Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | May 19, 2017

Scroll to top

Top

Immigrazione

La tratta di esseri umani è il terzo business illegale al mondo

3 maggio 2016 |

È il terzo business più redditizio al mondo e commercia esseri umani. La tratta riguarda almeno 35,8 milioni di persone – tante la Caritas stima siano coinvolte nel traffico di schiavi a livello mondiale – e si alimenta di guerre e crisi umanitarie. Laddove scoppia un conflitto, entrano in azione loro, i trafficanti di persone. E […]Read More

Immigrazione clandestina, la retromarcia (politica) di Renzi

11 gennaio 2016 |

La depenalizzazione del reato di immigrazione clandestina potrebbe essere la prima buccia di banana dell’anno per Matteo Renzi. Introdotto dall’allora governo Berlusconi, sull’onda di un populismo acchiappaconsensi, nei fatti si tratta di una sanzione che il migrante deve pagare in caso di condanna. Inutile dire che al processo gli imputati spesso non si presentano e anzi spariscono. E […]Read More

Ue, intesa sui nuovi centri per migranti. Siria: Russia alle grandi manovre

24 settembre 2015 |

Nonostante i dissidi e i malumori che covano sotto la cenere dei suoi buoni propositi, l’Unione Europea riesce a fissare una serie di accordi per l’accoglienza dei migranti e a tenere buone le nazioni “ribelli” di frontiera, come Ungheria, Romania e Repubblica Ceca. Ricollocamento per altre 120mila persone in fuga dalla guerra e avviamento dei […]Read More

Migranti, se la vera emergenza è in Africa e Medio Oriente

16 settembre 2015 |

Mentre l’Europa si affanna per affrontare la marea umana che fugge da guerra e povertà, altri Paesi ricevono centinaia di migliaia di persone senza sapere minimamente come occuparseneRead More

Rifugiati, la Germania esplode. Tra razzismo e gare di solidarietà

20 agosto 2015 |

Fino a 750mila richieste di asilo previste in tutto il 2015. 180mila nei primi 6 mesi dell’anno. Numeri così la Germania non li ha visti nemmeno ai tempi della fine dell’Unione Sovietica, quando si cercava il benessere e la libertà in terra tedesca dopo decenni di limitazioni e indottrinamento. O nel periodo subito successivo alle […]Read More

L’Europa finisce a Ventimiglia

16 giugno 2015 |

Bauman nel maggio del 2009 sul Corriere della Sera scriveva: “I confini sono tracciati per creare differenze, per distinguere un luogo dal resto dello spazio, un periodo dal resto del tempo, una categoria di creature umane dal resto dell’ umanità […] Creare delle differenze significa modificare le probabilità: rendere certi eventi più probabili e altri […]Read More

Immigrazione e accoglienza, l’esempio di un piccolo paese di montagna

21 maggio 2015 |

di Francesco Ruffinoni «Per prima cosa vorrei ricordare che Roncobello ha una lunghissima tradizione di emigrazione, dai nostri genitori abbiamo sentito spesso racconti di viaggi della speranza in Francia, in Svizzera o più semplicemente a Milano e, credo, che nel nostro profondo abbiano lasciato un senso di “nomadismo” per cercare migliori occasioni di vita». Le […]Read More

Quegli 800 corpi dimenticati in fondo al mare

18 maggio 2015 |

Ottocento corpi, forse di più, ottocento morti di uno dei peggiori naufragi della storia che resteranno in fondo al Mediterraneo: recuperarli costa troppo. Nonostante le promesse di dare degna sepoltura alle vittime della strage del 19 aprile scorso, quindi, nessuno si occuperà di loro. “Faremo di tutto per recuperare il relitto ma anche per recuperare le […]Read More

Libia, migranti: l’Onu progetta di colpire i barconi

15 maggio 2015 |

Pronta una risoluzione che si appella alla possibilità di operazioni militari. Russia permettendo. Il voto atteso forse per giugnoRead More

Il 25 aprile e l’ecatombe, ovvero: quella sottile ipocrisia sulla Liberazione

25 aprile 2015 |

C’è un’ipocrisia di fondo sottesa ai festeggiamenti di questo nostro 25 aprile. Mentre infatti politici e cittadini partecipano a cerimonie e tengono discorsi sull’importanza storica e civile di questa ricorrenza – memoria di un’Italia prostrata dalla guerra – in pochi si rendono conto dell’egoismo pilatesco con cui viene vissuta e celebrata quest’anno la Liberazione. Da […]Read More