Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 9, 2020

Scroll to top

Top

futuro e libertà Archives - Diritto di critica

L’editoriale – Così Bossi e Berlusconi abbandoneranno Milano

20 Maggio 2011 |

Bossi e Berlusconi abbandoneranno Milano al suo destino. Che governi Pisapia e non se ne parli più. L’accanimento sul ballottaggio è solo aria fritta, un pur parlè politico di riempimento. Fuffa. La sinistra conquisterà Milano – forse anche Napoli – ma il governo non cadrà e tutto tornerà come prima. Con buon probabilità, infatti, il […]Read More

Per la Santanché, l’anti-Minetti ha fatto flop. Ma è prima nella sua lista

18 Maggio 2011 |

Qualcuno ricorderà Sara Giudice, pasionaria dei giovani del PdL, che intraprese una crociata contro Nicole Minetti, consigliere regionale lombarda indagata per i presunti festini a luci rosse di Arcore. Dopo settimane di attenzione dei media, la Giudice è tornata a far parlare di sé per aver ottenuto 1.028 voti alle amministrative meneghine, prima nella lista […]Read More

Rimpasto di Governo, tutte le poltrone dei “Responsabili”

27 Aprile 2011 |

I “Responsabili” hanno salvato il governo Berlusconi e adesso si aspettano la dovuta “ricompensa”. Il guiderdone: poltrone, sottosegretariati, incarichi. Un ministro è già stato nominato, Saverio Romano, alle politiche agricole (nonostante le perplessità di Napolitano) ,quasi un acconto sui futuri ruoli da spartire. Tra i sicuri nella rosa dei candidati, il giornalista Francesco Pionati che dovrebbe […]Read More

“Così batteremo Berlusconi”. Intervista a Enrico Letta

18 Febbraio 2011 |

“Il Pd è il partito che in caso di elezioni prenderà su di sé la maggior parte della responsabilità dell’interesse generale. E per interesse generale intendo la necessità di realizzare una larga coalizione per voltare pagina, ottenere le elezioni, vincerle e dare un governo costituente al Paese”. Intervistato da Diritto di Critica a margine dell’incontro […]Read More

Rom e gay, il “double standard” di Futuro e Libertà

10 Febbraio 2011 |

«È più facile educare un cane di un rom». Parole shock della portavoce milanese di Futuro e Libertà, Tiziana Maiolo in diretta su Radio24 martedì sera. Nei giorni scorsi un altro esponente finiano, l’europarlamentare Potito Salatto, si era espresso contro coppie gay con discutibili argomentazioni bibliche. Per le frasi razziste, i vertici di FLI prendono […]Read More

Rimpasto di governo, i “responsabili” presentano il conto

31 Gennaio 2011 |

Mentre da più parti si parla di elezioni, qualcuno ancora spera in un rimpasto – probabile tanto quanto il ricorso alle urne – e in un governo che prosegua l’ipotetico cammino verso le tanto agognate riforme. A fare pressing per un giro di vite interno è il gruppo “dei 21” – alias “I responsabili” – che il 14 dicembre scorso hanno salvato Berlusconi, permettendo al governo di “ignorare” il trauma di Futuro e Libertà anche in occasione del voto su Bondi.Read More

Dopo la “non sfiducia”, la fine del “ghe pensi mi”?

16 Dicembre 2010 |

Silvio Berlusconi ha incassato la fiducia al Senato con ampio margine. Alla Camera, dove il presidente Gianfranco Fini ha dovuto ricordare che con il “no” si votava alla fiducia, un po’ come con i contorti quesiti referendari, il presidente del Consiglio ha ottenuto una “non sfiducia”, con solo tre voti di scarto sulle opposizioni. Per […]Read More

Futuro e Libertà, in tre passi da laici a “laici credenti”

4 Dicembre 2010 |

«Siamo tutti laici in politica». Lo scrivono ventiquattro deputati, otto senatori e tre europarlamentari, tutti di Futuro e Libertà.  Prendendo le distanze sia dai cosiddetti laicisti che dai clericali o integralisti cattolici, la stragrande maggioranza dei finiani (il gruppo alla Camera conta trentasei deputati e quello del Senato dieci senatori) enuncia i suoi  valori e […]Read More

Il Governo verso il giorno del giudizio

20 Novembre 2010 |
http://www.youtube.com/watch?v=GZtwa51zNJ0″

Il 14 dicembre è una data che crea ansia nel Palazzo. Silvio Berlusconi ha deciso di sottoporsi al voto di Camera e Senato sulla fiducia nel suo Governo. Nel caso questa mancasse, nessun governo tecnico, di transizione o di «responsabilità nazionale». Si andrà alle urne e per entrambe le Camere (d’accordo con la Lega Nord), […]Read More

«Il centrodestra vince ma non riesce a governare», intervista a Mariotto Segni

19 Novembre 2010 |

Mariotto Segni, politico di lungo corso e padre del referendum in Italia, si racconta a Diritto di critica in una chiacchierata sulla politica nazionale, sul sistema elettorale e l’ascesa di Fini alla guida della destra italiana. Un salto nella “rivoluzione referendaria incompiuta” e nella riforma dell’istruzione targata Gelmini. Pensa che l’istituto referendario in Italia abbia […]Read More