Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | July 23, 2019

Scroll to top

Top

governo Archives - Pagina 15 di 15 - Diritto di critica

«Liste pulite» per le regionali: un’orgia delinquenziale

2 Marzo 2010 |

Esistono due realtà parallele in Italia. La prima è quella che risponde alle leggi della propaganda, mentre la seconda è quella che risponde ai fatti concreti. La distanza abissale tra l’una e l’altra visione identifica la quantità di menzogne che ci vengono propinate da tv, giornali e politici. Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi […]Read More

Intervista a “San Precario”, il Popolo Viola e il futuro

21 Febbraio 2010 |

A pochi giorni dalla manifestazione nazionale contro il legittimo impedimento, in programma per il 27 febbraio in Piazza del Popolo a Roma, il blog ha intervistato San Precario, figura ormai nota nel mondo dei social network come una delle menti che ha organizzato il No Berlusconi Day. Il successo di quella manifestazione, documentata anche da […]Read More

Corruzione +229%. E’ l’Italia del fare

18 Febbraio 2010 |

E’ un’Italia dei bei tempi di tangentopoli quella che si mostra senza pudore sulle prime pagine dei giornali nazionali. Una cloaca senza nemmeno il deodorante, dove uomini di potere ed imprenditori sono gelatinosamente invischiati in affari indecenti. Gelatina, esatto. Dal primo articolo di giornale dove si citava questa parola è pressoché impossibile levarsi dalla mente […]Read More

Il governo s’inchina

6 Febbraio 2010 |

Prima lo scudo fiscale per il rientro dei capitali sporchi e frutto del riciclaggio poi la norma che permette ai clan di ricomprarsi i beni confiscati se non immediatamente assegnati e la sentenza della Cassazione che invia alla Corte d’assise i processi con condanne superiori ai 24 anni ed infine il disegno di legge sui […]Read More

La critica, linfa vitale per la democrazia

5 Maggio 2009 |

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione (art. 1). Non è mai banale citare il primo articolo della nostra Costituzione, perchè in esso è racchiusa l’essenza di questo Paese. Chi è nato sullo “stivale” ha ereditato libri di storia che ampiamente raccontano quanti sacrifici e quanto sangue sono stati donati per costruire una nazione libera, democratica e moderna. Nonostante ciò, le generazioni nate dopo decenni di proteste e conflitti sociali, sono abituate a godere delle libertà e del benessere senza avere una reale consapevolezza di quanto è costato, umanamente parlando, raggiungere queste conquiste. Read More