Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 15, 2019

Scroll to top

Top

cia Archives - Diritto di critica

Hitler vivo dopo la guerra, le prove della teoria tra i files della CIA

30 Ottobre 2017 |

Tra i documenti desecretati dai Servizi Segreti americani, spuntano le prove della teoria su Hitler. Il dittatore, secondo il rapporto di un agente dell’epoca, era ancora vivo dopo la guerra e sarebbe stato contattato in Colombia nel 1955 da un informatore. L’agente, nome in codice Cimleody-3, avrebbe avuto la notizia da un amico che abitava […]Read More

L’Iraq di Saddam non aveva armi di distruzione di massa, Cia e Intelligence britannica sapevano

19 Marzo 2013 |

Nuove prove a disposizione della stampa britannica rischiano di creare ancora più imbarazzo alla Cia e ai servizi segreti del Regno Unito MI6 sull’invasione americana in Iraq, prima della destituzione di Saddam Hussein. Ieri sera la trasmissione Panorama della BBC ha fornito nuovi dettagli sulle informazioni raccolte nei tre mesi precedenti l’attacco e che avrebbero […]Read More

La ‘‘lista nera’’ della Cia, torture e detenzioni illegali in 54 paesi dopo l’11 settembre

6 Febbraio 2013 |

“Un sostegno segreto” alla Cia da più di un quarto dei governi del mondo per fronteggiare il pericolo terrorismo nel pianeta. Il quadro allarmante emerge da un studio di 213 pagine, redatto dall’Open Society Justice Iniative (OSJI), un’associazione per la difesa dei diritti umani con sede a New York. Una collaborazione diffusa ed efficace che […]Read More

Terry Waite e la riconciliazione con Hezbollah, 25 anni dopo il rapimento in Libano

10 Dicembre 2012 |

Venticinque anni dopo le torture e lo stato di isolamento durato 1763 giorni, Terry Waite, l’ex inviato dell’Arcivescovo di Canterbury, è tornato dai suoi carnefici per incontrare Hezbollah, riabilitando parzialmente l’immagine del partito sciita e definito “a torto”, secondo lo stesso Waite, un’organizzazione terroristica. “La mia prima visita a Beirut – ha detto Waite ad […]Read More

L’ascesa politica di Paula Broadwell e l’ombra di una ‘‘terza donna’’ dietro Petraeus

12 Novembre 2012 |

Dopo le dimissioni dell’ex generale e capo della Cia, emergono nuovi particolari sulla relazione extraconiugale con Paula Broadwell. E c’è di più: secondo il Washington Post, ci sarebbe una terza donna, una “collega” di Petraeus che avrebbe ricevuto lettere minatorie da parte della Broadwell, preoccupata del rapporto con l’ex generale. L’indagine dell’Fbi sarebbe partita proprio […]Read More

Se uno dei nostri politici fosse stato a capo della CIA

10 Novembre 2012 |

IL GRAFFIO – Ammettiamolo. Fa sorridere – qui in Italia – che il capo della CIA si sia dimesso per una scappatella extraconiugale. Fa sorridere perché nel nostro Paese abbiamo un ex premier (sposato e divorziato) a processo per presunti rapporti “a pagamento” con una minorenne, abbiamo leader di partito che sbandierano la sacralità della […]Read More

Stati Uniti: quando i cambiamenti climatici si riflettono sulla sicurezza nazionale

21 Novembre 2011 |

Guerre civili e conflitti determinati dal riscaldamento globale; lo scioglimento delle calotte polari determinante sul sistema globale dei trasporti e nell’incentivare una nuova crisi energetica; l’aumento generalizzato delle temperature motivo di deterioramento di cibo e acqua, soprattutto nei paesi tropicali e africani. Il lavoro di intelligence della Cia e la scienza che studia i cambiamenti […]Read More

Dieci anni di Afghanistan, morti e distruzioni per proteggere i papaveri?

5 Ottobre 2011 |

Dieci anni fa. In questa settimana del 2001, le forze armate americane invadevano il territorio afghano dando inizio a una lunga e sanguinosa guerra che tutt’ora non riesce a conoscere la parola fine. Secondo l’amministrazione Bush inizia tutto per sradicare i terroristi rinchiusi in Afghanistan dopo l’attacco alle torri gemelle dell’11 settembre. Mentre, secondo il […]Read More

Quando Gheddafi aiutava la Cia

8 Settembre 2011 |

Ricordate Abu Omar? Non fu un caso isolato. La Cia e i servizi britannici erano soliti utilizzare la cosiddetta Extraordinary rendition, non solo con l’appoggio dell’Egitto, ma anche della Libia. Il regime di Gheddafi collaborava attivamente con i servizi segreti occidentali sin dal 2004, anno nel quale il Colonnello dichiarò di rinunciare ad armamenti non convenzionali. Read More

Osama, blitz Usa una fiction: “hanno portato il cadavere in elicottero”

13 Maggio 2011 |

“Osama bin Laden è stato ucciso e congelato anni fa in Afghanistan: il blitz è tutta una montatura della Cia”. Lo afferma il Pakistan Observer, citando documenti confidenziali Usa visionati dal suo corrispondente da Washington. Sembra una delle solite leggende post-mortem: ma il Pakistan ha bisogno di scaricare le responsabilità su Abbottabad. In Pakistan, Osama […]Read More