Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 9, 2020

Scroll to top

Top

Wikipedia Archives - Diritto di critica

I segreti militari a portata di clic? La Francia censura Wikipedia

10 Aprile 2013 |

La pagina di Wikipedia sta lì da quattro anni: “Pierre-sur-Haute”, stazione radio militare nel cuore della Francia, dedicata alle comunicazioni. Eppure adesso gli agenti degli affari interni della Dcri (Direction centrale du Renseignement Intérieur) ne hanno chiesto e ottenuto la censura. Motivo: la descrizione del luogo fornirebbe «informazioni classificate sull’organizzazione della componente nucleare della difesa […]Read More

I giornali copiano da Wikipedia: una brutta abitudine

3 Febbraio 2012 |

Il Presidente emerito della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro è morto ormai da qualche giorno. E in occasioni simili ogni redazione dev’essere pronta con il cosiddetto “coccodrillo”: un articolo capace di sintetizzare “vita, opere e miracoli” dei singoli personaggi, da pubblicare nel più breve tempo possibile. Nell’era del web è molto più semplice reperire le informazioni in […]Read More

Wikipedia in italiano riapre ma il mouse è ancora in mano al governo

10 Ottobre 2011 |

Dopo due giorni di protesta, Wikipedia in lingua italiana ha riaperto i battenti. Non senza la verve polemica, avallata dalla Wikimedia Foundation, l’ente no-profit internazionale che si occupa di promuovere il progetto: nella parte alta di ogni pagina, infatti, ora campeggia un box arancione che descrive i motivi della serrataRead More

Nonciclopedia riapre, Wikipedia chiude contro i rischi del “bavaglio”

4 Ottobre 2011 |

Wikipedia in lingua italiana ha deciso di oscurare l’enciclopedia on-line più celebre in segno di protesta contro il comma 29, ossia la cosiddetta “legge bavaglio”, “ammazzarete” e “ammazzablog”. Il tutto proprio mentre la querelle tra Vasco e Nonciclopedia sembra essere giunta ad un lieto fine. Una sorta di “comunicato congiunto”, pubblicato sia nelle pagine del sito […]Read More

Supporter e complottisti, per la morte di Arrigoni è zuffa su Wikipedia

18 Aprile 2011 |

Dopo la morte di Vittorio “Vik” Arrigoni, su Wikipedia è stata scritta una pagina relativa all’attivista. Tuttavia lo stesso lemma è stato fonte di discussione all’interno del sito, perché potenzialmente creato sull’onda emotiva scaturente dalle cronache e non sui meriti dell’uomo. La successiva “procedura di cancellazione” è diventata oggetto di critiche anche di alcune pagine fan di Facebook.Read More

I primi 10 anni di Wikipedia, tra luci ed ombre

17 Gennaio 2011 |
http://www.youtube.com/watch?v=RygPOmuTBc0]

Wikipedia compie i suoi primi 10 anni. Chissà se Jimbo Wales, il fondatore della “baracca” (inizialmente chiamata “Nupedia”), avrebbe mai ipotizzato un simile successo. Da sempre l’uomo ha cercato di catalogare informazioni (più o meno) utili in qualche modo, rendendole disponibili a tutti. Ora, grazie a questo sito internet, può riuscirci in qualsiasi momento, in tempo reale.Read More