Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 25, 2020

Scroll to top

Top

habeshia Archives - Diritto di critica

Uccisa sul confine: continua la strage silenziosa dei profughi nel Sinai

25 Ottobre 2011 |

Aveva 36 anni. L’unica sua colpa, quella di voler cercare una via verso la salvezza e riuscire a chiedere protezione internazionale. E’ morta così Alam Haji, crivellata di colpi dalla polizia di frontiera sul confine tra Egitto ed Israele: a denunciarlo in un comunicato diffuso ieri è l’organizzazione umanitaria EveryOneRead More

«Botte e torture»: continua l’odissea dei profughi nel Sinai

16 Maggio 2011 |

Un dramma che non cessa di consumarsi, storie che continuano a non essere raccontate. Vicende senza voce in un mondo dove viene ascoltato chi ha la possibilità di parlare sopra tutti, mentre gli altri scivolano nel limbo silenzioso di un’identità senza nome: mentre proseguono gli scontri in Libia e si susseguono le notizie di attacchi […]Read More

«Uccisi da chi non li ha soccorsi»: un’altra strage nel Canale di Sicilia

22 Aprile 2011 |

Vittime del mare e della disperazione, quella che spinge a partire e a rischiare il tutto per tutto, anche se davanti al gommone sovraffollato c’è solo acqua per miglia intere. Forse perché ciò che c’è dietro – la guerra, le persecuzioni, i militari di Gheddafi – è ancora peggio. E allora via, nel Mediterraneo, alla ricerca […]Read More

Eritrei in Libia, un volo italiano salva 57 profughi africani

9 Marzo 2011 |

Qualcosa si è finalmente mosso. Dopo settimane di appelli per accendere l’attenzione internazionale su uno dei risvolti più drammatici della rivolta libica – la situazione precaria delle migliaia di profughi africani, in particolare del Corno d’Africa, bloccati in Libia dopo i respingimenti italiani e scambiati nel corso delle proteste per mercenari al soldi di Gheddafi […]Read More

Profughi rapiti sul Sinai, domani la fiaccolata in Campidoglio

31 Gennaio 2011 |

Una fiaccolata per ricordare gli africani rapiti sul Sinai da oltre due mesi. Incatenati e costretti a subire violenze di ogni tipo se non pagheranno ottomila euro a testa, la vicenda di questi profughi è stata quasi completamente dimenticata dalle autorità internazionali e la rivolta che in questi giorni sta mettendo a dura prova il regime di Hosni Mubarak certo non aiuta a trovare una soluzione.Read More

Liberati e subito arrestati dalle autorità egiziane: il destino-beffa dei profughi del Sinai

3 Gennaio 2011 |

Un’odissea senza fine, un incubo che dura da mesi. E che si conclude con una terribile beffa: arrestati dalle autorità egiziane. E’ stato questo il destino di 27 profughi eritrei, dopo essere stati liberati dai predoni a seguito del pagamento del riscatto.  Un’azione che vale già come una condanna: il rischio è che vengano rispediti […]Read More

Profughi rapiti sul Sinai, Zerai: «una donna sta per partorire, servono soccorsi immediati»

17 Dicembre 2010 |

Peggiora di ora in ora la situazione degli africani – tra cui un folto gruppo di eritrei respinti in Libia nel giugno scorso dall’Italia – tenuti prigionieri da oltre un mese sul Sinai da un gruppo di narcotrafficanti beduini. E mentre l’Egitto – competente sull’area – per bocca del suo ministro degli Esteri afferma di […]Read More

Continua l’odissea dei profughi eritrei: “cento sono stati spostati”

10 Dicembre 2010 |

“Cento di loro sono stati spostati”. A lanciare l’allarme è ancora una volta don Mussie Zerai, sacerdote eritreo fondatore dell’Associazione Habeshia, che da giorni segue la vicenda dei 250 profughi eritrei sequestrati al confine tra Egitto e Israele e segregati nel deserto del Sinai. Zerai è stato contattato in mattinata da alcuni profughi, che hanno […]Read More

Sul Sinai si aggrava la situazione degli eritrei rapiti, «il rischio è che li spostino»

7 Dicembre 2010 |

«Adesso il rischio più immediato è che li spostino». A lanciare l’allarme sulla sorte dei profughi eritrei sequestrati in Egitto è ancora una volta don Mussie Zerai, sacerdote eritreo della ong Habeshia, intervenuto oggi durante un incontro in Senato sulla questione degli ostaggi sequestrati sul Sinai. La situazione dei 250 rapiti resta drammatica. Sei persone […]Read More