Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 12, 2020

Scroll to top

Top

eni Archives - Diritto di critica

Partecipate, dalle quote rosa al conflitto di interessi

15 Aprile 2014 |

Ecco tutti i casi dubbi delle nomine fatte dal governo per la gestione delle società pubblicheRead More

Le nomine targate Matteo Renzi

15 Aprile 2014 |

Ecco i nuovi ad e consigli di amministrazione delle principali aziende pubblicheRead More

Grandi manager, grandi bonus. Ecco i “trombati” di lusso

15 Aprile 2014 |

Scaroni, Conti e (forse) Cattaneo dovranno lasciare la loro poltrona. Ma senza troppi dispiaceri, grazie a bonus milionariRead More

Eni, Poste, Finmeccanica: il giorno delle nomine

14 Aprile 2014 |

Tra poche ore verrà archiviata una delle partite più importanti per la politica e l’economia nazionale: la nomina (le prime arriveranno oggi, probabilmente dopo la chiusura di Borsa) dei vertici delle più importanti aziende di Stato quotate sul mercato e di tante altre aziende pubbliche. Si tratta di centinaia di cariche e posti di rilievo […]Read More

Embargo all’Iran, l’Italia frena: ci costerebbe troppo

12 Gennaio 2012 |

Siamo ad un passo dall’embargo petrolifero contro l’Iran, ma troppo ci costa. Il nostro paese compra il 14% del petrolifero da Teheran, soprattutto da quando la Libia ha interrotto e ridotto le esportazioni di greggio.Read More

Dopo Gheddafi, la corsa dei “liberatori” ai giacimenti petroliferi inesplorati

2 Novembre 2011 |

È l’ora di spartirsi la torta. In Libia è ripresa la produzione petrolifera. Il 20 ottobre scorso la prima petroliera ha lasciato il porto di Es-Sider, nei pressi di Sirte, ex roccaforte di Gheddafi, destinazione Stati Uniti. Un doppio messaggio chiaro per tutti: la guerra è finita e la Libia ha nuovi “amici” che ora saranno ripagati per l’aiuto.Read More

Frattini flop in Libia. Attaccato da imprenditori e giornalisti

4 Ottobre 2011 |

Ultimi. In fondo qualcuno disse che l’importante non è vincere, ma partecipare. Così la diplomazia italiana è stata l’ultima a mettere piede sul territorio libico. Dopo i francesi, gli inglesi e addirittura i turchi, i quali alle bombe hanno preferito la mediazione. Così l’Italia raccoglie le bricioleRead More

Il bluff di Gheddafi, la Libia ha bisogno dell’Italia

19 Luglio 2011 |

Gheddafi bleffa. La Libia non può revocare i contratti dell’Eni e se lo facesse sarà costretta a pagare penali enormi alle quali non potrà sottrarsi viste le sostanziose quote azionarie che il paese nordafricano ha in Italia.Read More

Basilicata ammalata di petrolio, l’acqua è a rischio

16 Giugno 2011 |

Petrolio e tumori in Basilicata. La Val d’Agri paga con la salute dei suoi cittadini l’estrazione di 70mila barili di greggio al giorno; i casi di malattie respiratorie e infettive sono più del doppio della media nazionale. In cambio, la Regione incassa il 7% dei profitti che Shell e Eni accumulano: è la più bassa […]Read More

La Vinyls è salva ma le ombre restano

2 Marzo 2011 |

Il fondo d’investimento Gita ed Eni hanno firmato l’accordo preliminare per la cessione della Vinyls. Sarebbe salvo, dunque, il “ciclo del cloro”, che invece di chiudere passa di mano. Fiato sospeso nell’Isola dei Cassintegrati, tra gli operai che da mesi protestano dai tetti e dalle torri dei petrolchimici per riavere il loro lavoro. La cautela […]Read More