Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | December 4, 2021

Scroll to top

Top

Berlusconi insegue il MoVimento. Grillo fa scuola nel Pdl - Diritto di critica

Berlusconi insegue il MoVimento. Grillo fa scuola nel Pdl

Berlusconi si è “innamorato” di Grillo. A conquistare il Cav sembra la capacità del comico genovese di aver inventato un nuovo modo di fare politica. Ovviamente Berlusconi non si riconosce nello stile (anche se di cadute di stile ne ha avute tante) di Grillo, ma apprezza la sua capacità comunicativa e per questo non vuole bollarlo come un fenomeno da baraccone.

Il Pdl tentato ad “apparentarsi” al MoVimento. Nel Pdl c’è chi in Grillo vede quasi una soluzione anti-sinistra. Per questo Mario Mantovani, coordinatore lombardo del Popolo delle Libertà ha addirittura ipotizzato un apparentamento con il MoVimento 5 Stelle. Una dichiarazione che ha creato non pochi sconvolgimenti e tensioni dentro il partito. Alla fine probabilmente non se ne farà nulla ma nel Pdl c’è massima attenzione rispetto al M5S.

“Non dobbiamo sottovalutarlo”. Il Cavaliere sa bene che il 25% del tradizionale elettorato leghista e il 10% di quello del Pdl si sono rifugiati nelle braccia di Grillo. E sa anche che il comico genovese e il suo movimento possono realmente scompaginare la politica italiana. “Non dobbiamo assolutamente sottovalutarlo”, ha detto ai suoi. Berlusconi è rimasto colpito soprattutto dalla capacità del MoVimento di parlare da pari a pari con i cittadini e di porre problematiche concrete e tangibili. Nessun dibattito sui massimi sistemi: solo grande attenzione al territorio, un po’come la Lega dei primi tempi. A tutto questo si aggiunge, per rendere quello di Grillo un successo, “la percezione negativa che l’elettorato ha nei confronti dei partiti tradizionali”, spiega ai suoi Cicchitto.

Inseguendo Grillo. Ma c’è anche un altro problema per il Pdl. Il MoVimento è composto da facce nuove e giovani, mentre nei partiti non è mai iniziato un vero ricambio generazionale. Per questo “è arrivato il momento di una rivoluzione del Pdl”, come spiega il Cav, che vada dalla scelta di nuovi volti e un progetto politico più semplice e concreto. Non solo attraverso le piazze, ma anche e soprattutto – come insegna Grillo – attraverso il web.

Comments

  1. damiandj90

    vaffanculo berlusconi mafioso, dovete andare via tutti, TUTTI

  2. ma quando muore questo essere

    • Garsed

      Se nn puoi batterli…unisciti a loro! Siamo alla frutta…

      •  peccato che “loro” non si uniranno mai a te. nè a quelli che differiscono da te x una L.

  3. Marco Consentino

     ma chi?
    il berlusca?
    non muore mai, è un highLander!

  4. Lex

    troppo tardi…cav

  5. Massimo F.

    gia già

  6. roberto

    nessun accordo con il pdl o come si chiamerà tra qualche tempo, ne ora ne mai

  7. Gianfranco Campus

    Ovvero, come fare i conti senza l’oste! Ma davvero il Babbeo pensa che Grillo&C. si allei con lui??? MA questi son veramente fuori come un poggiolo

  8. 1951sandro

    ma perche’ non vai in pensione a goderti i tuoi soldi e non rompi piu?

  9. Andre

    ahahahah non sanno più cosa inventarsi… morirete affogati nella vostra merda!

  10. Agenziadalleri

    Vi aspettiamo in rete.

  11. Marco Lanzi

    Un articolo disgustoso, oltre i limiti dell’indecenza e privo di qualsivoglia fondamento o di tangibile correlazione con fatti e dichiarazioni che possano anche solo lontanamente indurre a formulare simili ipotesi.
    Il virgolettato all’interno di questo ridicolo “scoop” è talmente ridotto all’osso da lasciare presagire si tratti del racconto di un incubo notturno del giornalista.
    E questo sarebbe Diritto di Cronaca?? VERGOGNA!!

    • PaoloRibichini

      Stimato Marco, lei è stato candidato a queste ultime elezioni con il M5S e mi sorprendo che lei non abbia letto i giornali. Mario Mantovani, coordinatore del Pdl in Lombardia qualche giorno fa ha dichiarato:  “A Garbagnate, dove il Movimento Cinque Stelle è al ballottaggio contro il candidato del Pd, noi potremmo sostenere i grillini. A noi interessa tessere alleanze con tutti coloro che hanno un progetto di buona amministrazione alternativo al Pd. Mi ricordano la rivoluzione di Forza Italia negli anni Novanta”. Altro che invenzioni del sottoscritto.
      Se vuole rappresentare i cittadini nelle istituzioni, meglio di quanto facciano Minetti e il Trota, le consiglio di aprire un giornale.
      Questo è Diritto di Cronaca, ma soprattutto DIRITTO DI CRITICA. Si vergogni lei
      saluti

