Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 14, 2019

Scroll to top

Top

macerie Archives - Diritto di critica

L’Aquila, ancora da rimuovere le macerie. E la ricostruzione attende

31 Maggio 2011 |

All’Aquila la ricostruzione procede a rilento. A più di due anni dal terremoto che ha devastato il capoluogo abruzzese, si combatte ancora con le macerie. Nell’ultimo anno, dopo le proteste delle cariole, la quantità di smaltimento è scesa dalle 500 a 150 tonnellate al giorno. Non ci sono mezzi ed il sito di stoccaggio è pieno.Read More

“Dieci anni per ricostruire L’Aquila”

6 Aprile 2011 |

Alla vigilia del secondo anniversario del terremoto che il 6 aprile 2009 ha colpito il capoluogo abruzzese, il sottosegretario Gianni Letta e il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, hanno dato la deadline per una ricostruzione che oggi è al palo. Il centro storico della città è un cumulo silenzioso di macerie e le tende dei salotti sventrati dalla scossa si agitano ancora al vento, come due anni fa.Read More

L’Aquila come le Torri gemelle: dopo il terremoto ucciderà l’amianto – Photogallery

7 Gennaio 2011 |

Si chiama asbesto la piaga che potrebbe colpire gli aquilani di qui a vent’anni. A lanciare l’allarme, durante un convegno dell’Inail dedicato ai tumori di origine professionale, è stato nei giorni scorsi il professor Mario Di Gioacchino docente dell’Università di Chieti. «Da molti anni – ha detto ai microfoni di Abruzzo24oretv – la legge ha […]Read More

“Macerie di Democrazia”, L’Aquila protesta ma resta sola

21 Novembre 2010 |

A quasi 20 mesi dal sisma, gli aquilani tornano in piazza per chiamare l’Italia. Chiedono aiuto e soccorso, ma soprattutto giustizia per chi in quel disastro ha responsabilità penali a cui cerca di sfuggire. A rispondergli soltanto altri “disastrati” come loro: i No Tav piemontesi, i siciliani Anti Ponte sullo Stretto, le mamme vulcaniche di […]Read More

Il limbo d’Abruzzo, speranze perdute in bianco e nero

25 Ottobre 2010 |

Sguardi persi, sogni infranti. Dietro una crepa, sotto le macerie, L’Aquila si è fermata. Da quella notte del 6 aprile 2009 la vita degli aquilani prosegue, ma non è più la stessa. A 48 ore dal sisma 17mila persone erano state trasferite nelle tende e 10mila negli alberghi. Questo è stato solo l’inizio di un percorso tortuoso per la popolazione aquilana, fatto di rinunce e di sacrifici, di abbandoni e prese di coscienza.Read More

L’Aquila: appunti dal terremoto

6 Aprile 2010 |

Ad un anno esatto dal terremoto che ha squarciato in due i cuori di una nazione intera, diritto di critica vuole celebrare il primo anniversario di quella tragedia con la testimonianza diretta di uno dei suoi autori, per mesi vicino ai luoghi del disastro a causa di ragioni lavorative. Siamo vicini alle famiglie di quell’immane […]Read More