Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | July 20, 2017

Scroll to top

Top

Paolo Romani

Santoro se ne va, aumenta il canone Rai?

8 giugno 2011 |

Via Santoro e ora sono guai. La risoluzione del contratto con il giornalista di Annozero rappresenterà un duro colpo per le finanze della Rai. Checché ne dicano gli esponenti di centro-destra, la trasmissione del giovedì sera era una risorsa e non un costo per la tv pubblica.Read More

Baratro Vinyls, la rabbia scende a Roma

19 aprile 2011 |

Gli operai Vinyls in protesta a Roma, ad assediare il Ministero dello Sviluppo Economico. Romani e l’Eni hanno fallito con l’acquirente Gita, il gruppo svizzero è fuggito senza onorare gli impegni: forse non erano le “persone molto serie” descritte dal ministro. Lo scenario futuro è buio: si torna a parlare di “spezzatino” e della fine […]Read More

A chi piace il nuovo decreto rinnovabili?

4 marzo 2011 |

Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto sulle rinnovabili: salta il tetto di 8 gigawatt, ma si conferma il taglio degli incentivi da giugno. Un’occhiata al mondo imprenditoriale fa capire bene chi ci guadagna: la Confindustria dei big applaude, Rete Imprese Italia (Pmi) lo considera peggio della bozza. Perchè tagliare gli incentivi non aiuta la […]Read More

Decreto Rinnovabili, il Governo taglia le gambe al solare

28 febbraio 2011 |

Il governo prepara il terreno al Decreto Energie Rinnovabili, che taglia gli incentivi al fotovoltaico e fissa un tetto ridicolo alla potenza installabile. Intanto il nucleare accelera, tra l’annuncio della nuova sede per l’Agenzia di controllo e il ritorno dello spot pro-atomo in tv. In ballo il futuro ambientale italiano, 200mila posti di lavoro e […]Read More

Vinyls in bilico, per gli operai sperare è ancora presto

15 dicembre 2010 |

Protestare dall’alto è diventata una necessità: solo se rischi di precipitare dalla cima di gru, ciminiere o palazzi puoi sperare di essere ascoltato. Ieri è toccato agli operai della Vinyls, azienda chimica fallita che tra i tre stabilimenti di Porto Torres, Ravenna e Porto Marghera dava lavoro a 5mila famiglie, più altre 10mila legate all’indotto. Son saliti a protestare a 150 metri d’altezza per la seconda volta in quindici giorni, mentre sotto si decide per loro.Read More