  12. mario guido tomasone

    Ovviamente  il M5S non si accosterà mai al PdL – o al Pd o all’UdC o a IdV o a chicchirichì- perchè per filosofia e per non-statuto correrà sempre da solo
    ……ma sapete qual’è il trappolone? 
    I consiglieri degli Imbalsamati hanno scoperto che per entrare a far parte del M5S basta aprire un sito e inviare una mail.
    Quindi hanno pensato: “adesso iscriviamo una milionata di babbioncini di Giovineitalia/Giovaniazzurri/Sentinelledellalibertà a questo sito, e poi con la maggioranza numerica  facciamo eleggere i nostri babbioncini e non quelli che verrebbero scelti liberamente e democraticamente da questi ingenuotti che sono appena scesi  dal pero”
    Diabolici vero?
    E ce la potrebbero anche fare – se non fosse che quando si tratta di proporre un nome ci si debba anche mettere la faccia, il curriculum  e la fedina penale ….
    Ad ogni modo, occhi aperti guagliù che questi sono peggio delle mignatte!

  13. oxfordlife

    anche se cambiano le facce nel pdl [ come in tuuti i vecchi partiti] la sostanza rimane la stessa .
    l’unico vero cambiamento radicale  sara’ solo e solamente rappresentato dal m5s con la collaborazione diretta del popolo italiano su tutto il territorio .
    i vecchi partiti hanno avuto tempo e soldi per progettare e creare oppurtunita’ di crescita per il paese ,anche molto tempo prima della moneta unica .Hanno sempre mentito , manipolato e sfruttato un sistema rendendolo di per se’ anti costituzionale e delegittimando tutti i cittadini dei loro sacrosanti diritti .Ora  stanno solo cercando un modo per salvarsi dall ‘estinzione .Anche se i media , stampa e tv cercano di destabilizzare o mettere in ridicolo  con i loro trucchi il m5s non potranno pero’ fermare quella informazione e quel contradittorio che e’ nato e che si divulga sempre di piu’ nella rete . Finalmente tutti i cittadini sono invitati a provare , informarsi e partecipare a una dimensione nuova di informazione [interagendo personalmente]
    il m5s e’ un siluro che andra’ dritto dritto in culo alla casta politica  che fino adesso ci ha mentito e preso per il culo nei loro talkshow.
    Non esistono alleanze , non si fanno alleanze , la parola in se’ e’ contradittoria , falsa . Invece  si aderisce e si partecipa ad un unico movimento che condivide idee comuni e con un programma al quale un individuo si rispecchia .
    Su berlusconi solo una cosa …fuck yourself . 

  14. oxfordlife

    anche se cambiano le facce nel pdl [ come in tuuti i vecchi partiti] la sostanza rimane la stessa .
    l’unico vero cambiamento radicale  sara’ solo e solamente rappresentato dal m5s con la collaborazione diretta del popolo italiano su tutto il territorio .
    i vecchi partiti hanno avuto tempo e soldi per progettare e creare oppurtunita’ di crescita per il paese ,anche molto tempo prima della moneta unica .Hanno sempre mentito , manipolato e sfruttato un sistema rendendolo di per se’ anti costituzionale e delegittimando tutti i cittadini dei loro sacrosanti diritti .Ora  stanno solo cercando un modo per salvarsi dall ‘estinzione .Anche se i media , stampa e tv cercano di destabilizzare o mettere in ridicolo  con i loro trucchi il m5s non potranno pero’ fermare quella informazione e quel contradittorio che e’ nato e che si divulga sempre di piu’ nella rete . Finalmente tutti i cittadini sono invitati a provare , informarsi e partecipare a una dimensione nuova di informazione [interagendo personalmente]
    il m5s e’ un siluro che andra’ dritto dritto in culo alla casta politica  che fino adesso ci ha mentito e preso per il culo nei loro talkshow.
    Non esistono alleanze , non si fanno alleanze , la parola in se’ e’ contradittoria , falsa . Invece  si aderisce e si partecipa ad un unico movimento che condivide idee comuni e con un programma al quale un individuo si rispecchia .
    Su berlusconi solo una cosa …fuck yourself . 

  15. Antoniodemichele

    vade retro

  16. Ormai internet è piena di giornalisti improvvisati e persone che sanno a malapena scrivere e che si atteggiano come tali, questo articolo è incompleto ed impreciso perché si basa sulle dichiarazioni di una sola persona, che oltretutto, con solo una minima ricerca di approfondimento, si scopre che non parla a nome di tutto il PDL, anzi.

    Detto questo, in un articolo completo si dovrebbe citare anche cosa pensa di questa possibilità il Movimento 5 Stelle, magari contattando qualche suo esponente, pubblicandone le dichiarazioni, ma questo significherebbe fare giornalismo e non sensazionalismo.

    • PaoloRibichini

      Grazie per la lezione di giornalismo. Ma è sicuro di aver capito il senso dell’articolo?

  17. e il rinnovamento da dove parte?….Dalla ricandidatura di…. Berlusconi XD ahahah…per favore. Giovani del PdL, se avete un minimo di cervello, mandateli a cagare e come vi ho suggerito o 1)fondate un nuovo partito o 2)cercate di allearvi con altri..