Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 29, 2020

Scroll to top

Top

crisi economica Archives - Pagina 2 di 5 - Diritto di critica

La Spagna declassata. Obama contro la Merkel

8 Giugno 2012 |

Ieri sera la Spagna ha incassato un declassamento molto pesante – ad aprile era stata S&P – da parte dell’agenzia di rating Fitch, passando da A a BBB. Due gradini secchi. Read More

Fallimenti pilotati, chi lucra sulla crisi

11 Maggio 2012 |

Ieri tre arresti a Milano, oggi 5 a Roma. Aumentano i casi di affaristi impegnati nel business dei fallimenti: provocano artificialmente la bancarotta di un’azienda per potersi spartire gli utili, sottraendoli all’erario. Un bottino da oltre 300 milioni di euro. Ci sono i suicidi per la crisi (meno degli altri anni ma più famosi), ci […]Read More

Una famiglia su quattro a rischio povertà, Equitalia sorveglia i telefoni

20 Aprile 2012 |

L’Agenzia delle Entrate controllerà anche il conto telefonico degli utenti per stabilire chi evade e chi no. Il rischio è che si scopra una realtà difficile da digerire: cioè che entro il 2012 una famiglia su 4 sarà al di sotto della soglia di indigenza. Per gli esperti dell’Osservatorio nazionale, la situazione è al limite: […]Read More

Storie ai tempi della crisi, anche il famoso brandy Stock 84 lascia l’Italia

13 Aprile 2012 |

Straniera lo era già di fatto, acquistata sin dal 1995 da gruppi statunitensi, ma ora la Stock Spirits Group, impresa che a Trieste produceva brandy, limoncello ed altri distillati conosciuti da almeno cinque generazioni di italiani (chi non ricorda le pubblicità dello Stock ’84?), trasferirà tutta l’attività nella Repubblica Ceca, a partire dal prossimo giugno. […]Read More

La Grecia e quella crisi che affama i bambini

10 Aprile 2012 |

C’era una volta un’Europa ricca e prospera, dove decenni di apparente crescita economica post-bellica sembravano aver debellato l’incubo della malnutrizione, rimasto invece retaggio di quegli Stati e continenti “sottosviluppati”. C’era: perché adesso non c’è più. E quell’incubo ritorna a fare paura, specialmente nei Paesi del Vecchio Continente dove la crisi economica continua a colpire con […]Read More

Al Sud meno fallimenti, parola di Cerved

10 Aprile 2012 |

Tre anni di crisi, 12 mila imprese chiuse per fallimento: tutte in Lombardia, Piemonte e Veneto. Il cuore produttivo dell’Italia si scopre in ginocchio, mentre il Sud accusa meno. E anche se Campania e Lazio cominciano a vedersela nera, Basilicata e Puglia sembrano farcela. E’ l’inizio di una “rivoluzione industriale terrona”? A Milano chiudono 34 […]Read More

Disoccupazione, Febbraio Nero: 335mila posti persi in un anno

2 Aprile 2012 |

Sono solo dati provvisori, giura l’Istat: ma che febbraio è stato un mese nero è evidente. Il numero di disoccupati supera i 2 milioni e mezzo di italiani, cioè il 9,3% della popolazione in età attiva. Con questo ritmo, per dicembre 2012 avremo le 2 cifre. Donne e uomini, giovani e vecchi, precari e dipendenti: […]Read More

Suicidi per la crisi economica: 12 in due mesi

30 Marzo 2012 |

Qualcuno sopravvive, ed è forse la cosa più dura. Per chi ha tentato negli ultimi due mesi di togliersi la vita, schiacciato dai debiti dell’azienda o dalla disoccupazione incancrenita, svegliarsi in ospedale è un nuovo giro di ruota. Fuori restano ad aspettarlo i debiti, le tasse, le banche che non prestano denaro, la famiglia che […]Read More

I cittadini suicidi e l’arrocco della politica

3 Gennaio 2012 |

All’invito del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ad aver fiducia nel futuro e nell’Italia, nei primi giorni del 2012 hanno risposto una serie drammatica di suicidi, frutto della disperazione e della mancanza di prospettive. Prima un detenuto in attesa di giudizio si è ucciso in carcere, poi un imprenditore fiaccato dalla crisi e dagli inevitabili […]Read More

Il Time incorona il manifestante “persona dell’anno” 2011

15 Dicembre 2011 |

Un turbante in testa, la sciarpa avvolta intorno al viso, gli occhi appena scoperti che non lasciano capire del tutto se appartengono ad un uomo o ad una donna, ma intensi, decisi, sfidanti. E al centro una scritta inequivocabile: “The Protester”. La copertina di “Time” di fine anno omaggia così “il manifestante”, proclamato dalla prestigiosa […]Read More