Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | July 21, 2019

Scroll to top

Top

web Archives - Diritto di critica

30 anni di World Wide Web, la simulazione del Cern per tornare al 1989

12 Marzo 2019 |

Era il 12 marzo del 1989. Al Cern di Ginevra, dove lavorava, il fisico britannico Tim Berners-Lee presentò al suo supervisore una bozza del progetto di una delle più grandi rivoluzioni per l’umanità: la nascita del World Wide Web. L’anno seguente fu perfezionata l’applicazione, che venne installata al Cern con il nome di “WorldWideWeb”. Nell’agosto […]Read More

Così Google combatte il terrorismo

21 Ottobre 2017 |

Non solo vigilanza e rimozione di contenuti pericolosi, ma anche supporto a programmi e iniziative, come il “YouTube Creators for Change”, utili a promuovere il senso di comunità e a contrastare gli estremismi. Google conferma quanto il web (e, in particolare, il canale video di YouTube) possa incidere sulla diffusione di materiale terroristico e violento, […]Read More

“Credimi! Ti sto mentendo”, così sul Web si manipola la realtà

6 Giugno 2014 |

“Il Web” mente quasi sempre. Nella migliore delle ipotesi non verifica quanto afferma e si vende al miglior offerente. Rilancia le notizie più clamorose per ottenere Page View. Non aggiorna in maniera sistematica le informazioni. Rettifica in modo debole e lo fa quando ormai una bugia si è diffusa. Il web – e quanti lo […]Read More

Dietro le quinte della politica, così “Matteo” ha raggiunto il successo

24 Marzo 2014 |

L’ANALISI – Le slide proprio come Obama, provvedimenti che vanno nella direzione di “sottrarre” argomenti a Grillo e quel modo di fare diretto – da alcuni definito “da venditore di pentole” – capace di convincere e infondere fiducia sulle intenzioni e sui possibili risultati. Le modalità comunicative di Matteo Renzi, da alcuni avvicinate in modo miope al […]Read More

Violenza e razzismo sul web, non c’è solo il “caso Boldrini”

6 Maggio 2013 |

La Rete è un luogo dove anonimi personaggi minacciano, aggrediscono e discriminano senza essere puniti. Le donne e le minoranze etniche sono le più esposteRead More

Il ‘‘software spia’’ che studia gli utenti e irrita i gruppi per i diritti civili

11 Febbraio 2013 |

Concepito come un sistema di sicurezza in grado di analizzare “trilioni” di utenti nel cyberspazio, il software Raytheon è capace di raccogliere un’enorme quantità di informazioni sul paese dai social network come Facebook, Twitter e Foursquare. Il creatore del programma, ufficialmente, ha detto di non aver commercializzato il proprio prodotto, ma l’azienda che lo ha […]Read More

ACTA, come funzionerà il nuovo bavaglio al web

13 Febbraio 2012 |

di Francesco Formisano Sabato 11 febbraio è stata una giornata di mobilitazione in tantissime piazze europee dove, nonostante il gelo a dir poco polare, migliaia e migliaia di persone hanno espresso il loro dissenso nei confronti di Acta, ovvero la nuova disposizione legislativa che si propone di limitare le libertà digitali. A Berlino come Parigi, […]Read More

Twitter e quei cinguettii che fanno paura ai grandi media

11 Febbraio 2012 |

Twitter è uno dei principali social network. Rispetto al più completo Facebook ha un target più serioso; in 140 caratteri ognuno può esprimere una breve frase su qualunque argomento, spesso di tendenza, introdotto con il simbolo “#”. Anche per questo, specie negli ultimi tempi, Twitter ha registrato una incredibile iscrizione di VIP che quotidianamente si […]Read More

Dal SOPA originale al Sopa nostrano, il governo italiano contro il web

25 Gennaio 2012 |

di Francesco Formisano In questi giorni lo sciopero dei tir che hanno paralizzato diverse zone dell’Italia ha guadagnato notevole visibilità nel piccolo schermo come sui giornali. Ma un altro sciopero non meno rilevante lo si è avuto nella scorsa settimana, quando migliaia di siti di tutto il mondo, unitamente a celebri server come Wikipedia e WordPress, […]Read More

Tv sul web: la nuova sfida di YouTube

8 Novembre 2011 |

Non più solo video sharing: YouTube pensa in grande e lancia la sua nuova iniziativa, quella che lo porterà ad essere non solo il canale più noto di video amatoriali, ma anche un vero e proprio network con più di 100 canali televisivi sul Web e contenuti originaliRead More