Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 20, 2020

Scroll to top

Top

chernobyl Archives - Diritto di critica

Trent’anni fa Chernobyl. La memoria di una tragedia senza fine

26 Aprile 2016 |

Su Wikipedia, oltre al nome-simbolo di una catastrofe che fa ancora rabbrividire, Chernobyl è “una città dell’Ucraina settentrionale a 100 km da Kiev”, abitata da 704 anime. Sono gli anziani che non se ne sono voluti andare, e gli operai che da 30 anni esatti, così come altre centinaia di pendolari, si occupano della manutenzione […]Read More

L’editoriale – Silvio contro il popolo, il nucleare il suo boomerang

27 Aprile 2011 |

Stop al nucleare? “Sì, ma solo per evitare il referendum”. Così il premier Silvio Berlusconi spiega il motivo che ha spinto il Consiglio dei Ministri a bloccare il programma nucleare. Non certo perché pericoloso, soprattutto in un paese sismico come l’Italia, ma per aggirare un referendum che quasi sicuramente avrebbe bloccato il progetto per vari anni. Così, superato il referendum, “la gente si sarà calmata”.Read More

Chernobyl: 25 anni dopo tra turismo, corruzione e relitti umani

26 Aprile 2011 |

Venticinque anni sono trascorsi dall’esplosione del reattore di Chernobyl, che causò la morte di 65 tecnici e oltre 4mila persone nei mesi successivi. Non tutti se ne sono andati: a 30 km dalla centrale, una manciata di sopravvissuti si aggrappa alla terra. E, come tutte le tragedie, anche su questa si lucra: il luogo del […]Read More

Chernobyl, sopravvissuti e sopravviventi a 30 km dal disastro

26 Aprile 2011 |

Nei villaggi di Tulgovich e Babchin, a 30 chilometri dalla centrale di Chernobyl, sopravvivono pochi anziani che non hanno voluto abbandonare la loro casa. Nei boschi intorno, tra i rilevatori di radiazioni del governo di Minsk, alci e bisonti tornano a popolare la State Radiation Ecology Reserve. Il fotoreportage di Tatiana Zenkovich, realizzato il 22 […]Read More

Reportage da Chernobyl, dove la morte ancora resiste

21 Aprile 2011 |

«Al villaggio raccontano che il Dniepr prima dell’esplosione d’inverno ghiacciasse. Dopo Chernobyl, non è più ghiacciato neppure una volta:  nei mesi freddi ora acquisisce una consistenza strana, quasi densa, tipo plasma». Alessio Franchina, 23 anni, è stato più di una volta in Bielorussia tramite “Aiutiamoli a vivere”, l’associazione che da anni organizza soggiorni terapeutici in […]Read More

Nucleare: lo spettro di Chernobyl su Fukushima. Gli esperti: “radiazioni 10 volte inferiori”

12 Aprile 2011 |

Fukushima come Chernobyl. L’allarme ufficiale è arrivato dal Giappone, dove il Governo e la Tepco – la società che gestisce la centrale nucleare danneggiata dopo il terremoto e lo tsunami dell’11 marzo scorso – hanno innalzato l’incidente nucleare dal livello 5 al livello 7, il massimo raggiungibile sulla scala internazionale Ines (International Nuclear and Radiological […]Read More

Fukushima, livello di gravità come Chernobyl

12 Aprile 2011 |

La Tepco ha innalzato al livello massimo la classificazione dell’incidente alla centrale giapponese. Le emissioni il 10% rispetto a Chernobyl.Read More

Giappone, dal plutonio alle energie rinnovabili

30 Marzo 2011 |

La terra trema ancora in Giappone e continua la lotta contro il tempo per stabilizzare la situazione alla centrale nucleare di Fukushima. A preoccupare ora potrebbe essere la presenza di plutonio nei terreni adiacenti all’impianto nucleare. Il plutonio di tipo 239 è un metallo altamente tossico, usato in maniera massiccia durante la guerra fredda tra Stati Uniti e Unione Sovietica nella fabbricazione di armi nucleari.Read More

Crisi nucleare in Giappone: cosa potrebbe accadere nella centrale di Fukushima

14 Marzo 2011 |

Le barre di combustibile di uno dei due impianti di Fukushima non sono più coperte dal liquido di raffreddamento e si rischia la fusione (il collasso) del reattore. La situazione nella centrale nucleare nipponica da giorni sotto gli occhi del mondo, dunque, si aggrava. Il rischio è che il reattore collassi compromettendo anche il guscio […]Read More