Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | April 3, 2020

Scroll to top

Top

rivolta Archives - Diritto di critica

Svezia, quando l’integrazione fallisce

27 Maggio 2013 |

Il paradiso scandinavo brucia. Stoccolma, miraggio di benessere e integrazione per centinaia di migliaia di immigrati, si scopre intollerante, divisa da una disuguaglianza sociale radicata, razzista. Dalla morte di un immigrato 69enne per mano della polizia esplode la rivolta delle banlieue, proprio come 4 anni fa accadde a Parigi. E la Svezia si domanda dove […]Read More

L’Egitto condanna Mubarak e si prepara al voto

4 Giugno 2012 |

Grida di gioia ed urla, emozione e rabbia. Centinaia di persone fuori dal tribunale del Cairo hanno accolto con sollievo la condanna all’ergastolo di Hosni Mubarak, per trent’anni padre-padrone dell’Egitto e giudicato ora colpevole del massacro di civili (almeno 850) durante la primavera araba, nel 2011. L’ex presidente si è sentito male nel corso del […]Read More

Il Time incorona il manifestante “persona dell’anno” 2011

15 Dicembre 2011 |

Un turbante in testa, la sciarpa avvolta intorno al viso, gli occhi appena scoperti che non lasciano capire del tutto se appartengono ad un uomo o ad una donna, ma intensi, decisi, sfidanti. E al centro una scritta inequivocabile: “The Protester”. La copertina di “Time” di fine anno omaggia così “il manifestante”, proclamato dalla prestigiosa […]Read More

Siria, non si ferma il bagno di sangue

2 Maggio 2011 |

Non si ferma il bagno di sangue in Siria. Una lunga lista di vittime e  sparizioni che si srotola giorno dopo giorno per le strade di Deraa, di Homs, di Damasco, delle principali città siriane. Le ultime stragi quelle di venerdì scorso, il “venerdì della collera” – nel quale sarebbero state uccise almeno 64 persone, […]Read More

Rivolte anche in Siria. Molti morti negli scontri

28 Marzo 2011 |

Le forze di sicurezza del governo siriano stanno reagendo con le armi alle proteste che si sono estese in tutta la Siria contro il regime della famiglia Assad, che governa il paese da quarant’anni. Secondo Amnesty International, i morti dell’ultima settimana sarebbero 55 soltanto a Daraa, circa 150 in tutto il paese. E cominciano ad […]Read More

Bahrain, la polizia sgombera la piazza della protesta

16 Marzo 2011 |

Le forze di sicurezza del Bahrein hanno rotto gli indugi. Sono entrate questa mattina a Pearl Square, simbolo della protesta sciita contro la monarchia sunnita che governa il paese arabo, e hanno cacciato i manifestanti in meno di due ore. La Reuters parla di 3 morti e di 200 feritiRead More

Intervista ad un giovane blogger che con facebook combatte il regime

24 Febbraio 2011 |

Straordinaria l’intervista ad un ragazzo libico residente in Svizzera mandata in onda questa sera ad Annozero. «I social network sono incredibili. Sono le nostre armi intelligenti che hanno sconfitto le dittature nel mondo arabo».Read More

Un testimone da Tripoli: “Ci stanno ammazzando tutti! Rapiscono anche i bambini”

23 Febbraio 2011 |

La minaccia delle armi chimiche, i morti per le strade e le truppe di mercenari africani che si aggirano per la città. Il racconto che Diritto di Critica ha ricevuto via Skype da una ragazza libica è drammatico: “Ci stanno ammazzando tutti! Stasera siamo sicuri che finiranno di ammazzarci – esclama – I mercenari entrano […]Read More

L’effetto domino. Oltre il Mondo arabo

21 Febbraio 2011 |

Un mese dopo la fine della dittatura tunisina di Ben Ali e solo pochi giorni dopo la caduta del regime di Hosni Mubarak in Egitto, vari movimenti di protesta rischiano di mettere in crisi i regimi autoritari del mondo arabo. Ora è Gheddafi a rischiareRead More

Diario dall’Egitto: “Mubarak steps down”

12 Febbraio 2011 |

L’attimo trascorso tra la fine del discorso del Vice presidente Omar Soliman e la gioia esplosa per le strade d’Egitto è quasi impercettibile, “Mubarak steps down” è la scritta comparsa immediatamente su tutte le televisioni internazionali. Mubarak ha lasciato la carica di Presidente della Repubblica ed è scappato dal Cairo, non c’è tempo per essere increduli, per ora si è felici.Read More