Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | September 17, 2021

Scroll to top

Top

Roma, arrestato vicepresidente del Consiglio comunale. Festa rovinata ad Alemanno

Roma, arrestato vicepresidente del Consiglio comunale. Festa rovinata ad Alemanno

Mentre Alemanno si traveste da giustiziere della notte, al Campidoglio va in scena il nuovo psicodramma della Giunta capitolina. È stato arrestato questa mattina il vice presidente del Consiglio comunale Samuele Piccolo del Pdl. Con lui sono stati fermati anche il padre e il fratello. I reati ipotizzati: associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, appropriazione indebita e finanziamento illecito ai partiti.

La festa rovinata ad Alemanno-giustiziere. E pensare che qualche ora prima Gianni Alemanno, vestito di scuro e a bordo di una motocicletta nera si aggirava nella notte per le strade dell’Urbe. Il motivo? Controllare le strade di Roma e verificare l’operato della Polizia di Roma Capitale in una missione rischiosissima: un’operazione anti-prostituzione. Le sue foto sono poi finite su Facebook, come quando nella notte di cinque mesi fa, si mise a spalare la neve con le sue forti braccia.

Quei maledetti finti crediti Iva. Peccato che l’operazione immagine sia stata subito compromessa dall’arresto di un importante esponente del suo partito a Roma. A Samuele Piccolo e ai suoi familiari il gip contesta d’aver creato, attraverso una serie di società riconducibili alla famiglia, finti crediti Iva che poi venivano destinati all’attività politica di Samuele. A capo dell’organizzazione sarebbe, secondo le conclusioni alle quali sono giunti i magistrati, Massimiliano Piccolo, fratello del consigliere comunale e il padre Raffaele.

Sospeso dal Pdl, levataccia per Gianni. Per ora Piccolo è stato sospeso dal Pdl. Alemanno è stato svegliato sul presto, dopo una notte di lavoro, ed è corso in Campidoglio. “Ho massima fiducia nella magistratura nella risoluzione rapida di una vicenda sicuramente molto, molto brutta”, dichiara il sindaco ancora piuttosto assonnato. “Non posso che augurarmi che Samuele Piccolo possa chiarire rapidamente tutte le accuse che gli vengono mosse”.

Twitter: @PaoloRibichini

Comments

  1. AlessandroPisan

    I magistrati romani sono quelli che Lusi con prove in mano non lo ascoltano neanche…
    Sperare nella condanna di un politico a Roma è fantascienza……
    Piccolo la farà liscia!

  2. MI pare che la dichiarazione del Sindaco riportata nell’ultimo paragrafo di questo articolo mostri, se letta con la dovuta attenzione, che egli fosse tutt’altro che assonnato nel momento in cui l’ha rilasciata. Infatti, al di là di uno scettico e formale augurio a Samuele Piccolo, costituisce una netta presa di distanza da una vicenda che non esita affatto a definire “sicuramente molto, molto brutta” ed alla quale è chiaramente estraneo.