Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | June 22, 2017

Scroll to top

Top

Libia

Polveriera Libia, a Vienna la nuova strategia. Niente truppe dall’Italia

17 maggio 2016 |

Riduzione dell’embargo sulle armi e appoggio incondizionato al governo nazionale di al-Sarraj. La Comunità internazionale prova nuovamente a far fronte comune sulla Libia, per contrastare l’azione dell’Isis e scoraggiare le divisioni interne di uno Stato in bilico, cruciale per gli equilibri del Mediterraneo, gli interessi economici legati al petrolio, e non solo. Dopo l’incontro, a […]Read More

Il piano italiano in Libia: carabinieri a Tripoli e corpi speciali

15 dicembre 2015 |

Il governo di Roma prepara la fase tre nel paese nordafricano. Se domani sarà firmato l’accordo tra le varie fazioni, entro 40 giorni sarà costituito un Consiglio presidenziale che dovrà essere protetto dai nostri militariRead More

Rifugiati, la Germania esplode. Tra razzismo e gare di solidarietà

20 agosto 2015 |

Fino a 750mila richieste di asilo previste in tutto il 2015. 180mila nei primi 6 mesi dell’anno. Numeri così la Germania non li ha visti nemmeno ai tempi della fine dell’Unione Sovietica, quando si cercava il benessere e la libertà in terra tedesca dopo decenni di limitazioni e indottrinamento. O nel periodo subito successivo alle […]Read More

Libia, Wikileaks svela i piani segreti dell’Europa

26 maggio 2015 |

Non sarà una missione di polizia. L’intervento militare riguarderà i barconi ma anche le infrastrutture civili sul territorio libico. Con il rischio (calcolato) di qualche effetto collateraleRead More

Libia, migranti: l’Onu progetta di colpire i barconi

15 maggio 2015 |

Pronta una risoluzione che si appella alla possibilità di operazioni militari. Russia permettendo. Il voto atteso forse per giugnoRead More

Migranti e pozzi di petrolio, l’Italia inerme

22 aprile 2015 |

Non siamo in grado di arrestare il flusso di disperati che affrontano il mare e non sappiamo come difendere i nostri interessi nazionali in Libia. Siamo soli e soprattutto abbiamo abdicato al nostro ruolo nel MediterraneoRead More

COSMO SkyMed, quei satelliti italiani puntati sul Mediterraneo

21 aprile 2015 |

Si chiamano COSMOSky-Med che sta per Constellation of small Satellites for Mediterranean basin Observation e sono quattro satelliti che osservano dallo spazio tutta l’area mediterranea. Messi in orbita tra il 2007 e il 2010, il loro occhio è potentissimo e non c’è nube che tenga. Visto il loro numero, anche la frequenza di passaggio è molto alta. […]Read More

Quanta confusione sul ”blocco navale” alla Libia

20 aprile 2015 |

Da Matteo Salvini a Pierferdinando Casini fino a esponenti dell’NCD, in molti ieri – dopo quella che  si sta delineando come la più grande tragedia nel Mediterraneo, con oltre 700 migranti morti – hanno parlato di mettere in atto un fantomatico “blocco navale” davanti alle coste libiche. Su Twitter l’hashtag #blocconavale ha impazzato per ore e i politici […]Read More

L’ecatombe nel Mediterraneo: dal 1988 oltre 21mila morti

19 aprile 2015 |

In una tranquilla domenica primaverile, mentre in Europa si trascorrono le ultime ore prima dell’inizio di una nuova settimana, a largo di Lampedusa, in quel Mediterraneo divenuto ormai una fossa comune di migranti, un barcone si ribalta. Poi la notizia: si temono 700 morti. Nei giorni scorsi alcuni testimoni avevano raccontato di un altro naufragio, […]Read More

”Alla guerra!”, ma questa volta la miglior strategia non è l’attacco

18 febbraio 2015 |

L’ANALISI – Le bandiere nere dell’Isis sventolano in Libia. Posizionatesi tra il governo “ufficiale” e quello “ufficioso”, le milizie jihadiste che usano (chissà da quanto) il brand del terrore fanno sapere: “siamo a sud di Roma”. E noi? Siamo pronti a combattere. Dopo Mussolini, il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, forse è stato il primo […]Read More