Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | November 17, 2019

Scroll to top

Top

Mondo Archives - Diritto di critica

Berlino 1989, la fine di un’era. E di una vita nella DDR

9 Novembre 2019 |

Berlino festeggia i 30 anni della fine di un incubo durato 28. Il Muro isolò gli abitanti dell’Est e sconvolse la vita di milioni di tedeschi. Quel 9 novembre, nella Berlino della DDR, cominciò con un’ordinanza: gli abitanti della Repubblica Democratica Tedesca potevano finalmente compiere viaggi nella Germania dell’Ovest (fino ad allora erano concesse “gite” […]Read More

Nuova Zelanda, pochi mesi per un’arma. Negli Usa un’ora. I casi nel mondo

20 Marzo 2019 |

Dopo il massacro di Christchurch, la Nuova Zelanda pensa alla modifica della legge sulla detenzione di armi e ad un giro di vite sui piccoli fucili semi-automatici, che attualmente, a differenza di Paesi come Gran Bretagna e Australia, non sono vietati. Secondo l’organizzazione internazionale “Small Arms Survey” sul territorio neozelandese, alla fine del 2017, le […]Read More

Caos Brexit, la May prende tempo. Ma la Ue non negozia

10 Dicembre 2018 |

La questione Brexit torna prepotentemente alla ribalta e offre ore di confusione e colpi di scena. Theresa May sostiene il patto economico con Bruxelles sull’uscita della Gran Bretagna dalla Ue; ma spinta dai malumori alla Camera dei Comuni, rimanda clamorosamente il voto in Parlamento (necessario per procedere alla Brexit). L’Unione Europea, tramite una sentenza della […]Read More

Berlino, 29 anni fa cadeva il Muro che cambiò il mondo

9 Novembre 2018 |

Berlino festeggia i 29 anni della fine di un incubo durato 28, quel Muro della vergogna che isolò gli abitanti dell’Est e sconvolse per sempre la vita di milioni di tedeschi. Dopo il 9 novembre del 1989 nulla sarebbe stato più come prima, e niente, ad ogni modo, avrebbe ridato indietro ai tedeschi orientali 40 […]Read More

Bolsonaro: chi è l’uomo che vuole cambiare il Brasile – Parte seconda

6 Novembre 2018 |

Di Virgilio Bartolucci La dialettica nuda e cruda di Bolsonaro ha attratto l’elettorato cucendogli addosso il ruolo di personaggio sgradito perché scomodo. Il neo presidente brasiliano non è però una figura totalmente nuova. In politica dal 1988 – quando divenne consigliere comunale a Rio de Janeiro – e con sette legislature alle spalle, Bolsonaro non […]Read More

Bolsonaro: chi è l’uomo che vuole cambiare il Brasile – Parte prima

4 Novembre 2018 |

Di Virgilio Bartolucci Jair Messias Bolsonaro è Presidente del Brasile. Col 55,2% dei voti, il rappresentante del Partito social-liberale si è imposto al ballottaggio sul candidato del Partito dei lavoratori Fernando Haddad, fermo al 44,7%. “Bolsonazi”, come è soprannominato dai suoi oppositori, è pronto a guidare il Paese col pugno di ferro. Un Paese che […]Read More

Cina, lo spettacolo del ponte che arriva a Hong Kong – FOTO E VIDEO

24 Ottobre 2018 |

Ha aperto al traffico oggi. Sfoggio del potere di Pechino, è il collegamento sul mare più lungo al mondo: 55 chilometri nell’area della “Grande Baia” per connettere ancora di più la terraferma cinese alle amministrazioni speciali di Macao e Hong Kong. In particolare, il ponte collega la città di Zhuhai, nella provincia di Guangdong, l’isola […]Read More

La Turchia guarda in cagnesco Damasco. La guerra è a un passo

5 Ottobre 2012 |

L’esercito turco minaccia di entrare in Siria dopo che nella giornata di mercoledì dei colpi di mortaio sparati dall’esercito siriano hanno colpito la cittadina di Akcakale, nel sud-est della Turchia, uccidendo 5 persone e causando un numero imprecisato di feriti. La Turchia ha risposto bombardando postazioni dell’esercito di Assad nei pressi di Tal al-Abyad e numerosi […]Read More

Somalia: siccità e fame, la condanna della popolazione

29 Luglio 2011 |

Tredici milioni di persone nel Corno d’Africa, circa tre milioni di somali a rischio malnutrizione e fame. Le difficoltà che si trovano ad affrontare gli operatori umanitari non sono poche e, spesso, non solo logistiche.Read More

Italia, il paese Ue dove è più difficile fare impresa

15 Novembre 2010 |

Tra gli Stati dell’Unione Europea, l’Italia è quello in cui è più difficile fare impresa. Solo la Grecia fa peggio. È questo ciò che emerge dal rapporto “Doing Business 2011″ della Banca Mondiale che posiziona l’Italia 80esima su 183 Paesi nella classifica sulla facilità di svolgere attività di impresa.Read More