Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 20, 2019

Scroll to top

Top

Abruzzo Archives - Diritto di critica

Tutti gli articoli sulla regione Abruzzo by Diritto di Critica

Sanitopoli, Del Turco come Tortora?

23 Luglio 2013 |

Ottaviano Del Turco è stato condannato a 9 anni e 6 mesi di carcere con l’accusa di corruzione. Vedremo tra un mese i dettagli della sentenza di primo grado: oggi i dubbi ci sono e son tanti. Giustizialisti e garantisti si accapigliano a processare l’ex governatore abruzzese, lui si difende proclamandosi innocente. I fatti? La […]Read More

Rock for Liguria: metal per la ricostruzione

25 Novembre 2011 |

Scritto per noi da Marco Migliorelli Genova. Incontrare il volto della morte nel fango, misero, nudo, spogliato di ogni maschera espressiva. Eccola la morte senza gloria; la morte dietro il suo stesso nome, è un istante. È acqua e fango. Scriveva Paul Cèlan, poeta, “Attraverso le rapide della tristezza, sfiorando il nudo specchio delle piaghe […]Read More

L’Aquila, il governo assicura: sulle tasse come nelle Marche e Umbria. Ma scoppia il caso D’Ercole

10 Novembre 2011 |

«Stesso trattamento Umbria e Marche o rivolta». Era quanto chiedevano gli aquilani e il governo sembra aver risposto. Dopo giorni di mobilitazione, infatti, nella serata di ieri il governo ha fatto sapere che i cittadini del cratere del terremoto restituiranno senza interessi le tasse sospese dopo il sisma del 6 aprile 2009, in 120 rate […]Read More

Bruno Vespa: «Tasse all’Aquila? Ci sarà una rivolta e io sarò in testa»

27 Novembre 2010 |
http://www.youtube.com/watch?v=xpS4BK2CnJE”

«E’ impensabile che i cittadini aquilani ricomincino a pagare le tasse dal primo gennaio dell’anno prossimo. Lo dico al Governo: se succederà ci sarà una rivolta e io sarò in testa a quella rivolta». Parole di buon senso, ma che fanno ancora più scalpore perché pronunciate da Bruno Vespa nella puntata odierna di TV Talk, […]Read More

Il limbo d’Abruzzo, speranze perdute in bianco e nero

25 Ottobre 2010 |

Sguardi persi, sogni infranti. Dietro una crepa, sotto le macerie, L’Aquila si è fermata. Da quella notte del 6 aprile 2009 la vita degli aquilani prosegue, ma non è più la stessa. A 48 ore dal sisma 17mila persone erano state trasferite nelle tende e 10mila negli alberghi. Questo è stato solo l’inizio di un percorso tortuoso per la popolazione aquilana, fatto di rinunce e di sacrifici, di abbandoni e prese di coscienza.Read More