è certo un problema: “Loro adorano la carne di maiale, ma io non ho mai pensato di assaggiarla. E finalmente Omar ha smesso di chiedermi perché non mangio durante il Ramadam”.Read More