Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 20, 2019

Scroll to top

Top

migranti Archives - Pagina 7 di 7 - Diritto di critica

Nasce la prima “Carta mondiale dei migranti” per abbattere le frontiere

3 Febbraio 2011 |

“Ogni individuo deve poter circolare e stabilirsi ovunque desideri”. Si apre così, la “Carta mondiale dei migranti”: un documento che, per la prima volta, “nasce dal basso, perché tutti siamo potenziali migranti”, sottolinea Cécile Kashetu Kyenge, coordinatrice nazionale e portavoce del movimento “Primo Marzo”, intervistata da Diritto di Critica. L’obiettivo del documento, redatto da associazioni e immigrati, è quello di “creare un mondo senza frontiere, con meno controlli e vincoli burocratici”.Read More

Vite migranti – Naima, «Bibbia e Corano, una ricchezza per la mia famiglia»

31 Gennaio 2011 |

Naima, 43 anni, marocchina, vive a Busachi (Oristano), con la sua famiglia. Lei è musulmana, suo marito e i loro due figli, Omar e Karim, sono cattolici. Ma questo non è certo un problema: “Loro adorano la carne di maiale, ma io non ho mai pensato di assaggiarla. E finalmente Omar ha smesso di chiedermi perché non mangio durante il Ramadam”.Read More

Parte da Bari la prima class action a favore dei migranti

29 Gennaio 2011 |

Una class action per tutelare i migranti che vivono nel Centro di Identificazione ed Espulsione (Cie) di Bari. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione barese “Class Action Procedimentale” e prende le mosse da due elementi: da un lato le difficili condizioni in cui vivono gli “ospiti” del Cie di Bari, una delle 13 strutture dislocate sul territorio italiano, dall’altro la disattenzione verso questo tema da parte delle istituzioni nazionali e locali, nonostante le numerose denunce arrivate da più parti.Read More

Espulsi “per errore”e incarcerati in Algeria, due marocchini costretti a tornare nel Cie

21 Gennaio 2011 |

Espulsi dal Cie, incarcerati in Algeria e rispediti dopo tre mesi in Italia: un errore. Adesso sono di nuovo nel nostro Paese, “in attesa di identificazione”. L’incredibile vicenda, resa nota solo alcuni giorni fa dal Garante dei dentenuti del Lazio, Angiolo Marroni, si trascina da mesi ed è ben lontana dall’essere risolta. La stampa nostrana […]Read More

La nuova Cgil “coi piedi per terra”

28 Novembre 2010 |

La Cgil di Susanna Camusso guarda al futuro, da piazza San Giovanni. Parla ai precari e promette di non lasciarli soli; scuote i ministri rivendicando il diritto all’istruzione dei giovani; denuncia il Collegato Lavoro e chiede la verità sul piano industriale del governo. Il futuro è dei giovani, recita il titolo della manifestazione: e la […]Read More

A piedi, in pullman, dentro un container: «così sono arrivato in Italia»

5 Ottobre 2010 |

A piedi attraverso l’Iran e le montagne del Kurdistan, poi in pullman fino al porto greco di Patrasso e di qui – stipati in un container – fino ad Ancona. Quando lo incontro, Muhammar, 24 anni, mi sorride e fa cenno di avvicinarmi. Chiacchiera insieme ad alcuni ragazzi africani nel cortile del centro di Accoglienza della […]Read More

Dal Ghana all’Italia, passando per Lampedusa. La storia di un orafo finito a raccogliere pomodori

27 Agosto 2010 |

Quando lo incontro, Kuffour – trent’anni – è al centro Caritas di Nardò, in provincia di Lecce. È passato a ritirare la pasta e i generi di prima necessità che distribuiscono i volontari. Poco distante, le coltivazioni di cocomeri. Occhi grandi e neri, carnagione scura, annerita all’inverosimile dal sole che batte sui campi, Kuffour accetta […]Read More

Giornata mondiale del Rifugiato: le «vittime della speranza», quasi 15mila morti in dieci anni

19 Giugno 2010 |

L’esperimento potrebbe avere una sua utilità. Quanto meno a livello di consapevolezza della tragedia. Prendete un foglio di carta e iniziate a disegnare un tondino con una piccola linea sotto, aggiungete due braccia e due gambe. E andate avanti così, disegnatene un altro accanto. Poi un altro ancora. E un altro ancora. Fino ad arrivare […]Read More

Rosarno: se la Chiesa denuncia la mafia e Maroni gli immigrati

8 Gennaio 2010 |

«Il problema dell’immigrazione in Calabria va inquadrato nel grande problema della liberazione dall’oppressione mafiosa». Le parole sono di mons. Pino Demasi, vicario generale della diocesi di Oppido-Palmi che, intervistato da Radio Vaticana sull’episodio di Rosarno, questa mattina ha parlato apertamente di una ‘ndrangheta che opprime e ha denunciato «l’assenza totale del Governo centrale, della Regione e delle amministrazioni locali». Read More