Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | November 25, 2020

Scroll to top

Top

siria Archives - Pagina 10 di 12 - Diritto di critica

Allarme Unicef, in Siria «bambini traumatizzati e con gravi disagi»

23 Aprile 2012 |

La Siria continua a bruciare, bruciare per una guerra che miete vittime giorno dopo giorno, ma sulla quale i riflettori dell’opinione pubblica si puntano solo di rado.  A tentare di ridestare l’attenzione verso una strage che continua a colpire soprattutto la popolazione inerme, tuttavia, è giunto nei giorni scorsi l’allarme dall’Unicef, che ha evidenziato come […]Read More

Siria, oltre 1.000 morti in una settimana. Ma nessuno si muove

11 Aprile 2012 |

di Giovanni Giacalone Continuano le violenze in Siria, ma questa volta l’escalation è davvero pesante: oltre mille morti in una settimana e l’esercito di Assad arriva ad aprire il fuoco contro un campo profughi in territorio turco, ferendo quattro persone. Nella valle della Beeka invece, in territorio libanese, viene ucciso Ali Shaaban, cameraman della NNA […]Read More

La Siria è in guerra ma nessuno lo vede

20 Marzo 2012 |

In Siria la guerra civile c’è già. I lealisti bombardano Hama e cercano l’occupazione “boot on the ground” verso est; l’Els imita i vietcong e attacca Damasco con bombe e raid armati. L’Onu di Ban-Ki Moon richiama i Paesi ad “una voce unita” contro la violenza e chiede una tregua di 2 ore al giorno, ma nessuno sembra […]Read More

Reporter sotto le bombe di Assad, la verità assassinata

23 Febbraio 2012 |

Remi Ochlik. Marie Colvin. Ramy Al-Sayed. Gilles Jacquiers. E altri 5 – uccisi da inizio 2012 – di cui comincia a sfumare il nome. I giornalisti che muoiono sotto le bombe sono l’altra faccia del massacro siriano. Insieme ai civili, subiscono la violenza che nessuno – dall’Onu alla Nato – è capace di fermare. Testimoni […]Read More

Siria, il regime lancia l’attacco al Nord ribelle

16 Febbraio 2012 |
www.youtube.com/watch?v=uHAQyzOpXKs”

Assad lancia l’invasione della “zona libera”: carri armati, mortai e uomini assediano già la città di Qseir, roccaforte dei ribelli, e avanzano verso Hama. Vanno in fumo le promesse di una nuova Costituzione con referendum popolare annesso: i profughi raccontano di città svuotate e colonne militari in movimento. Assad promette e, per non sbagliare, continua […]Read More

Speciale Siria/2 – Lo scenario: Damasco e la resa dei conti tra i paesi arabi

13 Febbraio 2012 |

Di Giovanni Giacalone Mentre la Siria precipita sempre di più in un baratro di violenza, la popolazione è vittima di terribili atrocità perpetrate dalla furia omicida dell’esercito siriano agli ordini di un Bashir Assad che sembra ritenersi immune da qualunque tipo di intervento internazionale. Senza dubbio il regime di Bashir non è mai stato un […]Read More

Speciale Siria/1 – Caschi Blu e kefiah, pronte le truppe

13 Febbraio 2012 |

Chi si arma per pacificare la Siria? Il fronte si allarga, dagli Amici della Siria ai Paesi Arabi. In gioco il controllo della Repubblica Araba dopo Assad. La Russia avrebbe già dato il suo consenso a un intervento di Caschi Blu arabi. Dal “basso”, Al Qaeda fa capolino con due bombe a Damasco e ricorda […]Read More

Dai Pasdaran alle forze speciali inglesi, in Siria ci sono già tutti

10 Febbraio 2012 |

In Siria ci sono già tutti, a quanto pare. Forze speciali inglesi e qatariote addestrano i ribelli del Free Syrian Army, i Pasdaran del generale iraniano Gashem Soleimani supportano Bashar Al Assad nell’assedio di Homs. Già sul posto anche consiglieri militari turchi, palestinesi e libici. Le interferenze condannate dai Russi sono già in corso, e […]Read More

In Siria si muore nella culla, mentre Istanbul e Mosca trattano sul prezzo

9 Febbraio 2012 |

I settemila morti di Homs seppelliti dalle parole vuote dei diplomatici. L’Onu non interviene, la Russia manda Lavrov a trattare la vendita di armi al regime (e forse la sua buonuscita), la Turchia condanna a spada tratta le violenze. E’ pronta a spartirsi con Mosca il controllo di DamascoRead More

Russia e Cina e la “licenza d’uccidere” in Siria

7 Febbraio 2012 |

In 11 mesi, 6mila morti, di questi 384 bambini. Inoltre, 15mila prigionieri e più di 15mila rifugiati politici. Le torture sono all’ordine del giorno e sono note per la loro violenza, crudeltà ed inumanità tanto da spaventare anche le spie israeliane.Read More