Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 21, 2020

Scroll to top

Top

omicidio Archives - Pagina 2 di 3 - Diritto di critica

La battaglia per Roma, nella Capitale si spara ancora

13 Luglio 2011 |

Corre all’impazzata a zig-zag, cerca di schivare i proiettili che comunque lo colpiscono alle gambe. All’ultimo riesce a urtare il polso di uno dei sicari ed evita un colpo diretto alla testa. Si è salvato così Giulio Saltalippi, giovane di 33 anni con precedenti per furto, ricettazione e rapina, inseguito nella sera di due giorni […]Read More

Scampia e Secondigliano, la faida di camorra prossima ventura

3 Maggio 2011 |

A Napoli è calma apparente dopo i tre omicidi di camorra avvenuti nel quartiere di Secondigliano nei giorni scorsi ma la guerra tra clan si respira nell’aria. La faida che da un momento all’altro potrebbe scoppiare, ancora una volta mette contro i Di Lauro e gli Scissionisti. Omicidi incrociati, sparatorie in pieno giorno come non […]Read More

A Napoli torna la faida di Camorra, Secondigliano come il far west

29 Aprile 2011 |

A Napoli è di nuovo faida di Camorra. Lontano dalle telecamere e dai titoli dei quotidiani nazionali, a Secondigliano si torna a sparare e a morire: tre omicidi in pochi giorni. L’ultimo l’altro ieri in un negozio di barbiere, un agguato da far west. A morire sotto i colpi di un sicario, Giuseppe Ferrara, di 55 […]Read More

Omicidio Verbano: il cerchio si restringe su due indagati

4 Marzo 2011 |

Ucciso perché forse sapeva troppo. Perché aveva raccolto materiale compromettente su alcuni esponenti della destra romana negli anni’80. Valerio Verbano, studente e militante della sinistra extraparlamentare, a 19 anni fu assassinato nella sua abitazione da un commando di tre ragazzi. Era il 22 febbraio del 1980. Un dossier preparato da Verbano e da altri ‘compagni’, […]Read More

Ciudad Juarez, viaggio nella “città della morte”

2 Marzo 2011 |

Ciudad Juarez è una città di confine, a cavallo tra il Messico e gli Stati Uniti. Un luogo di demarcazione e passaggio, frontiera della violenza più sanguinaria. La chiamano “la città della morte”. Muri perforati da pallottole e zone segnate da regolamenti di conti, questi i suoi “monumenti” più celebri. 34600 i morti da dicembre […]Read More

Libia: continua la protesta e la repressione militare del regime

21 Febbraio 2011 |

Al Jazeera (versione inglese) ha fatto un servizio sulle ipotesi che stanno dietro alla mancata condanna – se non in tono minore – del Governo italiano in merito alle violenze e ai massacri che stanno perpetuando le truppe del generale e dittatore Gheddafi. “Ragioni economiche legate al petrolio” sono le parole che accompagnano un breve […]Read More

New York, Cosa Nostra padrona di porti e cantieri

31 Gennaio 2011 |

Le autorità americane sono tornate a colpire la criminalità organizzata. In una delle più grandi operazioni antimafia della storia statunitense sono finiti in manette, a New York e dintorni, centinaia di boss affiliati alle cinque famiglie italo-americane più potenti del Paese. Tra i capi d’accusa estorsioni, omicidi (alcuni compiuti negli anni Ottanta), traffico di droga, gioco d’azzardo e infiltrazioni in cantieri e porti.Read More

Delitto di via Poma: il pm chiederà l’ergastolo per Raniero Busco

28 Dicembre 2010 |

Omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Questo era stato il capo d’accusa con il quale Raniero Busco era stato rinviato a giudizio nel febbraio scorso. Il 7 gennaio del 2011 il pm Ilaria Calò, al termine della seconda parte della requisitoria, chiederà l’ergastolo per l’ex fidanzato di Simonetta Cesaroni, uccisa il 7 agosto del 1990 negli […]Read More

Yara e il razzismo dell’«occhio per occhio»

6 Dicembre 2010 |

“Occhio per occhio, dente per dente”, “Marocchini fuori da Bergamo”. Sono solo alcune delle eloquenti scritte comparse a Brembate di Sopra dopo il fermo del giovane marocchino accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne bergamasca scomparsa il 26 novembre scorso e non ancora ritrovata. Manifestazioni da cui lo stesso sindaco Diego Locatelli, a capo di […]Read More

Stefano Cucchi, un anno dopo

22 Ottobre 2010 |

Ricordare Stefano Cucchi un anno dopo. Ancora molte cose non sono state chiarite, mentre i media hanno spento i loro riflettori. Stefano è morto all’ospedale Sandro Pertini di Roma il 22 ottobre 2009, una settimana dopo il suo arresto e isolamento da parte delle forze dell’ordine. Dopo un anno, la famiglia ha richiesto una nuova […]Read More