Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | January 14, 2021

Scroll to top

Top

stato Archives - Diritto di critica

Gioco d’azzardo, l’allarme dei Comuni

19 Marzo 2013 |

Scritto per noi da Francesco Rossi 800mila italiani sono schiavi del gioco d’azzardo, altri 3 milioni rischiano di diventarlo. La febbre da scommesse è sempre più una piaga sociale e i Comuni italiani lanciano l’allarme. Ma per lo Stato e per la mafia, il settore rimane un business irrinunciabile. Piatto ricco. Il gioco d’azzardo è una […]Read More

Addio Lotto, l’Italia in crisi gioca sulle slot machine

8 Gennaio 2013 |

Gli italiani si sono stancati di scommettere – e perdere. Le lotterie promettono tanto e rendono poco, soprattutto quelle tradizionali. Le videolottery piacciono di più, insieme ai videopoker: ma le vincite qui restano minime, e subito vengono rigiocate – e perse. I conti li ha fatti il Tesoro: nel 2012 il gettito fiscale derivante dai […]Read More

I rapporti tra Stato e Mafia (servizio pubblico) – video

16 Marzo 2012 |

Durante la puntata di Servizio Pubblico con il titolo  “La verità”, si è parlato della Mafia e dei rapporti “presunti” con lo Stato. Veltroni: “C’è un rapporto lungo e complesso tra Stato e mafia. Ci sono pezzi di Stato che hanno lavorato per far andare le cose in un certo modo.” Salvatore Borsellino: “Ringrazio Massimo […]Read More

“Ma chi l’ha eletto questo Stato? Cos’è la democrazia?”, la riflessione di Carmelo Bene

16 Maggio 2011 |

“Ma chi l’ha votato questo Stato? Chi l’ha eletto? Alla mediocrità di Stato chi ci pensa? Cos’è la democrazia? E cosa dà la democrazia che una dittatura non possa assicurare? Garantisce la invivibilità della vita, la vera libertà dovrebbe essere l’affrancamento dal lavoro”. Una riflessione di soli sei minuti tutta da ascoltare: Carmelo Bene racconta […]Read More

Segreto di Stato: il governo dimentica il caso Toni-De Palo – La lettera di Berlusconi

3 Febbraio 2011 |

Travolta dal sexgate di Ruby, la vicenda di Graziella De Palo e Italo Toni – su cui pure il governo Berlusconi si era impegnato – rischia di ricadere nel dimenticatoio da cui a fatica era emersa in occasione del trentennale della scomparsa dei due giornalisti (2 settembre 1980, in Libano). E una coltre di silenzio potrebbe coprire anche la desecretazione dei documenti protetti dal Segreto di Stato, la cui proroga è scaduta il 31 dicembre scorso.Read More

Marchionne da Fazio: il dramma di un’Italia vista alla tv

1 Novembre 2010 |

Un’intervista dai toni pacati, fatta di domande intelligenti e di riflessioni ad alta voce. Nella televisione del chiasso e degli scontri verbali senza fine, il salotto di Fazio resta un’oasi incontaminata, uno spazio di confronto civile dove il tono di voce non supera mai il limite del consentito. Sulla celeberrima poltrona bianca qualche giorno fa […]Read More